Psicologia digitale: quanto velocemente rispondi alle notifiche?

Tutti conosciamo il fenomeno: arriva una bella notifica, qualcuno ci ha mandato un messaggio, cerchiamo di sbirciare l’anteprima e subito dopo scatta una domanda.

E’ bene rispondere subito o tra un po’? La persona in questione si offenderà se non rispondo immediatamente? Una valanga di dubbi che sembrano con noi da sempre ma che in realtà hanno “hanno meno di 10 anni”.

Oggi affrontiamo questo tema dal punto di vista della psicologia… buon ascolto:

Ascolta “327- Psicologia digitale: “visualizzare o non visualizzare? Questo è il problema”!” su Spreaker.

La fretta è cattiva consigliera

Lo sappiamo tutti “la fretta è una cattiva consigliera” eppure viviamo immersi in un mondo digitale che ha come massima espressione proprio la velocità.…

Leggi di più

Come liberare il tuo “spazio interiore” per diventar “più grande e capace”!

Prima di iniziare porta per qualche istante attenzione al tuo respiro, riesci a sentirlo? Nota le sensazioni dell’aria mentre entra e mentre esce… sembra facile vero?

Respiriamo tutto il giorno senza rendercene conto, non appena vi portiamo sopra la nostra attenzione questa sensazione diventa consapevole e con essa accade qualcosa di straordinario.

Puoi iniziare a fare spazio nel flusso incessante dei tuoi pensieri… vediamo come funziona questo meccanismo. Buon ascolto:

Ascolta “326- Come liberare il tuo spazio interiore… per diventar “più grande e capace”!” su Spreaker.

Partiamo dal respiro

Una delle pratiche di meditazione più note in assoluto è quella legata all’osservazione del respiro, in questi anni l’abbiamo vista in diverse “salse”: da quella formale a quella informale.…

Leggi di più

I meccanismi psicologici della “speranza” al tempo del COVID-19…

Il termine “speranza” sembra uscito da un biscotto della fortuna o al meglio da un testo religioso, ed in parte è vero ma in realtà la speranza è una categoria che appartiene alla nostra specie per diverse motivazioni.

Forse avrai sentito dire a qualche intellettuale che è “solo” una categoria cristiana e/o religiosa tuttavia: senza speranza nel futuro la nostra specie non sarebbe sopravvissuta… ma questo è un dibattito aperto.

Nell’episodio di oggi vediamo questo meccanismo dal punto di vista della ricerca in psicologia, buon ascolto:

Ascolta “325- I meccanismi psicologici della “SPERANZA” ai tempi del covid-19…” su Spreaker.

Una categoria religiosa

E’ vero il termine “speranza” è stato coniato in ambito religioso così come moltissime categorie che utilizziamo ancora oggi.…

Leggi di più

La “non azione che conduce a a tutte le azioni potenti”… e consapevoli

Quando dico alla gente che meditare consiste nel restare fermi “senza fare niente” la maggior parte fraintende e crede che si tratti di una pratica passiva.

Alcuni sono convinti che meditare significhi ascoltare audio rilassanti che conducono a fare “immaginazioni guidate”: chiudo gli occhi e quando li riapro sto meglio… wow!

La meditazione che facciamo qui su Psinel è invece un processo molto attivo che oggi analizziamo in uno dei suoi tanti “paradossi”…buon ascolto:

Ascolta “324- La “non azione che conduce a tutte le azioni”… consapevoli” su Spreaker.

La non azione

Se hai ascoltato questa puntata del podcast sai che per praticare la meditazione di consapevolezza dobbiamo essere capaci di osservare il momento presente, senza giudicarlo e in modo intenzionale (IOS).…

Leggi di più

Le abilità fantasma: perché l’essenziale è invisibile gli occhi?

Questa è una puntata un po’ strana perché mette insieme diverse cose che ritengo interessanti soprattutto in questo preciso periodo storico. Il tutto può essere riassunto dalla famosa frase di Antoine de Saint-Exupéry:

“L’essenziale è invisibile agli occhi” frase famosa del “piccolo principe” quando chiede alle persone cosa sia una scatola con 3 buchi. Dietro queseta frase c’è il segreto per continuare a migliorare e non solo…

Buon ascolto:

Ascolta “323- Abilità Stealth (nascoste): perché l’essenziale è davvero invisibile agli occhi?” su Spreaker.

Le ghost note

I musicisti conoscono questo termine “ghost note” che sta ad indicare una serie di “note fantasma” che compongono spesso il tappeto ritmico ed armonico di un brano.…

Leggi di più
1 3 4 5 6 7 369

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK