Categoria:psicologia

Un test di Attenzione…che porta fortuna ;-)

Ciao,

hai letto il post di ieri dedicato al legame fra Fortuna e Ansia?

ecco un test , decisamente famoso ma davvero sorprendente…in caso tu non capissi l’inglese ti faccio una piccola introduzione:

“Tutto quello che devi fare è contare quanti passaggi si fanno i giocatori con la maglia bianca”…riuscirai a contarli tutti!?;-)

Ahhh…sei riuscito a vedere l’orso…come lo chiamano lì…in realtà questo è un Test introdotto dall’ormai famosissimo Prof. Richard Wiseman…ed erafatto con un “Gorilla”.

Wiseman ne parla in modo approfondito nel suo libro”Dov’è il Gorilla? Fattore Attenzione” ed anchenel bellissimo “the Luck Factor”.

(aggiornamento al 25/11/11)… Negli ultimi anno il prof.…

Leggi di più

la tecnica “segreta” dei Subsonica ;-)

Ciao,

adesso hai capito chi è il ragazzo nella foto sulla sinistra?

Quello a destra sono io…e l’altro è Samuel Romano, che mi ha svelato un piccolo trucco…

Allora, come ti dicevo nel post di ieri (se non lo hai fatto vai subito a leggerlo) il primo bassista dei Subsonica PierFunk è uno psicologo appassionato di ipnosi.

Non solo, pare che sia anche molto in gamba e che abbia collaborato e collabori con alcuni dei più grossi ipnoterapeuti e formatori italiani.

 

LA TECNICA “SEGRETA” dei SUBSONICA

 

Eccola, dopo averti tenuto per un giorno intero sulle spinetra poco ti racconterò di che cosa si tratta…

I ragazzi, poco prima di salire sul palco, si mettono unoaccanto all’altro ed “ondeggiano con il corpo”…sotto la “direzione” di PierFunk..…

Leggi di più

I Batteristi…sono più intelligenti?

Ciao,

oggi ti parlo di una ricerca davvero carina…e soprattutto “utile” per il tuo sviluppo personale!

Secondo una ricerca pubblicata sul”Journal of Neuroscience”, le capacità cognitive di: ragionamento, problem solving e “senso del ritmo”…sono elaborati dalle stesse aree cerebrali.

La ricerca ha preso in esame, non tanto il “senso del ritmo”ma la capacità di mantenere un “determinato tempo”, che pare essere innata…secondo questi ricercatori svedesi…infatti l’intelligenza sarebbe pressoché innata.

Alla luce delle moderne scoperte della fisica quantistica e della Nuova Biologia…direi che perdersi nella vecchia diatriba “innato-appreso”…è una storia vecchia che non serve a NIENTE!

E’ vero…ci sono alcune persone che hanno ENORMI difficoltà a “tenere il tempo”…ma ti assicuro che, in tanti anni di musica (suono da 16 anni), nessuno sa TENERE il tempo…se non studia con un metronomo.…

Leggi di più

Esperimenti Psico-pratici: il priming nella crescita personale

Ciao,

hai letto il post di ieri…sul priming semantico?

Simona, una lettrice di questo blog, ha già trovato il legame tra sviluppo personale e l’esperimento di ieri.

Simona ha scritto: “quando ascolto la musica, non solo il mio stato d’animo viene influenzato dal ritmo, ma anche le mie azioni! Così se metto in sottofondo una musica movimentata, oltre a sentirmi più allegra,divento anche più briosa!

“In conclusione: mai mettere un Adagio quando si devono sbrigare le faccende domestiche!”…

Ringrazio e faccio i miei complimenti a Simona per aver capito al volo come applicare l'”effetto priming”..

Adesso ti mostro come mai, questo modello cognitivo è così importante, a livello teorico (ma non solo) anche per la crescita personale.…

Leggi di più

“Attenzione inconscia”

Ciao, ieri ho scritto un post chilometrico sulla “attenzione” e sul Neglect.

Se ricordi c’era quella prova sperimentale che dimostrava la”presenza” del meccanismo cognitivo dell’attenzione.

Allo stesso modo, sempre attraverso lo studio neuropsicologico del neglect, si è scoperta la presenza di “un’attenzione inconscia”

Hanno preso dei soggetti affetti da Neglect e gli hanno mostrato un disegno.

Questo foglio era diviso a metà,sul lato che potevano ancora”percepire” c’era disegnata una casetta…

sul lato che negligevano (cancellavano) c’era una casetta in fiamme.

Gli sperimentatori chiedevano ai soggetti in quale casa sarebbero andati a vivere.

Tieni conto che i soggetti sapevano che c’era una seconda immagine e che loro non potevano vederla.…

Leggi di più
1 45 46 47 48

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK