Non verbale: Il Vero Potere del Sorriso :))

Ciao,

abbiamo parlato tante volte su PsiNeL della “forzadel sorriso” di quanto faccia bene sorridere e dimolti altri vantaggi ad esso connessi. Sembra unapratica strana nel mondo moderno, se giri perstrada e vedi uno sorridere ti insospettisci subitoe ti poni anche domande sul suo stato di salutementale:) mentre se vedi uno “tutto triste” è piùche normale. Nel post di oggi scoprirai alcunivantaggi del sorriso davvero eccezionali

Sei riuscito a vederlo? Si tratta di Ron Gutman èun noto speacker americano …e come hai visto èspesso invitato a parlare dei suoi studi. In questovideo eccezionale, in meno di 8 minuti, Gutmanci mostra i risultati di alcune ricerche sul sorriso.Alcune di queste già erano molto note, ma altresono il frutto di una ricerca minuziosa in questosenso.

Gutman parte che una ricerca sbalorditiva, cioè ilfatto che le foto degli albi universitari fossero deibuoni predittori del successo futuro. In particolareci mostra anche una bella foto di un giovane Obamacon un largo sorriso. Ma ancora più sconvolgente èuna ricerca simile sulla longevità. In pratica pareche i giocatori di baseball con un più ampio sorrisoavessero anche una vita più lunga e viceversa.

Tranquillo non correre a vedere le foto della scuolaperché questa mancanza di sorriso può essere inun qualche modo compensata…come? Ridendo osorridendo di più. Gutman ci racconta che solo unterzo della popolazione adulta (ovviamente fariferimento ad un campione statistico e non atutta la popolazione) sorride più di 20 volte algiorno. E che il 14% lo fa meno di 5 volte algiorno.

Infine ci dice che i migliori sono i bambini con piùdi 400 sorrisi al giorno. Quindi pare che questo mododi mostrare le emozioni si perda con il tempo.Infatti anche il feto pare sorridere durante tuttala gestazione. Ma via via che cresciamo questocomportamento perde la sua frequenza e, daciò che ci dice la ricerca…è un vero peccato 🙂

Sappiamo infatti da anni che sorridere attiva icentri del piacere, per cui lo stesso atto di ridereo sorridere ci porta ad essere “più contenti”. Edil primo a rendersene conto è stato niente popodi meno che…Charls Darwin, il padre della teoriaevoluzionista ed anche il primo psicologo delleemozioni (ante litteram). In pratica Darwin siera reso conto che i muscoli coinvolti nelsorriso davano un feedback al cervello…

…in realtà Darwin non era stato così preciso, ancheperché ci vorrà ancora qualche anno prima che sipossa parlare di feedback. Tuttavia la sua stessaintuizione è ancora valida. Pare infatti che quandoosserviamo una persona ridere non si possanoaggrottare le sopracciglia. In altre parole vedereuna persona ridere ci costringe a ridere a nostravolta e questo…

……ci aiuta a riconoscere le espressioni altrui. Nellostudio citato i ricercatori hanno messo una matita inbocca ad alcuni soggetti, questo gli impediva dimuovere i muscoli del sorriso. A questi soggetti èstato chiesto di distinguere fra sorrisi veri (il bennoti sorriso Duchenne) e quelli falsi. Bene, chidoveva tenere la matita in bocca non riusciva inquesti compito relativamente semplice (per chinon deve tenere una matita fra i denti:)).

Ma i risultati più eclatanti sono dati dagli studi dialcuni ricercatori britannici che hanno scoperto”quanto il sorriso attivi i centri del piacere” efacendo dei confronti pare che un solo sorrisoattivi le aree del piacere al pari di 2000 barrettedi cioccolato…una notizia confortante per chi èconvinto di mangiare dolci perché si sente”depresso”.

Non solo, lo stesso team di ricercatori ha messoa confronto un sorriso con la soddisfazione diricevere del denaro. Pare che un solo sorrisosia pari a 16000 sterline in contati, più o meno25000 dollari a sorriso. Gutman si diverte afare un piccolo calcolo, dicendo “se un bambinosorride 400 volte al giorno, allora…

…un bambino mediamente prova le stesse identichesensazioni di piacere che prova Zukerberg ognigiorno quando controlla gli introiti che gli arrivanoda Facebook:) insomma, conclude, se vuoi viveredi più, essere di maggiore successo, essere percepitocome più competente e simpatico…SORRIDI:)E tu, quante volte sorridi al giorno? condividi connoi la tua esperienza, e se ti è piaciuto il post faiun bel sorriso e clicca su mi piace o sul +1 digoogle, mi aiuterai a divulgare queste notiziesorridenti 🙂

A prestoGenna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Il potere del “silenzio” nella comunicazione efficace
Vittima e Carnefice: Come “Unire Gli Opposti” Per Crescere
Ipnosi sperimentale: nuove frontiere delle neuroscienze
7 esperienze positive che possono “cambiare” la vita…
5 Commenti
  • Grazie di cuore a tutti ragazzi per i vostri contributi preziosi 🙂

  • Grazie a te Silvio:)

  • Fantastico, fantastico, fantastico video!!! 😀 Grande Genna, ti ringrazio di cuore per le tue ricerche che mi fanno stare benissimo!! <3

  • CIAO A TUTTI! Mi piace fare battute e umoreggiare…. devo riscoprire il piacere fisico del sorriso! Grazie dello spunto!! AUGH Pier

  • Rimanendo sul tema del non verbale (espandendolo al linguaggio del corpo in generale), a suo tempo ho trovato molto interessante il seguente video della psicologa sociale Amy Cuddy [*], la quale porta ulteriori prove a sostegno del legame tra mente e corpo, e di come anche "fingendo" determinate posture e atteggiamenti (tra cui anche il sorriso) si possa influenzare positivamente la mente.

    Leggera divagazione sul tema, ma neanche tanto 😉

    Grazie Genna per questo blog e i tuoi contributi sempre interessanti e stimolanti 🙂

    Angelo

    [*] http://www.ted.com/talks/amy_cuddy_your_body_language_shapes_who_you_are.html

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK