“Quale è il miglior modo di cambiare e migliorare?”

Ciao,

hai mai provato a cambiare qualcosa di te? come ad esempio perdere un po’ di chili oppure smettere di fare qualcosa che non vuoi più fare? Uno studio interessante dimostra come i cambiamenti volontari, dove tu “ti ci metti di impegno” sono più soddisfacenti e duraturi di quei cambiamenti che, invece, avvengono spontaneamente.Questa tesi che può apparire come “scontata” non lo è affatto…lascia che ti mostri il perché…

Molti nostri comportamenti sono modificati dalla nostra crescita e dalla nostra evoluzione. Così se una persona inizia a fare qualcosa di nuovo, questo qualcosa modifica in modo sistemico tutto il resto. Ad esempio, una persona che non segue uno stile di vita sano potrebbe iscriversi in palestra… poi, con un po’ di costanza inizia a piacergli il fatto di avere un fisico migliore. Però questo lo porta ben presto a pensare alla sua alimentazione, infatti è noto che se uno vuole raggiungere un certo standard fisico non può limitarsi ad andare in palestra ma deve anche modificare la propria alimentazione

…magari in palestra si fa nuovi amici, persone che hanno abitudini più sane di quelle che frequenta di solito. Questo,lentamente potrebbe migliorare diversi ambiti della sua vita. Potrebbe, sentendosi più forte fisicamente, sentirsi anche più sicuro di se stesso e aumentare la sua autostima.E questo suo cambiamento potrebbe migliorare il suo rapporto con l’altro sesso e con i suoi collaboratori. Insomma una vera e propria cascata di cambiamenti positivi che sono iniziati da una “piccola nuova decisione”, quella di iscriversi in palestra.

Lo studio di cui ti ho parlato prima è questo e ne abbiamo già discusso… ma proprio qualche giorno fa un mio collegami ha fatto notare che probabilmente, sottolineare troppo la “volontà di effettuare un cambiamento” può essere controproducente. Almeno è quello che capita a chi, come me fa consulenza con le persone… infatti il cambiamento spontaneo (o apparentemente spontaneo) è quello che meglio rappresenta un “buon cambiamento”…

…per il terapeuta è una vera e propria goduria quando il cliente torna e ti dice “sai non so perché ma quando il mio capo ha cercato di mettermi i piedi in testa come al solito gli ho risposto per bene, senza un minimo di tensione”… non so che cosa mi stia succedendo, forse è che in questo periodo il lavoro va bene e c’è il sole. E’ bello quando non si rendono conto che il tuo lavoro è direttamente collegato ai loro cambiamenti…anche perché se fai un buon lavoro alla fine se ne accorgono eccome ;-)))

Milton Erickson è il papà di questo genere di cambiamenti, infatti non era raro che Erickson desse dei consigli ai propri pazienti… delle cosette da fare che sembravano decisamente irrazionali… come ad esempio “inizi a frequentare una biblioteca”…sapendo che in quella biblioteca c’erano delle ragazze appetibili per quell’uomo che desiderava trovare un’anima gemella. Erickson si comportava come una specie di “ingegnere sociale”…ma quasi mai permetteva al cliente di “mangiare la foglia”.E’ da queste sue manovre che è nata la scuola strategica e molte altri tipi di scuole di psicoterapia moderne….

Quindi continuando questa mia critica al cambiamento”intenzionale” come il miglior modo di cambiare (sai che nei weekend sono critico e a volte stra parlo ;-))probabilmente sapere di cambiare da soli qualcosa è molto più soddisfacente e duraturo. Ma non lo è altrettanto se il cambiamento ci viene imposto da qualcun’altro… forse sta qui la differenza… che cosa ne pensi??? sono certo che nella tua vita sono accaduti entrambi i cambiamenti quale di questi è più duraturo e migliore?

A presto
Genna

 

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Psicologi contro counselor e le “tecniche segrete”
La “mancanza” … la leva psicologica che “ti manipola”
“Perchè Crediamo Nel Paranormale?”…Ecco 3 Motivi…
Psicologia: l’influenza dei gruppi può modificare la percezione?
1 Commento
  • Sai cosa mi piace dei cambiamenti non intenzionali…..che spesso oltre a non capire chi o cosa ti ha indotto a cambiare, non ti rendi conto di averli messi in atto fino a quando non è già troppo tardi XD….ovvero sei già entrato in quel circolo virtuoso che ci prendi gusto e ti fa stare bene :-)))

    ciao mitico Genna, buona serata e come al solito grazie 😉

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK