Come ti vedono gli altri?

Ti sei mai chiesto come ti vedono gli altri? qualche giorno fa un ragazzo che conosco mi ha detto: “Genna ti vedo stanco un po’ giù”; ed io: “come fai a saperlo?”…e lui ci è rimasto anche un po’ male (lo so ho fatto un uso sconsiderato del metamodello“;)). La nostra immagine o auto-immagine dipende in gran parte da come noi ci vediamo ma soprattutto da come gli altri ci vedono. Ma in realtà, come ti vedono gli altri? Se ti senti in ansia la gente lo vede?

Lo studio è stato effettuato da Juri Allik che ha somministrato il questionario dei big five ad un campione.Chiedendo loro, in pratica di valutarsi e poi di valutare gli altri… Il campione ovviamente era composto da persone”amici e parenti”…ecco quali sono stati i risultati per ogni tratto del big five:

1) Nevroticismo: la gente veniva valutata MENO nevrotica dai loro amici. Per cui, se temi di essere percepito come ansioso o depresso, in realtà stai sovrastimando il tuo nevroticismo.

2) Coscienziosità: le persone, in questo caso invece percepivano gli altri come “maggiormente coscienziosi”e più affidabili di quanto loro stessi si valutassero.

3) Apertura: le persone venivano valutate come meno aperte alle nuove esperienze, rispetto a come loro stessi si erano valutati.

4) Piacevolezze ed estroversione: per questi due tratti, pare invece che le persone riescano a valutarsi in modo sufficientemente oggettivo. Infatti gli “amici”erano d’accordo con le auto-valutazioni precedenti.

Questi stessi studi sono stati effettuati in Estonia (dove sono nati) in Giappone, in Burkina Faso, in Germaniae negli USA…e i risultati sono stati sempre gli stessi. I ricercatori hanno visto che questi risultati hanno forse un comune “errore”…cioè quello che gli studi sono fatti su amici e parenti… che di solito ci valutano meglio di come noi ci vediamo. Almeno agli occhi diun estraneo (in questo caso lo sperimentatore).

Ho iniziato il post dicendoti della “lettura nel pensiero“uno dei pattern linguistici della PNL ma anche uno dei modi più sbagliati per parlare con le persone. Inquesto esperimento si vede come davvero noi, spessoci giudichiamo diversamente da come pensiamo chegli altri ci vedano.

Fammi sapere cosa ne pensi e se ti piace il mio blog, iscriviti ai miei feed rss oppure segui da facebook.

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Psicologia: “come rinunciare al perfezionismo”
Dipendenza da Gioco d’Azzardo: Perchè i Videopoker lontani dalle scuole?
Psicologia e benessere: La competizione e la logica della gara
Parapsicologia: la ragazza che spegne i lampioni
7 Commenti
  • Grazie a te Aldo, io ci ho messo qualche oretta a scrivere questi post, tu invece devi impegnarti molto più di qualche oretta se vuoi vedere dei risultati, per cui sei tu che fati l maggior parte del lavoro ….quindi devi…guardarti allo specchio e ringraziarti;)))

  • wow, stupendo ciò che leggo sempre di più sulla meditazione… 😀
    ho già cominciato a meditare da un po' grazie a te… ringraziarti è davvero poco!

  • Ciao Aldo, ero stra convinto di averti risposto:)

    Allora…la faccenda non ė semplice, non perché tu sia complicato ma perché questa tecnica è complicata per essere fatta bene…

    …il mio consiglio è quello di meditare piuttosto che fare visualizzazioni come questa 😉 meditando imparerai ad accettare te stesso e a conoscere il tuo vero se, e non quello falso che "saltella e cammina sui Carboni ardenti;))"

  • Ciao genna, forse ti è sfuggito il commento… 🙂

  • Ciao Genna, 🙂
    nonostante faccia già qualche esercizio per migliorare l'autoimmagine, succede che ho un ottima autoimmagine di me stesso, mi vedo bello ecc… poi quando mi vedo in foto (che esco sempre malissimo) mi vedo brutto e la mia autoimmagine peggiora… come posso risolvere?

    grazie 🙂

  • Ciao Patrizia,

    secondo me chi tende a vedersi come "sulla vetta del monte bianco" sempre… ha un disturbo narcisistico …scherzo :)))

    Un immagine perfetta di se stessi non esiste…dobbiamo per forza basarci sugli altri per averla. Per cui, chi ti dice che non gliene frega nulla del giudizio altrui perchè lui è sulla "vetta"… forse sta esagerando.. o forse è appena uscito da un corso di Robbins :)))

  • Patrizia –
    Ciao Gennaro,
    in effetti – personalmente parlando di me stessa – ho la tendenza a giudicarmi/vedermi sempre molto peggio degli altri e mi stupisco quando rilevo che non è così. Ma le persone che viceversa, malgrado le loro molte lacune, a volte insostenibili, si giudicano sempre sulla vetta del Monte Bianco che cosa hanno di diverso? E' probabile che non abbia capito bene il post, essendo un po' di fretta in questi giorni, ma se così non fosse, mi puoi spiegare ambedue le cose?
    Grazie, salutoni.
    Patrizia-

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK