Imparare una lingua in 6 mesi…e senza aprire un libro ;)

Ciao,

ti piacerebbe apprendere una nuova lingua in soli 6 mesi e senza dover andare all’estero? Ti sembra impossibile? E’ ciò che si riesce a fare mettendo in pratica alcuni accorgimenti della psicologia dell’apprendimento. Nella 57°puntata del podcast di psinel commentiamo il lavoro di Chris Lonsdale, psicologo ed esperto di apprendimento…

Sei riuscito ad ascoltarlo? Se conosci più di una lingua e l’hai appresa “un po’ come me”di certo questi consigli non ti saranno apparsi assurdi, ma anzi avranno risuonato con la tua esperienza. Se invece non hai mai provato ti posso assicurare che queste “dritte” sono le stesse che puoi applicare a qualsiasi nuovo apprendimento.

Come ti raccontavo nell’audio ho tratto tutto il podcast da un intervento di Lonsdale tenuto al TED… canale tematico di innovazione e di ricerca che su psinel promuoviamo dal 2009. Una vera e propria miniera di conoscenze di altissimo livello, gratis a tua disposizione…se conosci l’inglese (molti video sono anche sottotitolati). Ecco il video per apprendere una seconda lingua in 6 mesi:

L’hai visto? Si praticamente nel podcast hai il succo di questo intervento, con i 5 principi e le 7 azioni per imparare una nuova lingua. Ma come ti dicevo ci sono molti altri esperti che dicono all’incirca le stesse cose e a me piace riassumere tutti i loro sforzi in poche righe…

“Puoi apprendere qualsiasi cosa, ti basta solo immergerti completamente in quella cosa ed iniziare ad esercitarti, con i tuoi tempi e con la tua velocità”. Lonsdale ci mostra una bella slides dove sono intrecciati diversi fattori che ci motivano all’apprendimento. Questa è la molla che facilita il tutto…

Con questo intreccio il collega ci mostra che l’apprendimento è influenzato dalla rilevanzacioè quanto è importante per te e dal tipo di significato che gli attribuisci. In parole povere se una cosa t’interessa davvero, se per te ha un grande significato, allora l’apprenderai con più facilità – rafforzando l’attenzione e la memoria.

In questo “intreccio” c’è tutto ciò che in realtà ti serve sapere per apprendere qualsiasi cosa. Lo so sembra un’affermazione troppo forte,ma se una cosa non è importante per te e non ha alcun significato, molto difficilmente riuscirai ad apprenderla. Questo mi ricordala scuola e quei “maestri che non sono capaci…

…quelli non in grado di accendere appunto l’interesse degli alunni”. Lonsdale, forse anche per questi motivi, inizia l’intervento in vero stile “motivational speaker”. Con tutti quegli esempi motivanti che spingono ad uscire fuori dalla zona di comfort e ad iniziare a pensare “ciò che prima era impensabile”.

Infatti potrebbe sembrare assurdo che si possa apprendere una nuova lingua in 6 mesi… eppure l’ho visto accadere più di una volta. Ti basta avere qualche amico che abbia fatto l’Ersmus (il progetto di studi europeo) e che era partito con l’intento di acquisire una nuova lingua…

…ecco in questo caso 6 mesi di studi in un altro paese si dimostrano sufficienti. Si di certo non si diventa madre lingua ma ho anche visto accadere questo in persone molto interessate (e perché no, dotate). Fortunatamente non hai  bisogno di andare all’estero, infatti puoi fare una full immersion anche stando comodamente a casa tua!

Ovviamente devi trovare qualcuno con cui fare pratica, altrimenti diventa simile ad uno che impara a guidare l’auto in un garage e poi scopre che farlo nel traffico è tutta un’altra cosa 😉 Oggi abbiamo un “garage”enorme, ci sei in questo momento e si chiama internet.

Grazie al web puoi scovare video con ogni tipo di linguaggio, non solo, trovi anche dei video che ti “insegnano” la lingua. Ma il mio consiglio (come quello di Lonsdale) è ancora quello della rilevanza. Se ad esempio vuoi imparare l’inglese, guarda video che siano di tuoi interesse. Cose che stimolino la tua voglia di apprendere!

Meglio guardare uno scatch divertente che non una noiosa lezione di grammatica. E’ meglio guardare uno speech del TED che t’interessa, piuttosto che imparare come si coniugano i verbi. La capacità di parlare nuove lingue non sta nell’imparare le regole ma semplicemente nell’allenarti ad ascoltare e produrre quei suoni.

Dentro di noi abbiamo già tutto ciò che ci serve per parlare una nuova lingua…ma non solo, anche la tua lingua madre è slegata dalla grammatica. Infatti un bambino che non conosce la grammatica comprende alla perfezione se gli dici “mangiare andiamo adesso”. Hai un sistema di apprendimento naturale del linguaggio…

…attraverso questi consigli puoi aiutarti ad attivare questo sistema. Cosa facilitata dal tuo “stato mentale” (come lo chiama il tizio;)) e che puoi migliorare cercando di restare aperto e non giudicante, in uno “stato di serenità mentale”. Ti ricorda qualcosa? Esatto la nostra cara meditazione che come al solito compare fra i consigli.

Ok, prova questi principi e facci sapere come è andata. Magari non aspettare 6 mesi ma mandaci un feedback prima 😉

A presto
Genna

 

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Consigli per affrontare gli esami nella scuola e nella vita
Le abilità fantasma: perché l’essenziale è invisibile gli occhi?
Gli anziani apprendono più lentamente?
Esiste il talento? 10.000 ore per eccellere in qualsiasi disciplina?
14 Commenti
  • Ciao e grazie dell’ottimo lavoro. Dato che mi sono iscritto troppo tardi alla newsletter, come posso fare per avere il qde collegato?
    Grazie.

  • Grazie!!

  • Grazie John,
    Antonio, se non ricordo male, è uno dei 3 trainer italiani che ho menzionato nel podcast 😉

  • Ciao Genna,

    Nel mio percorso per imparare l'italiano ho trovato Antonio Libertino chi usa il PNL aiutare ad imparare l'italiano. Ho comprato un paio di suoi libri(con audio) e ci sono interessante e utile.

    C'e' anche una versione per imparare l'inglese 'Awaken Your English' letto da un americano.

    https://www.youtube.com/watch?v=S0C2TG05MQ0

    John

  • Good Morning 🙂

    @ Grazie John, continua a seguirci…magari in futuro mi aiuterai a tradurre questo blog in inglese 😉

    @ Andrea: Grazie, ottimi spunti per apprendere l'inglese… per il metamodello non credo sia necessario impararlo in lingua originale se poi devi applicarlo all'italiano "medio" 😉

    Comunque se cerchi qui e la trovi un sacco di Pdf dei vecchi libri di Bandler e Grinder. Un'altra risorsa che trovai interessante è la visione del metamodello di Michael Breen.

  • Grazie Genna!
    Non so se l'ho postato, da un po' sto riprendendo l'inglese, proprio grazie ad uno straordinario podcaster, John Peter Loans (www.instantenglish.it)… ti assicuro che è molto spassoso! E naturalmente anche il llibro "Don't learn the English, smile!" di The English sister… peccato che, a quanto sembra, il loro sito sembra essere offline… Una delle parole che ho imparato da quel libro di The English Sister, è "even", un sinonimo di "also" (anche)… e poi quale libro, se non questo, di imparare il Milton Model, direttamente in inglese? 😉
    Grazie Ancora
    Andrea

  • Grazie Genna,

    Questo video e' anche interessante.

    https://www.youtube.com/watch?v=NiTsduRreug

    C'e' piu' di 'input comprensibile' per migliorare l'inglese!

    ciao,

    John

  • Ragazzi mi sono perso qualche commento…scusate 🙂

    @ Luca: grazie…ascoltalo e facci sapere se toglie un pò di ruggine.

    @ Luke: thank you very much indeed 🙂 Anche a me piacciono un sacco i podcast e cerco di ascoltare anche quelli inglesi…andrò a bermi una birra da John 🙂

    @ Antonio: grazie a te!

  • Grazie mille Chiara 🙂

    Forse bisogna essere iscritti ad iTunes, cioè lasciargli i tuoi dati per poter commentare…ma non ne sono certo.

  • Bellissimo, Gennaro! Sempre preziosi questi tuoi podcast, chi passa qui dalle tue parti può solo apprendere ogni volta qualcosa in più (o molto di più) e ringraziarti. Non ho sempre tempo a disposizione per seguire tutto e finora le poche ma utili volte che sono riuscita ad ascoltarti su iTunes mi sono resa conto di non riuscire dopo ad esprimere una preferenza e/o lasciare un commento di apprezzamento al tuo lavoro. Non sono molto pratica evidentemente con iTunes, ma non ancora del tutto stordita! 😀 Forse tu puoi aiutarmi a capire cosa non va?!

    p.s. Non si sentono i lavori dal cantiere come sottofondo. Tranquillo! 🙂

    Buonissima giornata
    Chiara

  • Sono sempre stato del parere che immergersi in ciò che ci piace in lingua straniera e fare ciò che ci riesce è uno dei metodi migliori per acquisire una lingua… Il tuo articolo e il video lo confermano. Grazie per questa tua incursione nelle lingua straniere;-) Un caro saluto da Antonio

  • Grazie Genna. C'e' stato interessante per me e ho imparato un po' di piu' la tua bella lingua.

    Mi ricommando questo podcast per imparare l'inglese in un maniera divertente e naturale.

    http://teacherluke.co.uk/the-podcast/

    Luke e un insegnante d'inglese a Parigi e anche un comico 'standup' e un musicista.

    C'e' qualcosa interessante per te qui?

    http://teacherluke.co.uk/the-podcast/archive-of-episodes-1-149/

    C'e' anche un podcast su questo tema

    http://teacherluke.co.uk/2014/11/04/230-can-you-learn-a-language-in-6-months/

    Sono inglese, abito in Belgio e mi piaconno i podcast di Luke. Perche'? Perche' e simile di essere in un vero pub inglese con Luke.

    Secondo me non e' niente simile per imparare l'italiano.

  • Anche se non ho ancora ascoltato il podcast, l'articolo e' stato molto interessante e stimolante! Ascoltero' il podcast e applichero' i consigli , per migliorare il mio inglese un po' "arrugginito" 😉

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK