Psicologia: Perché ci s’ innamora in chat? ecco il meccanismo psicologico “co-responsabile”

Ciao,

ti è mai capitato di innamorarti di una personain chat? su questo tema ci hanno scritto fiumi efiumi di parole, anche perché a volte accadedavvero che due persone si innamorino conuna sola “chattata su facebook”, come untempo poteva accadere per via epistolare.In questo post voglio mostrarti uno deimeccanismi psicologici coinvolti inqueste moderne relazioni.

Oltre a tutte le banali discussioni sul fattoche “se non ci si guarda negli occhi” oppure”se non ci si vede dal vivo” ecc…è chiaro chein alcuni casi le coppie che si creano in chatpossono funzionare. Dopotutto quando parliin chat puoi metterti a nudo ed ogni tua parolapuò descrivere “chi sei veramente”, a voltepiù di un incontro dal vivo

(alcune ricerche dimostrano che siamo più sinceri quando inviamo gli sms che dal vivo).

Tuttavia, esattamente come accade nella vitareale, possono esistere problemi legati allascelta della “persona giusta”. Che però, nelcontesto online, possono essere facilmenteesasperati. Mi riferisco ad un meccanismomolto semplice e allo stesso tempo invisibile,una roba che ti potrà suonare da “sega mentale”ma, se ci fai attenzione scopri di farlo tuttii giorni e in tutti i contesti.

Mi riferisco ai meccanismi proiettivi dellanostra mente. Ora, senza entrare troppo indettaglio è chiaro che, se guardiamo entrambile nuvole passare nel cielo (scusa se usosempre gli stessi esempi;)) e cerchiamo divederci delle forme riconoscibili, ognunodi noi avrà opinioni differenti.

L’attenzione di chi da significato alla formadella nuvola dipende da ciò che ama, dai suoi valori, dalle sue credenze ecc. Se non micredi prova a chiedere a tuo figlio o ad unapersona con un’età diversa dalla tua, di”interpretare” le forme delle nuvole e contutta probabilità ci troverai dentro “unpezzetto di loro stessi“.

Questo meccanismo che viene chiamatoproiezione è ben conosciuto anche da chinon fa lo psicologo. Come ti raccontavo inquesto post, più lo stimolo è ambiguo e piùsiamo inclini a proiettare parti di noi.Quindi ci sei già arrivato da solo/a? checosa succede se conosci una persona inchat? quanto è ambiguo “lo stimolo”? 🙂

Ogni volta che sei davanti ad uno “stimolopoco chiaro” inizi ad inserirci parti di te.Lo fai per comprenderlo, non c’è nulla dimale, ma questo dipende molto dal tuo statomentale. Come tu ti senti quando decidi diapprocciare una persona via chat, è chiaroche se ti senti solo e disperato che cosapuò accadere? Che o ci proietti tutti i tuoidesideri mancati oppure tutto il tuo statod’animo (nulla di buono ;))

Ok ma non voglio parlare di questo, ancheperché in realtà questo meccanismo accadesempre, per ogni stimolo ambiguo che hai sotto il naso. E dato che a quanto pare lo”stimolo ambiguo” più efficace poichémeno prevedibile di tutti è la vita, forseanche il semplice parlare di una chatmi da modo di mostrarti un pizzico dipsicologia pratica.A volte faccio esempi del genere anche inpresenza di colleghi, e quando becco ilbacchettone sono “c….amari” 🙂 a me bastaportare la tua attenzione su questi meccanismipsicologici, che non sono cosi tremendi odifficili da capire, come molti studiosi ritengono. Di certo sto riducendo lamateria, ma in fin dei conti questo èil succo:

Tendiamo costantemente a proiettare noistessi, più gli stimoli sono ambigui e più noitendiamo a farlo. Non solo, più siamo in unqualche modo motivati (magari perché siamoalla disperata ricerca dell’anima gemella) epiù tenderemo a confermare la nostraprofezia che si auto avvera“. In altre parole,se i meccanismi proiettivi ci prendono in uncerto periodo della nostra vita…

…magari quando siamo davvero alla ricercadi una persona che ci stai accanto, allora c’èuna forte probabilità che tenderemo a riempirequella certa ambiguità con l’idea che abbiamodella nostra “anima gemella”, piuttosto chevedere realmente come è fatta quella persona.Questo accade anche dal vivo, ma in chat ilsuo effetto è centuplicato.

Quindi, la prossima volta che t’innamori su facebook o quando senti che la cosa ti staprendendo molto…ripensa alla proiezione ecerca di capire che cosa vuoi vedere inquelle parole e in quei significati. Puoi farelo stesso ogni volta che hai a che fare conil giudizio, puoi farlo osservando in chemodo tu giudichi gli altri e te stesso.

Fammi sapere se questo “delirio del venerdì”ti è piaciuto, cliccando su Mi piace o sul +1di google.

A prestoGenna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Communicazione Non Verbale: Scoprire le bugie festa italiana…
PNL: esercizio rapport…diventare un “veggente” ;-)
Comunicazione efficace: Il Segreto per raccontare Storie avvincenti
Ipnosi e Prosperità: che cosa hanno in comune?
4 Commenti
  • proprio poco fa cercavo di dare una forma a tutti questi concetti, sei stato molto chiaro !

  • Ciao ragazzi,
    scusate i tempi di risposta ma sono (fortunatamente) in un periodo di fuoco;)

    @ Niccolò: forse dovrei fare una ANL su come "tenere la bocca chiusa senza condividere le nostre passioni con chi, ci accorgiamo non essere pronto a parlare con noi di quell'argomento:) a parte gli scherzi la tua non è un'idea malvagia…ci penserò e grazie per lo spunto 🙂

    @ Stefano: grazie 🙂

  • Conosco una coppia che si è conosciuta online, ora sono sposati. E fra l'altro vivevano in continenti diversi. Ottima spiegazione Genna, me lo chiedevo da anni come fosse possibile. 🙂

  • Ciao genna, articolo interessante
    Posso chiederti se puoi scrivere qualcosa magari un ANL che aiuti a superare l'imbarazzo o la vergogna che possiamo provare nel fare, appassionarci a una cosa? Mi spiego ad esempio a una persona piace molto un determinato campo che su cui però ci sono molti pregiudizi, però capita che difronte a certe persone provi un vero e proprio blocco nel parlarne perchè pensi che ti bollino come una cattiva persona: spesso questo capita in campo sessuale, magari col partner ti piacerebbe provare delle cose nuove ma a volte il pregiudizio dell'altra persona ti frena facendoti sentire un po' in imbarazzo

    Grazie di tutto

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK