Metoreopatia: Il Tempo quanto influenza il comportamento?

Ciao,

sei metoropatico? o in altre parole il clima ed il tempo atmosferico modificano il tuo umore o il tuo comportamento? secondo alcune recenti scoperte siamo tutti un po’ influenzati dal tempo e in modo particolare pare proprio dal sole più che dalla temperatura. Nicolas Gueguen ne parla approfonditamente nel numero di Giugno di Mente e Cervello…

Per prima cosa, notano i ricercatori “il Sole è un facilitatore delle relazioni sociali e dei comportamenti di aiuto reciproco”. Michael Cunnigham della Università di Elmhurst nell’Illinois ha scoperto che più il sole era altonel cielo e brillante più le persone eranopredisposte a fermarsi per rispondere aduna serie di domande noiosissime e lunghe.

Il ricercatore ha notato che la temperatura noncontava molto e che la variabile più importanteera la brillantezza del sole. “Ricerche avanzate dimostrano che è l’irraggiamento il fattore che agisce sul comportamento“. Non solo altri studi hanno dimostrato che nelle giornate di sole siamo anche più generosi con i mendicanti che troviamo sulla strada.

Sulla stessa onda ci sono studi che dimostranoche durante le giornate di sole siamo maggiormentepropensi a fermarci quando qualcuno fa l’auto stop.Gli studi dimostrano che questo cambio nel mododi comportarsi (la generosità in questo caso) nondipende dalla stagione. Quindi non dipende da qualche cambiamento climatico, ma sempre dalla presenza o meno del sole.

All’Università di Humboldt di Berlino Jaap Denissen e colleghi si sono messi a studiare la classica “meteoropatia” ovvero la qualità dei cambiamenti emotivi in base al tempo atmos-ferico. Risultato: ancora una volta il sole eraun fattore predittivo di maggiori emozionipositive e al contario, il brutto tempo eraaccompagnato da emozioni negative.

I ricercatori sono arrivati a dimostrare chela diminuzione della pressione atmosferica,predittore di mal tempo, era accompagnatada aumenti di chiamate al pronto soccorsoper stati depressivi acuti. E via via che il cielo si schiarisce e la pressione aumenta anche le richieste d’intervento diminuivano,come dice l’autore “la depressione atmos-ferica fa eco a quella psichica“.

Il gruppo di ricerca dell’autore dell’articolodi Mente e Cervello ci racconta di un lorostudio molto interessante. Durante un giorno di sole alcuni ricercatori dovevano guardare i passanti e sorridergli. Nel frattempo altriricercatori ben appostati contavano quantepersone rispondevano al sorriso. Ancorauna volta, se il sole splendeva alto alloramolte più persone rispondevano alsorriso.

La ricerca ha anche provato che il sole non basta o meglio, basta solo se la luce in un qualche modo ci colpisce direttamente.“In effetti, in una bella giornata le persone che si trovano all’ingresso di un edificio rispondono meno spesso al sorriso di un passante rispetto a chi è per strada” e che quindi viene colpito direttamente dalla luce solare.

Pare che questi effetti non si limitino al lato emotivo personale ma che facilitino anche altri comportamenti, come la seduzione. In un giorno di sole il 15,5% delle ragazze avvicinate da giovani uomini (soggetti dello studio) lasciava il numero di telefono mentre nei giorni nuvolosi solo il 10,2% delle ragazze dava il numero.

Pare che il sole influenzi anche i voti chegli insegnanti danno ma non solo, anche laprestazione degli stessi studenti. Per cui,detto in poche parole, la presenza del sole non è un optional, ma qualcosa in grado d’influenzare profondamente il nostro stato emotivo ed il nostro comportamento.

Per secoli il Sole è stato visto come una divinità, ed anche alcune ricerche moderne potrebbero mostrarci qualcosa di simile.Infatti secondo il ricercatore Massimo Teodorani, la nostra mente può essere influenzata dai campi magnetici generati dal plasma…

…il plasma è uno stato particolare della materia che si creerebbe ad altissime temperature. Secondo Teodorani piccoli bulbi di plasma possono avere un’influenza sui campi magnetici generati dal cervello…e indovina quale è il più grande plasma con cui siamo a contatto? bravissimo/ail sole 🙂

Ma qui forse non siamo più in ambito “per così dire scientifico” ma ci troviamo difronte ad ipotesi metafisiche ma sempre molto interessanti. E tu, per te il sole è divino? fammi sapere cosa ne pensi lasciando un commento…

…e se vuoi proprio goderti il sole ti consiglio di sperimentare questameditazione

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Psicologia: “perchè ci si innamora del proprio terapeuta?”:
La Sindrome Del Primo: Fra Psicologia, Logica e Linguistica
Pasqua, Ninja e Senso di Responsabilità
Il fascino pericoloso del “potere” negli studi di Paul K. Piff…
10 Commenti
  • “Meteoropatico”, non “metereopatico”.

  • Ciao Genna! Dopo diversi giorni di tentativi della "meditazione del sole" finalmente sono riuscita a trarne beneficio! Ammetto di aver incontrato grande difficoltà nel mantenere la concentrazione su me stessa in presenza di fattori esterni distraenti (vicini rumorosissimi, venditori ambulanti insistenti, musiche varie a palla e altro), ma le tue indicazioni per tornare sul sé sono state preziose. Soprattutto, sono riuscita a sopravvivere alla sensazione del calore eccessivo ricorrendo al trucchetto della respirazione della pelle, fantastico! Grazie, affinerò la tecnica nelle prossime settimane!

  • Michelangelo Purgatorio
    Rispondi

    Io sono metereopatico xD

  • Michelangelo Purgatorio
    Rispondi

    Io sono metereopatico xD

  • Ciao Pao,
    si se non sbaglio ci ho scritto anche un post molto tempo fa, se non sbaglio bisogna "farsi una lampada" per 30 minuti al giorno…o qualcosa del genere…
    Grazie 🙂
    Genna

  • Ciao Genna, da parte mia confermo al 100%, da quando mi sono trasferita al nord sento fisicamente la mancanza del sole e la mia capacità di reagire agli stati d'animo negativi è aumentata in modo esponenziale. Mi piacerebbe sapere cosa posso fare per attenuare questo problema…ho letto che esistono delle lampade, piuttosto costose, usate nei paesi nordici per riprodurre gli effetti benefici della luce solare. Ne hai mai sentito parlare?
    Più in generale, si dice sempre che nei paesi più soleggiati la gente è più socievole…sarà anche un luogo comune ma finora la mia esperienza me l'ha confermato!

    Ciao 🙂

    Pao

  • Ciao Andrea,
    che brutto stronzo il venditore…quando c'è vi c'è vo 😉 non ho un parere specifico sulle scie chimiche, ma non mi stupirebbe sapere che ci controllano anche in quel modo.

    Ciao Anonimo:)
    Certo che puoi scrivermi, trovi la mia email sulla barra di destra del blog…non scrivo la mail per questione di spam…

  • Ciao,
    non è possibile scriverti in privato?

  • Ciao Genna!
    Bello quest'argomento, … e forse ho capito uno dei perché quando ce ne stiamo belli rilassati in spiaggia, ecco che i venditori ambulanti ci vendono di tutto… ma menomale che in quel caso siamo svegli e pronti a rifiutare.
    Una volta mi era successo che un venditore ambulante voleva vendermi un lettore CD a 40 (dico 40) euro e già sentivo odore di fregatura… menomale che in un modo o nell'altro sono riuscito comunque a rifiutare. Tra l'altro, lui, approfittando della mia cecità mi ha detto una marca diversa da quella reale. Me ne sono accorto perché poi un mio amico vedente me l'aveva detto e, quando mi ha letto la marca effettiva, a quel punto ecco che ho capito che di vera fregatura si trattava.
    Ora tornando al post, nel caso di scie chimiche cambierebbero ugualmente il nostro umore nonostante il sole è comunque alto nell'orizzonte?
    Grazie,
    Andrea

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK