Messaggi subliminali: Come difendersi dalla persuasione inconscia

What is inside

Sai cosa sono i messaggi subliminali? E se ti dicessi che leggendo questo post sarai sottoposto a questo tipo di messaggi? Sto scherzando:) se segui PsiNeL di certo conosci approfonditamente come funzionano questo tipo di messaggi. Ne abbiamo parlato in lungo e i largo durante questi anni, anche perché il loro studio mette in mostra come funziona la nostra psicologia. Nella ANL di questa settimana scoprirai una ricerca che mostra come diventare “immuni a questi messaggi”!

Sei riuscito ad ascoltarlo? Per prima cosa qui è necessario dare alcune definizioni precise per distinguere ciò che è subliminale da ciò che non lo è. Subliminale significa al di sotto della soglia di percezione, come probabilmente sai i nostri sensi riescono a catturare solo una certa gamma di frequenze ed altri fattori fisici che sono presenti intorno a noi, ad esempio in questo momento siamo sordi agli ultra suoni…

…esattamente in questo momento mentre stai leggendo queste parole non vedi tutte le onde radio che il tuo dispositivo riceve ed invia e lo stesso vale per l’udito ecc. Subliminale quindi significa sfruttare questi limiti  sensoriali per inserire dei messaggi, suggerimenti che ci spingano a fare qualcosa o a pensare e/o provare una qualche emozione…fino farci fare cose “al di fuori della coscienza“.

Anni fa ti avevo parlato di come questo tipo di messaggi non abbiano tutto il potere che molti pensano (e ahimè alcuni sperano). Questo perché, esattamente come per le suggestioni ipnotiche di cui abbiamo parlato molto, se una persona non desidera seguire i tuoi consigli non lo farà..anche se sei Milton Erickson reincarnato;) tuttavia questa predisposizione può essere stimolata e studiata…

…è chiaro che se ti trovi in un ristorante è perché hai fame, per cui se subliminalmente ti induco la voglia di mangiare carne piuttosto che pesce (ammettendo che ti piacciano entrambi) tenderai ad accettare quei messaggi. Quindi nel giusto contesto questi trucchetti hanno il loro effetto persuasivo… niente di più logico la nostra mente è associativa.

Questo però non capita solo con il subliminale ma, come ci hanno mostrato per anni gli studi sul prime, può capitare anche se il suggerimento non è al di sotto della soglia di consapevolezza. Se ad esempio, durante la cena i ristoratori mettono un certo tipo di musica, questo può influenzare le tue scelte (anche il sapore;)) o ancora se un tuo amico inizia a parlarti di quanto suono buoni i dolci in quel posto…

…probabilmente ti spingerà a desiderare un dolce o il contrario. Qualche tempo fa ti ho parlato di come Derren Brown abbia nominato questo tipo di messaggi sovraliminali: PWA “perception Without Awereness” (percezione senza consapevolezza) in altre parole puoi percepire un certo messaggio senza dargli attenzione.

Ad esempio mentre leggi queste parole puoi vedere alcuni messaggi qui accanto qui sulla barra di destra vedi anche alcune “pubblicità”, quindi potresti averle percepite ma senza consapevolezza. Quindi abbiamo due tipi di messaggi i PWA e quelli subliminali che anche se di natura diversa hanno lo stesso identico scopo, superare un qualche barriera conscia per poter raggiungere una sorta di centro di comando, l’inconscio.

La domanda quindi sorge spontanea: è possibile difendersi da questo  tipo di messaggi? E se si come si può fare anche per quelli più inconsci?

La risposta ci arriva da un recente studio effettuato da Johan C. Karremansa e colleghi della Università di Amsterdam, in cui i ricercatori si sono limitati a dire ad una parte dei soggetti sottoposti ai messaggi subliminali:

Guarda che in questa pubblicità ci saranno alcuni messaggi subliminali che mirano ad influenzarti” e a quanto pare la semplice consapevolezza ha avuto la funziona da “scudo protettivo”. Allora i ricercatori si sono chiesti: “e se aumentiamo il grado di percezione inconscia di chi sa di stare per ricevere questi messaggi?

Sono riusciti a farlo impegnando i “soggetti informati” con alcuni anagrammi per vedere se, più il nostro ricevente è inconscio e più attecchisce il messaggio. Ma il risultato è stato lo stesso, i soggetti che sanno di ricevere un messaggio subliminale, anche se molto distratti ed impegnati (negli anagrammi) riescono ad ovviare l’effetto persuasivo del messaggio.

Una notizia non di poco conto per chi come me studia la persuasione e la manipolazione e la studia per aiutare le persone come te a difendersi dal quel tipo di manipolazione negativa che mira a vendere a proporre qualche truffa e/o qualche sola.

Ed è molto interessante notare che una buona informazione possa avere un effetto “anti-virus” in grado di sabotare l’effetto dei messaggi subliminali.

Ecco 4 accorgimenti che secondo me possono facilitare questo processo di “auto-difesa”:

1) Sii consapevole del contesto e dei tuoi bisogni: Se ti trovi, ad esempio al supermercato e hai la pancia vuota è molto probabile che tu sia maggiormente influenzabile dalle pubblicità e dal pakagin dei prodotti. In questo contesto hai due opzioni o mangi prima di andarci oppure tieni a mente questo dato.

2) Studia: conoscere le leve della persuasione e della manipolazione. Qui su PsINeL ne trovi una valanga, dalle classiche leve di cialdini sino alle tecniche più sottili di manipolazione.

3) Studia il linguaggio: la maggior parte di questi messaggi passano attraverso il linguaggio, dal venditore che ti parla in un certo modo al messaggio scritto. Un buon modo è quello di imparare i modelli linguistici della PNL, puoi farlo gratuitamente aggirando ti sul blog o frequentando corsi dal vivo.

4) lavora su te stesso: aumenta la tua consapevolezza meditando oppure scoprendo i tuoi valori ed i tuoi obiettivi. Insomma lavora su te stesso per conoscerti più a fondo. Conoscersi è il punto di partenza per evitare questo tipo di messaggi, sapere cosa vuoi e cosa non vuoi è una delle posizioni mentali più potenti in assoluto.

Quattro semplici consigli che possono essere riassunti in un unico “Γνῶθι σεαυτόν o conosci te stesso” ed anche ciò che ti circonda… e potrei aggiungere ancora …senza diventare paranoico… in altre parole: è bene conoscere anticipatamente se un messaggio contiene suggestioni subliminali, ma è impossibile saperlo con certezza ed anticiparlo in ogni contesto. Ecco perché ritengo utile sia lo studio e sia un lavoro su te stesso.

Lo studio ti mostra i principi della persuasione ed il lavoro su te stesso ti permette di avere quella chiarezza d’intenti anti-persuasione tipica della “lista della spesa”. Se vai a fare la spesa senza una lista dettagliata molto probabilmente ti farai influenzare dalle pubblicità che ti circondano. Questo perché in mancanza di chiarezza ci attacchiamo al primo barlume di solidità…

ti ricordi la micidiale tecnica DTR? esatto anche li si crea quell’ambiguità necessaria per poter inserire una “suggestione”. Ma se uno ha le idee sufficientemente chiare oppure è in grado di tollerare l’ambiguità allora non si è solo in grado di sfuggire a queste tecniche ma anche di comprenderne il funzionamento.

Concludendo: sapere che verremo sottoposti ad un messaggio subliminale ne annulla l’effetto indipendentemente dalla quantità di “distrazione” alla quale siamo sottoposti (l’anagramma). Questo ci mostra ancora una volta che la “bestia” da cui bisogna difendersi è l’ignoranza e la mancanza di informazioni precise… …e ci mostra ancora quanto sia fondamentale la consapevolezza sia di noi stessi e sia di ciò che ci circonda.

Da oggi, ogni volta che accendi la Tv ricorda che quelle pubblicità sono studiate a tavolino per mesi e mesi se non anni e che tutto ciò che vedi, senti e ascolti è studiato per persuaderti. Questo dovrebbe aiutarti ad accendere “l’anti-virus subliminale” 😉

Fammi sapere che cosa ne pensi, anche se hai capitato il messaggio subliminale o meglio il WPA che ho inserito in questa ANL 🙂 Lascia un commento qui sotto e se ti è piaciuto il post clicca su Mi piace.

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Persuasione Scientifica: La tecnica BYAF per raddoppiare la tua efficacia persuasiva
La grande bufala dei “messaggi subliminali”
C’era Una Volta… La Persuasione: 4 Passi Per Rendere Le Storie Più Persuasive
Comunicazione efficace: “pubblicità sky vs mediaset” ;-)
12 Commenti
  • La franca risposta, alla luce delle moderne ricerche è…forse no… 😉

  • ciao gennaro… volevo chiederti riguardo i messaggi subliminali se pur essendone consapevole ''prima'' di aver letto ed ascoltato questo blog sarei riuscito a difendermi dai messaggi subliminali.

  • Ciao a tutti,

    Gigi: Grazie mille :))

    Myroslava: si assolutamente 😉

  • Ciao,Gennaro.Grazie di tutto che scrivi. E' UNA COSA MOLTO GIUSTA AD APRIRE LA MENTE ALLA GENTE.Non lo so quanto sarà gradito al pubblico il mio esempio di persuasione ma cmq lo voglio aprire.Secondo te il nostro grande ex-premier Berlusconi non si può chiamare il grandissimo persuasore che ha usato più modi possibili di persuasione per arrivare al suo traguardo?
    Myroslava

  • Ciao Gennaro ti scrivo questo commento per ringraziarti per tutti gli eccezionali contenuti che ci fornisci settimanalmente…quest'ultima audionewsletter mi ha destato particolare interesse perchè sono ani che lotto contro la manipolazione mentale e i messaggi subliminali. Le info che mi hai passato mi hanno aperto ulteriormente gli occhi. Dirti grazie è poco…uno dei miei prossimi acquisti sarà senz'altro il tuo "Fai la domanda giusta"…ciao e a presto!

  • Ciao Simona,
    c'è una sottile differenza fra l'essere accorti e presenti e l'entrare in certe paranoie…tuttavia ad un certo livello bisogna accettarle. Il mio consiglio è quello di meditare per eivare di entrare troppo in questo stato.

  • Ciao Genna, bel post come sempre. Però mi sorge una domanda. Io sono fortunata perchè ho avuto un padre illuminato che mi ha sempre messo in guardia sui messaggi nascosti. Mi ha sempre invitato a chiedermi "cosa stanno cercando di farti pensare dicendoti ciò". Infatti a tutt'oggi mi rendo conto bene dei mezzi che hanno usato per diffondere il qualunquismo, uno strisciante razzismo e altri luoghi comuni che assisto impotente alla diffuaione. Il problema è che temo che questo mia dietrologia, non sia fuorviante. Nel senso che potrei a voltecercare un sotto significato anche dove non esiste. Come posso diciamo non esagerare in questa autodifesa. (uso il termine esagerare perchè me lo dicono tutti) Salutoni e grazie Simona

  • @ Gabriella: Si sono di mia produzione 🙂 ti piacciono? ah no, uno l'ho preso da una banca dati free online…quello che da inizio all'esercizio.

    @ Daniele: penso che non siano la soluzione alla motivazione o qualcosa del genere, magari possono dare una spintarella, ma se per caso sono incoerenti con il tuo pensiero potrebbero anche fare l'effetto contrario.

  • ciao gennaro, cosa ne pensi di quei messaggi subliminali che vendono on line? Quelli in formato mp3 (o cd) con dei messaggi contenenti frasi positive subliminali per risolvere determinati problemi?

  • Ciao Genna! Ti posso confermare che sapere che nelle pubblicità ci sono i messaggi subliminali riesci a "tirartene fuori"! 🙂
    Una domanda fuori contesto: le musiche che usi su l'audionewsletter sono di produzione propria? Da dove vengono? Sempre se si può svelare.. 😉
    Un saluto

    Gabriella

  • ahahah grande Andreeee 🙂
    si mi riferivo proprio a qualcosa del genere grazie 🙂

  • Grande Genna!
    Con questo commento, sono forse il primo a darti man forte! 🙂 Sì cmq questa dei messaggi subliminali, o meglio, come evitarli è una tematica molto importante… magari si potrebbe uscirne rispondendo con un altro messaggio, altrettanto subliminale :-)… come infatti, e in qualchemodo me l'hai ricordato, di una volta che non avendo contanti con me, per evitare che il mendicante mi tartassasse, ho tiratof uori il cellulare, ma non per darglielo, ma semplicemente per mostrargli che stavo chiamando "i miei rinforzi"… infatti … appena se n'è reso conto… ha cambiato totalmente strada :-)… e io ho potuto riporre il mio cellulare in tasca… 🙂
    Quache volta penso seriamente di dargli un euro e rispondere con una frase alla Robbins del tipo: "La vita ti dà sempre quello che le chiedi" (anche questa, come noti, è una frase virale), ovvero facendogli sottintendere che se vuole di più, non sono certo la strada e l'accattonaggio una soluzione efficace;)
    Grazie,
    Andrea

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK