Archivio Tag: sottomodalità

“Come Auto-Suggestionarsi”

Ciao,

hai mai sentito dire che il “pensiero” è composto dal tuo”dialogo interno”? Oggi approdiamo alla decimapuntata con la traduzione non ufficiale dell’ultimo libro diRichard Bandler “Get the life you Want”…

Oggi ti parlo di come influenzare il tuo dialogo interno.Scommetto che se mi leggi conosci che cosa significa”avere il dialogo interiore”…se invece non ne hai la piùpallida idea…ora te lo faccio ascoltare…

…stai in silenzio per 1 minuto…

eccolo! lo hai sentito è quello che stava meta commendantoe dicendo “ma che diavolo dice questo matto, io mica ho undialogo interno?…oppure è vero?”;-) Esatto…fra tutti isistemi rappresentazionali quello del dialogo interno èimportantissimo…

…fondamentale soprattutto per noi Italiani.…

Leggi di più

Richard Bandler: “Esercizio Anti-Panico…esagerare” ;-)

Ciao,

continua la s-traduzione dell’ultimo libro di R. Bandler,oggi ti parlo di un concetto molto interessante della PNLe a tratti “contro intuitivo”…cioè di sorpassare lasoglia.

Hai presente quando una cosa ti da talmente tantofastidio da “costringerti” a cambiare le cose? questo èil concetto di Bandler…rendere qualcosa che non vuoipiù avere talmente insopportabile da dire”adesso basta”:

Lo hai ascoltato? esatto, gli Andreas hanno creato diversipattern interessanti che implicavano l’esagerazione dialcune sottomodalità critiche…

Se ad esempio “temi i ragni”, loro ti chiedevano di vedernedi più e di rendere l’immagine grande e luminosa e vicinasino a quando questa…svanisce :-OScherzi della mente 😉

Ad un livello ingenuo il concetto è comprensibilissimo,quando oramai hai toccato il fondo non puoi fare altroche risalire…tuttavia esistono delle sfumature moltointeressanti che voglio farti notare.…

Leggi di più

Richard Bandler: Esercizio convinzioni le sottomodalità come lo squash ;-)

Ciao,

continua la s-traduzione del libro di Richard Bandler”Get the life you want”. Oggi siamo nuovamente alleprese con le sottomodalità della PNL….

Sono convinto che l’80% dei lettori conosca molto benequesto termine… me è anche possibile che tu non siamai “atterrato” nel mio blog…per questo prima dicontinuare ti invito a dare un’occhiata a questo post.

Hai ascoltato? E’ difficile rendere questa tecnica senzal’ausilio di mezzo grafico…che per motivi tecnici non possousare (non sto usando il mio PC e mi mancano glistrumenti ;-))…

…per questo ho pensato di evidenziare i punti essenzialidell’esercizio…che ricalca la struttura di quasi tuttigli esercizi di PNL che utilizzano le sottomodalità (SM):

1) Accedi alla tua esperienza interiore…

2) Nota quale è la modalità predominante di quellaesperienza; ad esempio potresti vedere immagini ma nonsentire suoni…ecc (ricorda che tutte le rappresentazionipossono avere tutto e che esistono “stili cognitivi differenti”)

3) Quando hai trovato la modalità predominante esploralain modo qualitativo: dove si trova l’immagine?…

Leggi di più

Richard Bandler: “esercizio anti-stronzi” ;-)

Ciao,

ecco il secondo esercizio di Richard Bandler! come tiavevo promesso tempo fa, ho deciso di tradurre gliesercizi dell’ultimo libro di Bandler e di regalarteli(non tutti altrimenti i “paladini della PNL” midenunciano;-))

L’esercizio di oggi, come anche il precedente, non èuna novità ma è davvero bello e divertente, ricordoancora quando l’ho fatto per la prima volta in uncorso dello Zio_hack..rinominato “gli gnomi felici”;-)

Clicca sul tastino play per ascoltarlo:

ah..ah…lo hai praticato? è divertente…e soprattuttofunziona! e come ogni tecnica ha bisogno di qualchemodifica soggettiva per lavorare come si deve…

Il primo consiglio che posso darti è quello di capiresubito quale è la tua sottomodalità critica in questoprocesso…

Per sottmodalità crtitica intendo: la caratteristicadella tua rappresentazione interiore che ha piùpotere sul tuo stato d’animo.…

Leggi di più

Comunicazione Efficace: esercizio per triplicare le tue abilità comunicazionali…e non solo ;-)

Ciao,

se mi conosci sai che amo “lavorare con la voce” e inmodo particolare con gli aspetti non verbali e paraverbali.L’esercizio di “comunicazione efficace” che ti mostrotra poco…non lo consci…perchè l’ho elaborato io;-)

Se sei fra i “lettori avanzati” di PsiNeL conosci di sicuroche cosa intendo quando ti parlo di para-verbale…ma incaso non lo sapessi…è “il modo con cui dici le cose”: tono, volume, ritmo, cadenza…ecc…

Sono diversi gli studi sulla comunicazione efficace cheindicano l’importanza assoluta della padronanza delproprio para-verbale. Puoi facilmente immaginare cheuna frase come: “ti amo”… detta urlando o con untono aspro, possa prendere tutt’altro significato.

Ti premetto che, se sei un musicista o hai un buon”orecchio”, questo esercizio sarà più “facile per te ;-)anche se tu non entri in questa categoria…con un pòdi allenamento raggiungerai super-risultati.…

Leggi di più

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK