Archivio Autore: genna

“Ordine e disordine”: perché i nostri pensieri possono apparirci disordinati?

Lo so quando si parla di “disordine” unito alla parola “mentale” ciò che viene in mente è un qualche tipo di “psicopatologia” ma la verità è che il “Pensiero di tutti è disordinato”.

Se potessi trascrivere tutto ciò che ti passa per la testa come se fossi un “cronista della tua mente” verrebbe fuori un racconto coerente?

Se hai risposto “si” allora significa che hai assoluta necessità di ascoltare questa puntata, se hai risposto “no”, ascoltala lo stesso 😉

Ascolta “294- “Ordine e disordine": perché i nostri pensieri possono apparirci disordinati?” su Spreaker.

Ordine e disordine

Se ci ragioniamo su per qualche istante viene facile pensare che in realtà la nostra mente non sia “così ordinata come immaginiamo”, per prima cosa ne possiamo avere un’esperienza diretta.…

Leggi di più

“Lasciar andare”: la via da seguire per una super flessibilità mentale…

Ti è mai capitato di incastrarti in un pensiero? Magari anche solo una semplice canzoncina che non riesci a toglierti dalle orecchie? Oggi vedremo come questi fenomeni sono legati tra di loro.

E scoprirai che saper riconoscere tale fenomeno e saperlo “lasciar andare” è una delle tecniche di “flessibilità mentale” (o cognitiva per i tecnici) più potenti che esistano.

Ascolta la puntata 293 del podcast di psinel… inizia con la solita introduzione ed un immediato esercizio per “lasciar andare”…

Ascolta “293- Tutta la magia del “lasciar andare”… coltivando la tua “flessibilità cognitiva”…” su Spreaker.

Lascia andare

Allora chi segue Psinel o chi conosce il lavoro di Jon Kabat Zinn probabilmente avrà riconosciuto una delle “attitudini della mindfulness” nella puntata di oggi.…

Leggi di più

Ri-conosci te stesso: un metodo di auto-consapevolezza

“Conosci te stesso” è una delle massime più antiche e note nella storia del pensiero umano che ha assunto diversi significati in base ai contesti in cui è stata utilizzata.

Se segui Psinel sai che qui la “conoscenza di se stessi” è imprescindibile dalla ricerca personale, tuttavia spesso le persone tendono a vedere questa “conoscenza” nel modo sbagliato.

Si tende a credere che conoscersi sia come “compilare una lunga lista di attributi” ma in realtà è più simile a “conoscere una amico”… vediamo come:

Ascolta “292- Ri-Conosci te stesso: un metodo di auto-consapevolezza…” su Spreaker.

“Conoscere un amico”

Conosci i tuoi amici?…

Leggi di più

Il “paradosso” della lettura del pensiero… “so davvero che cosa pensi?”

Hai mai sentito frasi del tipo: “Come stai? Ti vedo un po’ giù oggi, tutto bene?”. Oppure: “Lo so che vorresti che io facessi quella cosa”, o peggio, “so che cosa stai pensando”?

Come avrai notati si tratta di frasi di uso quotidiano, spesso durante il podcast ti dico “come sai”, due paroline che implicano che tu sappia qualcosa ma soprattutto che io possa saperlo, che possa leggerti il pensiero.

La “lettura del pensiero” è visibile a livello linguistico ma non riguarda solo il linguaggio…

Ascolta “291- Il “paradosso” della lettura del pensiero… “So davvero che cosa pensi?”…” su Spreaker.

Leggere nel pensiero “è pericoloso”

Una cosa che non ti ho detto nell’audio di oggi è che “leggere nel pensiero è pericoloso” anche se ci azzecchi.…

Leggi di più

Psicografia: l’ inquietante unione tra psicologia, demografia e tecnologia…

Psicografia, l’unione tra “psicologia, demografia e tecnologia” è una delle cose più affascinanti e allo stesso inquietanti della nostra epoca digitale.

Ogni volta che ci muoviamo nel web lasciamo “tracce digitali” che lasciano trasparire interessi, bisogni, preferenze sessuali, attitudini al voto, tendenza al pregiudizio ecc.

Come è possibile? Semplice, incrociando insieme tali “tracce” (tali dati) è possibile far emergere “profili di personalità” abbastanza precisi… buon ascolto…

Ascolta “290- Psicografia: l’inquietante unione tra psicologia, demografia e tecnologia…” su Spreaker.

La psicografia

Allora la prima volta che ho sentito parlare di “psicografia” è stato durante gli anni di Università e si intendeva con tale termine: l’interpretazione psicologica dei segni grafici.…

Leggi di più
1 2 3 359

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK