Relazioni di coppia: “come amare davvero – la metafora dello specchio”

Ciao,

ti piacerebbe scoprire come instaurare relazioni duraturee soddisfacenti con il tuo partner? questa è la domandache è apparsa agli occhi dei miei due amici e colleghi:Manuel Mauri e Mauro Baracchetti autori dell’ eBookedito dalla Bruno editore “Amore come posso parlarti”.Un piccolo manuale (100 pagine circa) che ti mostraquelle che potrei definire, senza mezze misure, le regoledell’amore. I due autori, da psicoterapeuti si trovanoquotidianamente faccia a faccia con i problemi di coppiae in questi anni di pratica hanno distillato questeregole che, dopo aver letto il libro, ti renderai contoessere “contro intuitive” ma una volta comprese tilasceranno a bocca aperta per la loro utilità.La riflessione nasce da un incontro che uno dei due autoriha fatto alla fermata dell’autobus quando si è imbattutoin una tenera coppia di anziani. Chi fa questo mestieredeve essere munito, fra le altre cose, di una curiosità eun interesse per le altre persone genuino… ed è perquesto motivo che Mauros si è spinto a chiedere ai duesignori da quanto tempo stessero assieme e soprattuttocome avessero fatto a far perdurare il loro amore. Larisposta è stata tutt’altro che lineare: “ per amare deviessere egoista!”.Ma come egoista? ti sarà subito saltato in mente ;-)Potresti immaginare l’amore come un’energia che vienescambiata fra i partner. Quando le persone s’innamoranoo cercano l’amore tendono a pensare che l’unica personadegna di questa energia sia se stessa… ma questo nonsignifica ancora essere davvero egoisti come intendevaquel signore. Il vero “sano egoismo” deriva dal fatto direnderti conto che tu per primo devi darti questaenergia per poterla poi dare agli altri. Se questo nonavviene, come spiegano gli autori, le persone tenderannoa ripetere gli stessi errori che hanno commesso nelleloro relazioni precedenti.Se hai sempre avuto relazioni soddisfacenti è ciò che conmolta probabilità riceverai…per citare ancora gli autori”la relazione ci offre il riflesso di chi siamo“…comese fossimo degli specchi dentro ai quali continuiamo arifletterci. Da questo punto di vista, viene da sè, che se tunon ti ami riflettendoti vedrai una persona che non ti ama.E non è importante di chi sia quella persona, se tu nonriesci ad “accaparrati quella energia per te stesso” amandotiallora continuerai a vedere te stesso riflesso in quellospecchio e a sentirti come “non amato”.Se sei appassionato di sviluppo personale e di relazioni dicerto avrai già sentito che “per amare è necessario amarsi”ma non sempre le persone inquadrano questo consiglio nelmodo più utile. Ed è per questo che ritengo la metafora dellospecchio di un’utilità superiore… non solo nelle relazioni sentimentali ma in qualsiasi tipologia di relazione. Se tu adesempio ti vedi come una persona “poco affidabile” tenderaia vedere anche gli altri come “poco affidabili”. Proprio comese ci fosse uno specchio in cui ti rifletti. Lo stesso vale perla società e tutto ciò che ci circonda… ti sei mai accorto chequando ti senti bene tutto sembra essere più bello efunzionare bene? ecco… è lo stesso principio 😉E’ lo stesso principio per il quale ti ripeto spesso che apprendere tecniche di comunicazione efficace, senza primasentirti nello stato giusto per poterle applicare, serve a pocoo a nulla. Se “ti vedi come uno sfigato” che mette in praticadelle tecniche per “apparire più interessante” le persone inun modo o nell’altro se ne accorgeranno. Per cui il primo passo per un “sano miglioramento personale” è quello direnderti conto di chi sei e come ti vedi davvero. Poi iniziaread applicare tecniche per migliorare l’immagine che haidi te stesso…e solo successivamente apprendere nuovetecniche. Altrimenti sarebbe come acquistare delleapplicazioni senza avere l’Iphone o qualsiasi altro tipo didispositivo in grado di leggerle.La metafora dello specchio è solo l’inizio del libro “amorecome posso parlarti?”… un testo che ti accompagna per manorealmente alla scoperta delle “regole dell’amore vero“.D’altronde se ci pensi, Manuel e Mauro non sono i primi adoccuparsi di questo argomento… perché è stato sviscerato inlungo e in largo non solo dalle moderne applicazioni dellescoperte della psicologia ma anche da filosofi e pensatoridi secoli e secoli fa. Ma, come ti dicevo all’inizio di questoarticolo, ciò che troverai in questo testo non solo i soliticonsigli da “giornaletto” ma aspetti della relazione checon tutta probabilità non avrai mai preso davvero inconsiderazione. Piccoli cambiamenti nella relazione e inte stesso che ti permetteranno di effettuare dei realicambiamenti nelle tue relazioni presenti e future ;-)Non posso terminare questo articolo facendo pubblicamentei miei complimenti a Manuel e Mauro che stimo tantissimo.Ti basta sapere che è proprio grazie a Manuel che sono venuto a conoscenza della PNL nel lontano 1999…e a cuisono davvero grato. Mentre Mauro mi ha mostrato neglianni ciò che significa davvero fare lo psicologo e comemigliorare costantemente la mia professionalità. Insommasi tratta davvero di due fuori classe della psicologia cheti consiglio vivamente di seguire sul loro blog…chetrovi cliccano qui.Una volta acquistato il loro eBook sarai davvero felice disapere come ha migliorato la tua relazione…fammelosapere lasciando un commento qui sotto.A prestoGennaPs. come avrai notato l’eBook è uscito quasi un mesefa… alcuni lettori sapendo che consoco gli autori mihanno chiesto perchè non ne ho parlato prima. Larisposta è semplice: perchè prima (nonostante laenorme fiducia che ho in Mauro e Manuel) volevoleggerlo. il 90% dei prodotti/servizi che trovi sul mio blog sono stati “testati da me” oppure si tratta diprofessionisti che stimo davvero…e non semplici”promozioni” 😉

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Real People Press…la prima casa editrice di PNL…
Crescita Professionale: Come creare un curriculum vitae grafico
Psicologia: come gli stereotipi sociali possono aiutarci decidere meglio
Comunicazione non Verbale: “chi sorride di più vive di più?”
2 Commenti

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK