Il Segreto della Formazione…Non Ci Sono Segreti ;)

Qualche giorno fa sono stato a casa di un amico e collega per registrare un corso multimediale.

Come sempre, fra una chiacchiera e l’altra amiamo fare quello che abbiamo liberamente definito “psico-gossip“.

Allora inizia a raccontarmi una sua avventura professionale e personale, in poche parole è stato chiamato a presidiare ad una cena con alcuni imprenditori, i quali avevano tutti frequentato un certo corso

Il mio amico è un tipo sveglio e preparato per cui ha subito iniziato a fare domande su questo fantomatico corso… ma nulla, un segreto ancestrale sembrava cadere sulla conversazione. Un segreto al quale solo quelle persone “speciali” che aveva davanti avevano il privilegio di conoscere.

Un segreto basato su studi avvenuti dopo e durante la seconda guerra mondiale e mai divulgati per la loro tremenda potenza. Fortunatamente questo gruppetto di venditori ne è venuto a conoscenza, ed è pronto per condividerli con il mondo. Sei pronto??? Ovviamente SCHERZO 🙂

Non esiste alcune tecnica segreta o meglio si esistono ma non sono segrete… ti basta fare una piccola ricerca in internet per trovare tutto ciò che desideri. La vera segretezza e fare in modo che quelle metodologie si trasformino in abilità personali.

E’ dal 1999 che osservo con attenzione il mondo della formazione, sia in Italia che all’estero e ne ho viste di tutti i colori – nonostante 13 anni non siano così tanti;) – ma quando io ho iniziato a studiare queste cose, tutto era “un segreto” 😉

Ricordo ancora quando il mio caro amico e collega Manuel Mauri mi aveva portato gli schemi degli Sleight of Mouth di un master practitioner rigorosamente in inglese. Mi sembrava di avere accesso agli archivi segreti del Vaticano 😉

Oggi se vuoi conoscere quei segreti ti basta cercarli qui sul mio blog o perfino acquistare il libro ad essi dedicato.

Poi sono cresciuto e qualche anno fa, mentre cenavo in un super ristorante lusso in Sardegna, ho avuto il piacere di conoscere un super imprenditore.

Sto davvero parlando di livelli incredibili, una persona piacevole con il quale ho trascorso qualche oretta a parlare di formazione. Si perché questo signore aveva fatto ogni genere di corso che ti possa venire in mente, e ad un certo punto mi dice…

si ma c’è stato un corso che mi ha davvero lasciato il segno, alcuni segreti che non sono tenuto a rivelare, ma che forse tu da psicologo potresti comprendere. Allora aguzzo le orecchie e lui inizia a raccontarmi, a descrivermi questo segreto… vuoi sapere che cosa era questo segreto?

La teoria pseudo-psicologica di Stefano Benemeglio. Dovevi vedere la faccia dell’imprenditore quando l’ho fermato ed ho iniziato a descrivergli la tecnica che, pochi secondi prima pensava di custodire gelosamente da anni!

Esistono dei segreti quindi? certamente ma non fanno parte del mondo della psicologia, fanno più che altro parte del mondo delle sette e delle psico-religioni.

“Il segreto” è che parlare di qualcosa di non-conosciuto è marketing…è la capacità dei venditori di creare mistero e curiosità, non tanto il fatto che esista una bacchetta magica che qualcuno ha sotterrato millenni fa e che solo alcuni sanno maneggiare. Magari esiste davvero una cosa simile, ma ti ripeto non nel mondo della psicologia attuale.

Chiaramente potresti pensare: “si dici così perché tu non lo conosci il segreto” 😉 ed è possibile che sia così…infatti le formulazioni dei percorsi di crescita personale, la loro pianificazione, gli esercizi, le demo, i role palyng, ecc…sono misteriosi, perché è difficile programmare un corso.

Questa è la vera risposta, e se io trovo una buona formula perché dovrei dartela già bella e pronta? sarebbe come rubare la formula di una ricetta speciale. Tutti abbiamo gli ingredienti necessari per fare una pizza ma non tutti la fanno come il mio amico Michele (vedi Rilassamento Dinamico;)).

Il segreto di Michele non è solo la ricetta (che come ogni pizzaiolo tiene per se) ma è la sua abilità personale nel farla a fare la differenza. Lo stesso vale per qualsiasi abilità psicologica variabili perché esista un “vero segreto” del genere sono troppe perché esista un “solo segreto”!

Il vero segreto è studiare, praticare…tutto qui? Si fra virgolette, perché studiare non significa solo leggere ma anche guardare video, ascoltare audio e sopratutto andare ai corsi dal vivo, dove sono proprio in questo momento al Forum delle Eccellenze.

Ma significa anche saper mettere in discussione le tue convinzioni e le tue teorie. E fare tanta tanta pratica essendo disposto a ri-frequentare sempre quelli che nello sport vengono chiamati “fondamentali”, cioè le abilità base del metodo.

Concludendo: oggi grazie ad internet non possono più esistere i “segreti della formazione” che per anni molti hanno usato per vendere la formazione 😉 E’ chiaro però che chi ha studiato per anni un certo modello ne trae, nel tempo e nella pratica, alcuni “consigli” che ad un occhio poco esperto possono apparire come “segreti”.

Lo stesso vale per la progettazione della formazione, che “chi viene definito progettista” fatica a divulgare, perché giustamente si tratta anche li di anni e anni di prove ed errori. Per cui, se vuoi scoprire i segreti segui “chi ti piace” ma soprattutto chi ha una reale e comprovata esperienza sul campo 😉

Fammi sapere che cosa ne pensi…e ricordati che in questi giorni posterò diversi aggiornamenti tutti dedicati al forum delle eccellenze… non vedo l’ora di conoscere Paul McKenna 😀

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Come sentirsi “sempre a casa”
sviluppo personale: comunicazione congruenza e coerenza …
Crescita personale: quello che ogni “esperto” in questo campo dovrebbe sapere :)
L’era dei “fuffa coach”
3 Commenti
  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao ragazzi,
    sono quì a Roma, oggi è stata una figata …Vercelli è stato bravissimo!

    @ Andrea: cosa intendi per "termini tecnici"? Puoi usare i modelli linguistici senza usare tecnicismi…anzi è sempre bene essere chiari e semplici… Mmmm non sono proprio sicuro di aver capito la tua domanda.

    @ Manuel: Grazie 🙂 mi è uscito così, infatti ci sono un bel po' di errori. Ti ricordi, forse arrivavano da una tua amica che aveva fatto un corso….con PNL meta

  • Ipnosi Strategica
    Rispondi

    Grande GENNA!!!
    Sei sempre avantissimo!!!
    Hai anche aggiunto una punta di suspance nei post mi piace 🙂
    Ciao!
    Dott. Manuel Mauri

  • Ciao Genna,
    sono sulla tua stessa lunghezza d'onda, anzi, oltre a parlare di formazione, parliamo anche dei modelli linguistici.
    Vi racconto un'esperienza che mi trovo a fare quasi spesso:
    mi trovo a volte a usare dei termini tecnici, mentre in realtà voglio solo usare dei modelli linguistici.
    Spesso infatti alcuni miei amici giustamente mi dicono: "Non ti seguo, parla in termini facili e più alla portata di tutti!"
    E a questo punto mi viene in mente che certi modelli linguistici siano più semplici e alla portata di chiunque in lingua inglese, perché in italiano siamo portati ad adottare diversi e variegati stili di comunicazione che un modello non sempre prevede.
    Quindi secondo me (secondo il mio modesto parere 😉 ), quando si fanno corsi di formazione o leggere certe tecniche su Internet, bisogna che questi prevedano anche i vari stili di comunicazione e come questi modelli possano essere usati.
    Ripeto, quando in genere leggiamo dei modelli nei libri italiani di formazione, li troviamo scritti in uno stile, che a seconda delle situazioni, sembra altisonante.
    E' un po' come se, in una situazione dove ci troviamo fra amici, uno di noi si mettesse a parlare come fosse il capo di lavoro.
    Cosa ne pensate? Genna sei d'accordo?
    Grazie,
    Andrea

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK