“Multitasking e Pratica”…

Ciao,

oggi mi è capitato fra le mani un bellissimo articolo dedicato al multitasking…cioè alla capacità di poter svolgere più compiti contemporaneamente.

Oggi, con l’aumentare continuo degli stimoli è aumentato anche il numero di compiti a cui “sei chiamato” a far fronte.

Qualcuno chiama la nostra epoca “quella della attenzione”cioè dove l’attenzione è la merce rara.

 …

Leggi di più

“il tessuto della realtà” di Richard Bandler

Ciao

una delle prime intuizioni di Bandlere Grinder, i due co-creatori dellaPNL è stata quella di supporre chesotto ogni comportamento vifosse una struttura.

Più avanti negli anni, quando tutta lacerchia degli studenti di PNL era inattiva ricerca…sono emersi diversiaspetti.

Come i valori e le credenze, e tutti filtri (secondari) che possonolimitare o potenziare il tuocomportamento.

Più avanti nel tempo, Bandler, osservandoil lavoro di Dilts decretò che l’unione di:Stati interni, Convinzioni, valori,esperienze e aspettative erano”il tessuto della realtà”

Questa struttura che è in parte consciaed in parte inconscia può avere deimal-funzionamenti, magri dovuti allapovertà delle mappe oppure dellaeccessiva rigidità della struttura…

Qualche anno dopo, un certo Hilgard, grandestudioso di ipnosi, ha formulato una teoriachiamata neo-dissociativa…

Non sto a tediarti con la teoria precisa…lacosa importante invece che puoi ricordare è:quando la mente va in uno stato modificatodi coscienza (SMC)…

I moduli della mente (definiti da Hilgrard) si”scollano” e disorganizzano.…

Leggi di più

Ipnosi regressiva in Tv

Ciao,

 

ieri sera hai visto “il bivio” con Enrico Ruggeri? C’è stata una dimostrazione di ipnosi regressiva.

Ho utilizzato, per pura curiosità, l’ipnosi regressiva ma a dire il vero non mi piace molto…per diverse motivazioni che adesso non ti sto a spiegare 😉

I due “terapeuti” che hanno svolto l’induzione sono stati molto seri e professionali. Soprattutto per aver utilizzato il “poligrafo”.

Una macchina in grado di rilevare “in tempo reale”l’attività cerebrale e diversi parametri vitali. Anche se lo schermo del PC si intravede appena, il soggetto mostra evidenti segni di trance…

Constatalo con i tuoi occhi…guarda il video…che purtroppo è stato tolto da Youtube.…

Leggi di più

I “Segreti” del Linguaggio Non Verbale…

Ipnosi-non-verbale1Ciao,

oggi una delle branche più attive della moderna medicina è sicuramente la neuro anatomia e neurofisiologia.

La cosa più straordinaria è come questa continui a confermare intuizioni che sono state formulate anche milioni di anni fa.

L’uomo (in special modo “quello orientale”)pratica la Meditazione da millenni… non solo a “scopo religioso” ma anche e soprattutto per una propria crescita personale.

Oggi esistono le prove scientifiche dei benefici che ha il tuo fisico e la tua mente quando ti rilassi e/o entri in uno stato di meditazione.

Lo studio che mi ha portato a scrivere questo post arriva dritto dritto dalle moderne ricerche neurofisiologiche sull’ipnosi moderna.…

Leggi di più

L’arto Fantasma

Ciao

questo weekend sono stato a “scuola di ipnosi”…come forse saprai frequento una scuola dipsicoterapia ipnotica.

Uno degli argomenti più affascinanti cheabbiamo trattato è stato quello del doloreprovocato dall’ “arto fantasma”.

Le persone che, sfortunatamente hanno perso(in casi rarissimi sono nate) senza un arto,possono sviluppare quello che viene chiamatoarto fantasma. Cioè la sensazione dipossedere ancora l’arto che non c’èpiù (o che non è mai esistito).

Una vasta percentuale di soggetti sviluppa neltempo delle “allucinazioni sensoriali” nei riguardidel proprio arto fantasma. Purtroppo molte voltequeste sensazioni sono dolorose.

L’ipnosi viene utilizzata con estremo successonella terapia del dolore. Mi spiego meglio:

esistono due categorie di dolore:

1) Dolore “utile”2) Dolore “inutile”

Per dolore “utile” intendo una sofferenza che tiporta a compiere delle azioni per migliorare latua situazione.…

Leggi di più
1 352 353 354 355 356 361

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK