La legge di attrazione “scientifica”: come diventare più ottimisti attraverso la scrittura

Ciao,

ti piacerebbe conoscere tutti i segreti della “legge di attrazione”? allora sei nel posto sbagliato! Nella 33° puntata del podcast di psinel scoprirai una “tecnica sperimentale” per aumentare il tuo”grado di ottimismo” nei confronti del futuro.

E ci serviremo di una tecnica che ricorda la famosa legge di attrazione. Per questo non ho potuto fare a meno di commentarla secondo il mio (immodesto)punto di vista… se vuoi avere una marcia in più nel futuro….ascoltalo…

Sei riuscito ad ascoltarlo? Visto l’enorme successo della famosa LOA (Low of Attraction) non potevo fare a meno di commentarla, visto che l’esercizio di “story editing” che ti propongo questa settimanale assomiglia moltissimo.

Anche se ha uno scopo profondamente diverso, quello di accrescere il tuo “ottimismo”. Cosa che è stata misurata con degli strumenti (dei questionari) prima e dopo aver svolto questi semplici esercizi…

…quindi “no, il podcast di oggi non ti porterà successo e fortuna, che attiri con i poteri della mente“… ma utilizzerà la visione del tuo futuro per darti un “boost” emotivo verso un mindset che da anni è dimostrato essere il migliore, l’ottimismo,di cui ti ho parlato in lungo ed in largo visto che ritengo le scoperte della psicologia positiva oro,per chi come me è appassionato di crescita personale.

Ti avevo già anticipato questo tema nella 32°puntata del podcast, si perché se credi nella LOA di certo “ti sarai toccato nei punti strategici”mentre ne ascoltavi la descrizione. Si perché una delle cose più aberranti della LOA sta proprio nel rifiuto dei pensieri negativi e nel cercare costantemente di “pensare positivo”,”perché tu sei il diretto responsabile delle cose che ti accadono…sei tu che le attrai”…

…recita la “legge di attrazione”, per tanto se fai un esercizio come quello esposto nella 32° puntata rischi di attrarre tutte quelle sfighe dal passato. Questo è il pensare comune di chi è cresciuto a”pane e LOA”… un pensiero che può avere sotto sotto delle ripercussioni positive, ma non quandosi ostina a farti credere che devi rifiutare tutti i tuoi “pensieri negativi” o che devi “sforzarti di pensare positivo”…per non parlare del famoso paradosso della motivazione (di cui ti ho parlato recentemente).

Insomma se hai giù ascoltato il podcast di certo avrai sentito tutte le  mie critiche, ma ti avviso,non servono a farti desistere nell’uso della LOA ma semplicemente a mettere dei paletti per chi segue psinel.

Paletti che non servono a limitare ma ad indicare quella che secondo me è la strada più corretta per un equilibrato sviluppo personale. Mostrandoti anche i paradossi di una “legge così semplice”, ed apparentemente innocua, come “quella di attrazione”.

A tal proposito voglio citarti una puntata dei Simpson che ho visto qualche tempo fa: Bart torna a casa con una copia di The Secret ed inizia a dire a tutti che ha scoperto la chiave per il futuro. Ma Lisa (notoriamente la più colta e scettica della famiglia) gli chiede di giustificare il funzionamento del libro Bart risponde:

“Ma Lisa anche se non capiamo l’elettricità e non la vediamo non significa che non esista”…

…Lisa risponde:

 

“Ma Bart certo che conosciamole leggi dell’elettricità, sono state scoperte nel…bla bla bla…”

In poche parole “la colta Lisa” èin grado di smontare con una battuta una delle prime circonvoluzioni logiche che cercano di venderci nel famoso libro “the secret”. Come ti raccontavo nell’audio i motivi del successo di queste teorie sono davvero pochi ma molto molto efficaci, qui ne voglio discutere solo uno…

…quello dell’economia psicofisica. Noi siamo attratti da tutto ciò che ci permette di fare meno fatica.

Mi sembra logico: preferiamo andare in auto a lavoro piuttosto che in bicicletta e come ha da anni dimostrato il premio Nobel Daniel Kahneman risparmiamo su molti processi di pensiero cadendo spessissimo in errore. Così la famosa “legge di attrazione” non ci da dei concetti completamente assurdi…

…ma dice cose sagge che da secoli i religiosi di tutto il mondo ripetono come: l’importanza della gratitudine, l’importanza del credere ecc.

Sono tutte cose “potenzianti” ma solo se si tengono conto altre variabili, come quelle legate alla “realtà”. Cioè che nel nostro bel mondo fisico è necessario agire se si desidera raggiungere qualcosa. E chiaramente non basta ancora…

…è necessario che queste azioni siano coerenti con i nostri obiettivi. Insomma la LOA riduce tutto ad un pensiero magico “pensaci a tutto accade da se”…si lo so che oggi molti hanno cercato di correggerla dicendo che serve anche l’azione, ma a questo punto inizia a non differire di una virgola dai comuni sistemi di crescita personale made in USA (trova la convinzione depotenziante e sostituiscila).

L’esercizio che invece ti propongo oggi non ha nulla a che fare con la “legge di attrazione” ma ho voluto inserirla perché so che attira sempre più persone…e questo non è tanto dovuto al suo potere “attrattivo” quanto alle motivazioni di cui abbiamo parlato.

Si, non ho resistito a criticare certe teorie perché sempre più spesso vedo persone cadere in questi “tranelli mentali”e quando vedono un esercizio, semplice semplice come quello di oggi pensano:

Se ma è la stessa roba della LOA, dicono tutti le stesse cose ma gira e rigira ciò che conta è sempre la legge di attrazione… ebbene spero sia chiaro che non la penso affatto in questo modo, anzi… se la pensi così, fra qualche anno ti ritroverai a frequentare qualche strano corso sulla LOA, dove ti mostreranno lo stesso identico esercizio e ti faccio una super previsione…

ti diranno che è figo perché prova le basi scientifiche della LOA… ecco in quel momento ti torneranno in mente le mie parole e forse anche questo splendido esercizio, che ripeto,serve per aumentare scientificamente il tuo ottimismo ed ha un effetto anche dopo 5 mesi da una sola ripetizione (come sempre 4 giorni per 15 minuti Pennabaker docet)…solo allora tornerai su psinel e mi farai sapere se posseggo poteri divinatori :)))

Ovviamente sto scherzando 🙂 fammi saperecome è andato l’esercizio e se magari haidavvero attratto a te le benevolenze dellointero universo.

A prestoGenna

Ps. come sempre nell’audio sono stato molto impreciso (è in parte improvvisato) ad esempio invece di dire “panificio” dicevo “panettiere”…è il bello della semi-diretta 😉

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
L’equazione “segreta” della soddisfazione personale e professionale
Psicologia del Benessere: Lo sforzo per diventare felici
La “Bufala” del pensiero positivo
Benessere psicologico: 10 consigli per “diagnosticare” e migliorare la soddisfazione lavorativa
3 Commenti
  • Ciao a tutti 🙂

    @ Anonimo: ahahah felice di averti ridere…era il mio obiettivo 🙂 fammi sapere come è andata

    @ Marilena: dubbio legittimo…se hai "esaurito l'argomento" passi ad altro, ma se ti concentri bene nel descrivere come hai raggiunto quegli obiettivi, vedrai che 4 giorni sono pochi 😉

    Si, se vuoi puoi ampliare i precedenti, anzi è proprio quello che devi fare nei giorni successivi, rivedere allargare e approfondire…sempre restando in quello stato di flusso mentre scrivi, che è la cosa più difficile da fare…

    Grazie

  • marilena clerici
    Rispondi

    Ciao Gennaro,
    solo una domanda…
    l´esercizio va´ripetuto quattro giorni di seguito.
    Ma ogni giorno riscrivo tutto da capo o aggoiungo altri obiettivi ?
    E se volessi ampliarne alcuni che ho gia´scritto giorni precedenti ?
    Grazie

    Marilena

  • ahahahahahahah! al: ne parleremo veramente male! ho riso a crepapelle! bell esercizio comunque. lo proveremo sicuramente!

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK