Meditazione guidata: la potente metafora del fiume…

 

Conosci il potere delle metafore? Se conosci un pizzico di linguistica e di psicologia e sicuramente si.

Uno dei miei modi preferiti per migliorare me stesso e i miei clienti è quello di passare dalla via principale (anche se nascosta) dell’inconscio e la metafora è uno degli strumenti più semplici e utili da applicare nella tua vita.

Da che mondo è mondo tutti i popoli hanno usato metafore, dal semplice linguaggio tecnico-scientifico della ricerca a quello della religione.

Nella ANL di questa settimana scoprirai una meditazione guidata con una delle metafore che preferisco maggiormente…buon ascolto:

 

 

L’hai ascoltato? si tratta della meravigliosa metafora del fiume. E se hai semplicemente fatto qualche studio classico nella tua vita saprai che poeti ed artisti hanno dedicato opere intere a questo eccezionale evento naturale.

Non solo, i filosofi di tutti i tempi l’hanno utilizzata per mostrare le loro teorie, il più famoso è in linea con quello che ci stiamo dicendo è Eraclito con il suo “Panta Rei”…cioè “tutto scorre”…oppure nella tradizione buddista, il fiume è visto come la realtà in continua modificazione ecc…ecc…

Ora, immagina che tu abbia solo provato una leggera sensazione di ristoro, dopo aver ascoltato l’audio (direi che come inizio non è male) ma voglio darti una ottima notizia a livello sperimentale:

Infatti è più che comprovato che la semplice visualizzazione di una scena della natura (come il fiume) incrementile nostre prestazioni cognitive. Cioè maggiore memoria, concentrazione e capacità di apprendere.

 

Una metafora deve avere diversi aspetti per essere efficace:

 

a) deve essere isomorfica, cioè deve rispettare la stessa forma semantica (cioè di significato) dell’aspetto che vogliamo migliorare;

b) deve essere congruente con il mondo della persona (se infatti hai paura dei fiumi di certo non è intelligente fare l’esercizio)

c) deve essere inconscia…aspetto che manca nella meditazione guidata (per questo, quello che ti sto presentando non è psicoterapia ma una meditazione per farti migliorare).

Ma esistono alcune metafore che potremmo dire far parte dei nostri “archetipi”, cioè di raffigurazioni mentali che sono presenti dentro di noi. La cosa certa è che, se usi la natura non puoi sbagliarti.

 

Ecco in breve la strettura dell’esercizio:

 

1) Luogo: come sempre trova un posto tranquillo in cui poter restare senza essere disturbato. Evita di svolgere l’esercizio in auto o mentre stai svolgendo delle attività che richiedono la tua completa attenzione.

2) Rilassati: come ormai è noto, quando ti rilassi accedi più facilmente a quella parte inconscia della tua mente. Potresti usare l’ormai noto rilassamento in 3 “secondi”. Bada bene, non è necessario che tu sia “completamente rilassato”, basta solo che tu sia sufficientemente calmo e tranquillo.

3) Il fiume: immagina di essere seduto davanti ad un fiume che scorre. Osservalo con tutti i tuoi sensi, guarda le sfumature dell’acqua, senti i suoni del suo scorrere e percepisci la sensazione di essere li in quel luogo.

4) Le parti positive: l’esercizio può essere ripetuto più volte, e ancora meglio, se riesci a trovare di volta in volta qualcosa che attira la tua attenzione su aspetti positivi del fiume che scorre. Ma bada bene, se lo fai con la massima fiducia questi aspetti emergeranno da soli e non è necessario che siano consci o completamente consci.

5) Risalita: fai un conteggio al contrario per dare il segnale alla tua mente che si tratta di un momento speciale. Come sanno tutti i meditanti è sempre utile creare anche un ambiente adatto per farlo… ma all’inizio basta anche la tua cameretta.

Puoi scoprire come costruire “ad hoc” una buona metafora leggendo il datato, ma sempre bello,libro di David Gordon “metafore terapeutiche“.

Le metafore dovrebbero essere altamente personali… per cui modifica pure quella che hai ascoltato nell’audio e condividi con noi sia i tuoi risultati che le tue modifiche personali.

 

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Consapevolezza e meditazione: Sei molto più dei tuoi pensieri e delle tue emozioni
Metodo Silva, Psicodinamica e Rilassamento Dinamico
Le 3 dimensioni della meditazione di consapevolezza
PNL e Mindfulness: I sottili legami nel mondo della crescita personale
5 Commenti
  • no tranquillo, era solo un saluto;)

  • Grazie Doc!
    scusa se non ti ho risposto ancora alla mail…ma in mezzo a tutte quelle che mi sono arrivate in questo periodo l'ho persa 😛 Rimandamela…

  • bello Genna, esercizio veramente bello, come sempre 😉

  • Ciao Francesco,

    perchè tante altre persone hanno scritto sulle metafore. E, per come la vedo io, nonostante il suo metodo sia meravigliosamente semplice e efficace, esistono delle metodiche "avanzate" di costruzione delle metafore. Ma sono appannaggio della terapia… per cui non ne parlo sul blog per motivi deontologici.

    Grazie 🙂
    Genna

  • Grazie mille per il tuo lavoro. Mi offri costantemente spunti interessanti per approfondimenti e nuove prospettive.
    Il tuo blog è davvero prezioso. Complimenti!
    Solo una domanda: come mai definisci "datato" il libro di Gordon?
    Aspetto la tua risposta con intensa curiosità.

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK