Sviluppo personale: “sentiti libero…di fare tutto ciò che ti va” ;:

Ciao,

a volte capita… conosci una persona, senti che esiste unlegame speciale ma non puoi farci niente…ti è maisuccesso? magari andando ad una cena fra amici o piùsemplicemente chiaccherando sul treno, ti sembra chealcune persone abbiano un qualcosa di magico. Cheesista una sorta di predisposizione a far si che quandodue persone si guardano negli occhi, sentano cheesiste una specie di legame… qualcosa che va oltre lacomprensione razionale delle cose.

Ed è proprio questo a fregarci “va oltre il razionale” emolto spesso diamo troppa importanza a quella parte.Frequentemente ascolto storie di coppie o pseudo-taliche rovinano il loro rapporto semplicemente perchédevono fare i conti con la realtà circostante. Magari è lafamiglia a mettersi di mezzo o forse il lavoro…fatto stache in molti casi, la nostra “simpatica società” ci mettedi fronte a troppa “razionalità” o meglio alla convinzioneche sia la razionalità la cosa giusta da seguire.

E invece arriva il sognatore di turno a dirti che non è affattocosì… la nostra vita è fatta di emozioni e non di razionalità,sono più di uno gli studi che dimostrano che prima arriva larisposta emotiva e solo successivamente quella razionale…e indovina… è quella emotiva quella che conta davvero peri nostri reali bisogni. Solo che, ripeto, la società modernanon la pensa allo stesso modo… usa le emozioni per fareuna sola cosa… vendere e collegare bisogni e stati dipiacere agli oggetti e alle persone per ricavarne unprofitto… e altro…

Ma perchè ti dico queste cose? perchè sempre più spessotrovo persone bloccate da questo punto di vista…mecompreso…e mi rendo conto che non è la mancanza di untraining specifico, di un percorso personale o qualcosa disimile (ovviamete tutte cose che possono aiutare) me èmancanza di sapersi lasciar andare al nostro istinto.Qui per “istinto” non intendo qualcosa di “animale” (sianche quello) ma della presenza di un tuo mondoinconscio costellato di risorse, esperienze e capacità chela nostra società ha assopito.

Questo post, leggermente delirante, serve a dirti “osservacome ti comporti e scopri quanto è bello lasciarti andaree farti trascinare da quello splendido fiume interno chepossiedi… ti porterà sicuramente in posti splendidi a menoche tu non voglia modificare il corso dell’acqua…cosamolto difficile” 😉

Lo so, di solito scrivo post molto strutturati, che danno unpiccolo consiglio o tecnica o metodologia da seguire…ogginon sono in vena, perchè così mi dice il mio inconscio. Allorado l’esempio e ti dico che questo, è per un mio modestoparere il vero segreto della “felicità” e della autorealizzazione”.Evitare il confronto, restare nel presente, seguire il flussosono tutti consigli eccezionali, ma nessuno di questi puòessere attuato per bene se non ci si fida di quella nostrapiccola parte nascosta, che governa ogni nostro pensieroe comportamento.

Ieri ho scritto sul mio profilo di facebook: “se devi bagnartiallora tanto vale farsi una bella nuotata” 🙂 questa fraseracchiude un pò il senso di questo post… ” se senti divoler fare qualcosa… falla… evita di pensarci, fidati diquelle sensazioni nello stomaco… evita di passarle inrassegna con la testa… non funziona quasi mai ;-)))

Erickson diceva “fidati del tuo inconscio”…tutto qui…non voglio neanche sapere che cosaq ne pensi ;-)A prestoGennaPs. si è un pò un delirio…ma sto passando un belperiodo così… non ci posso fare nulla ;P

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Psicologia: “la depressione ti fa vedere diversamente?”
Psicologia del benessere: Come Migliorare la Qualità della Vita…
Psicologia: l’importanza di giocare..
PNL: “quale è il canale da ascoltre per smascherare le bugie?”
7 Commenti
  • …concordo Genna…è anche un pò quella sensazione di farfalle nello stomaco che si prova quando si conosce una nuova persona e si capisce subito che ci si può innamorare di lei…o quando ci si imbarca in una nuova esperienza-situazione, scelta che ci dà entusiasmo e si ha l'intuito che quella sia l'occasione giusta per noi, in quel preciso momento, e li capisci con il cuore, con la pancia che quella è la via che devi seguire, ovunque ti porti, devi buttarti se provi quella sensazione…la saggezza del cuore forse è proprio l'unica misura o chiave della felicità.
    si..condivido proprio il tuo bel post Genna:)
    Elisa

  • Ciao Genna,

    ma stai scherzando???

    Mi hai appena dato il via libera per scrivere un post sentito sul mio blog di crudismo ; )

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Grazie a te D.
    😉

    Ciao Slaaaa
    rileggendolo si vede proprio che il post "era una poesia" per una persona importante 🙂

    Già equilibrio ma non esiste equilibrio senza movimento… un pò di qua e un pò di là 🙂
    Grazie

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Grazie Amelio
    già è uno dei miei film preferiti :))

  • Bellissimo questo post, mi piace mi piace mi piace.
    Purtroppo io sono nel esatto periodo in cui penso che "sentiti libero" è un'utopia, pero… Tanto so che i due si alternano, quindi va bene così. La bilancia a lungo termine è in equilibrio.
    E forse è l'equilibrio l'unica cosa che bisogna inseguire fino in fondo.

  • Grazie.
    Parole semplici quanto preziose.
    (Quando hai scritto che non ti interessava neppure che si lasciasse un commento, non ho saputo resistere 😀 )
    Evviva la spontaneità 😉

    D.

  • E invece ti dico che questo post può valere molti articoli tecnici.
    Questa è una cit. del film Fight Club (se non lo hai visto fallo Genna te lo consiglio)
    Toccare il fondo non è un ritiro spirituale, non è uno stramaledetto seminario. Smettila di cercare di controllare tutto, pensa solo a lasciarti andare, lasciati andare! (Tyler)

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK