Archivio Tag: rapport

PNL: Derren Brown, mirroring e Rapport…

Ciao,

finalmente in questa era di “the mentalist” torna il nostromitico illusionista britannico Derren Brown e questa voltaci mostra il magico potere del rispecchiamento o mirroringnel comunicare le nostre sensazioni alle altre persone.Ovviamente si tratta di “un gioco” e non tutto quello chevedrai è frutto di “puro rapport”.

Hai visto il video? pazzesco :-O Ecco che cosa ha fatto,più o meno, Derren. Ha chiesto ad entrambi i ragazzi diimitarsi e di applicare il mirroring, mentre lui esternamentedava dei suggerimenti. Al ragazzo dalla maglia bianca (quellocon un disegno) è stato chiesto di “mettersi nei panni” delloaltro e di ricordare una “sua esperienza”.…

Leggi di più

Ipnosi: il consiglio di Sigmund Freud…

Ciao,

la storia della ipnosi e in generale di tutta la psicologia èindissolubilmente legata alla figura di S. Freud…infatti,come ti ho già raccontato, è “causa” sua e soprattuttodei suoi allievi, il momentaneo abbandono dellapratica ipnotica.

Freud è stato un profondo conoscitore della ipnosi avendostudiato con i più importanti esponenti del suo periodoBernheim e Charcot…purtroppo però, come molti pensatoriosanna la sua creatura intellettuale (la psicoanalisi) edaffossa la sua parente più stretta…l’ipnosi.

Freud sostituisce la pratica ipnotica con le sue “libere associazioni”, prima pietra miliare della psicoanalisi. Lagiustificazione, attualmente usata ancora dai suoi sostenitoriè che l’ipnosi sia una pratica sintomatica cioè che si occupasolo dei sintomi… (grandissima cavolata ;-))

Tranquillo non voglio ripeterti la trita e ritrita storia dellaipnosi, ma semplicemente far notare una cosa presadirettamente dagli scritti di S.…

Leggi di più

Rapport: come i movimenti sincroni possono aumentarlo…

Ciao,

ti ricordi del post estivo su Samuel? Ti raccontavo di comela nota band come i Subsonica si servano di tecniche psicologiche per migliorare il loro “rapport” sul palco.

E di poco fa una conferma sperimentale proprio su unesercizio simile basato sulla sincronicità dei movimentie sul conseguente miglioramento delle prestazionilegate alla cooperatività. Se ricordi c’è un articolosulla comunicazione non verbale che già prevedevaquanto stai per scoprire…

La ricerca è stata condotta alla Stanford University inCalifornia e pubblicata su “psychological Science”…Scott Wiltermuth e col. hanno esaminato ben 96volontari….suddivisi in 4 gruppi differenti…

…tranquillo ti assicuro che i risvolti di questo esperimentoti saranno di enorme aiuto…soprattutto se ti occupi dipsicologia e di sviluppo personale…per cui ti invito aleggere tutto sino in fondo 😉

ad ognuno dei gruppi è stato assegnato un compitopreciso, il brano scelto è stato l’inno canadese perevitare che vi fossero somiglianze culturali fra ipartecipanti (erano tutti statunitensi):

Gruppo 1: Ascoltare il brano in cuffia e canticchiarlo avoce bassa…

Gruppo 2: Cantare tutti insieme…

Gruppo 3: ascoltare in cuffia versioni diverse…eballare di conseguenza cose differenti…

Gruppo 4: Cantare e ballare tutti insieme…

Dopo tutti i 96 partecipanti sono stati invitati a compilareun questionario e a partecipare ad un gioco di gruppovolto a misurare le aspettative di cooperazione.…

Leggi di più

Empatia e Rapport: “Assomigli al tuo partner?”

Ciao,

uno studio particolare dimostra che, persone che vivonoinsieme per diverso tempo tendono ad assomigliarsi.Cioè proprio fisicamente i tratti del viso cambianodurante gli anni, facendo diventare le persone piùsimili fra loro.

Lo studio è stato condotto dal Prof. Robert Zajonc, notopsicologo in questo modo: 110 soggetti sono stati invitatia visionare alcune foto di uomini e donne prima anno dimatrimonio e dopo 25 anni di vita coniugale.

Poi ai soggetti è stato chiesto di individuare le coppie chesi assomigliassero maggiormente. Ed dalle scelte fatte siè evidenziato che le coppie che sono sposate da almeno25 anni, hanno il viso molto simile.

Questo risultato è stato confermato anche attraversotutta una serie di test effettuati con gruppi dicontrollo…il verdetto è sempre lo stesso: persone chevivono insieme tendono ad avere connotati simili.…

Leggi di più

Comunicazione non verbale: PNL , Ricalco e Rapport…nuovi risvolti sperimentali…

Ciao,

continua la carrellata di studi dedicati alla PNL e, quellodi oggi sarà dedicato alla comunicazione non verbale ein modo specifico al ricalco.

Se conosci la PNL sicuramente sai di cosa si tratta quandosi parla di ricalco. Se non lo sai ecco una piccola definizione:”il ricalco è una tecnica in cui ci si allinea con diverseparti dell’esperienza del nostro interlocutore con loscopo di entrare in rapport creando sintonia”…

E’ possibile ricalcare tutto del nostro interlocutore: daisuoi valori al suo respiro. Pare che più il ricalco sia in unafase “inconsapevole” è più diventa efficace. Ad esempiouno dei ricalchi più potenti è quello del respiro…il respiroè (per la stra grande maggioranza del tempo) inconscio.…

Leggi di più
1 2 3

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK