Basi della PNL: “le sottomodalità Vol. 2”

Ciao,

hai letto il post sulle sottomodalità? magari sei un esperto e non ne hai bisogno… oggi continua questa interessante rubrica sulle “basi della PNL”, e in modo particolare sulle sottomodalità (SM). Bandler dice spesso che le “SM sonola moneta di scambio della mente”…ma che cosa intendecon questo? I co-creatori della PNL si erano resi conto che esistono delle regolarità nel nostro comportamento e che queste hanno una struttura replicabile.

Così è possibile che le persone abbiano una codifica moltosimile ogni volta che ripensano a certi eventi. Ad esempioè possibile che tutti i ricordi sgradevoli siano dissociati,cioè che tu ti vedi nella immagine come se stessi guardandoun film dove tu sei il protagonista. Oppure che i bei ricordi siano più chiari e colorati di quelli brutti… In pratica la”moneta di scambio” perché possiamo usare le SM, adesempio, della felicità e metterle ad un ricordo triste rendendolo, in questo modo, “felice” 😉

Ok…facciamo un pò di pratica:

Immagina qualcosa in cui tu vorresti essere più motivato…prendi carta e penna e prendi nota di tutte le sottomodalità di come ti rappresenti questa cosa. Per aiutarti ti basta usare la tabella che vedi qui in alto … potrebbe non essere un’immagine la prima cosa cheti viene in mente per cui “tranqui” 😉 Ora pensa a qualcosa che ti motiva naturalmente, qualcosa che quando ci pensi”sbavi” ;-)) Ora “scambia le monete”…

…cioè metti all’immagine A tutte le sottomodalità dellarappresentazione B (quella dove sbavi). Per farlo in modo”scientifico” ti basta valutare l’impatto di ogni scambio dandogli un voto da 1 a 10. Ad esempio l’immagine B si trova a sinistra…sposto l’immagine A a sinistra e vedi quanto ti motiva di più o di meno. Scoprirai che ci sonoalcune SM che hanno più impatto su di te… è moltoimportante che trovi questa SM critica…cioè quellache ha più efficacia sui tuoi obiettivi.

Non solo, sperimentando potresti scoprire che la SM critica, una volta modificata, modifica anche le altre.Ad esempio, spostando l’immagine a sinistra potresti notare che cambiano le sensazioni nel tuo corpo…e diventa un film (se prima era una fotografia). Gioca con le SM senza preoccuparti perché non succede nulla se sbagli ;-))) Fallo con lo “spirito giusto” che è quello del divertimento e della esplorazione.

Aggiornamento (22/12/2015): attualmente  ritengo che l’intuizione delle SM sia ancora valida ma che il processo di cambiamento non avvenga perché si lavora “realmente sulla mappa”. Ma perché giocare con le SM permette alla persona di disidentificarsi da quella mappa, creando quel potenziale di cambiamento attraverso la meta cognizione.

Tuttavia si tratta ancora di modalità per giocare con la “mente” davvero interessante, soprattutto per chi non ha dimestichezza con il proprio mondo interiore.

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
PNL e Ipnosi: Modellamento di Erickson da Stephen Gilligan…
PNL: Video di Richard Bandler Completo
PNL: Articoli sulla Programmazione Neurolinguistica
PNL: La Tv..Una palestra per la Calibrazione
5 Commenti
  • Perfetto! 🙂 allora possiamo archiviare la storia della polemica..

    riguardo ai livelli di comprensione, il mio punto divista è diverso dal tuo.. ma credo che parlarne in questa sede diventi troppo.

    Decido comunque di rimanere anonima alla rete perchè è una decisione presa da tempo che per me ha ancora ragioni valide..
    ma lo pseudonimo "collega" a me piace, lo userò per farmi riconoscere 🙂
    buona giornata e buon lavoro.

    collega
    (nel senso del verbo collegare 😉 )

  • Ciao "collega"…

    prima cosa, se metti il tuo nome smetto di salutarti come "collega" 😉 lo faccio sempre anche con "gli anonimi" 😉

    Esistono diversi livelli di comprensione, c'è chi sa mettere apposto il tuo pc senza aprirlo neanche e senza neanche sapre come funziona l'hardware…ma questo non significa che non sappia metterlo apposto "da fuori" e senza aprirlo.

    Anche io sono per la ricerca delle "spiegazioni" ed è uno degli obiettivi di questo blog.

    Mi dispiace che tu abbia letto "la contro-polemica" ma ti assicuro che non è così. Ho letto bene il tuo post prima di commentarlo… ti ho solo espresso liberamente il mio parere..

    aspetto la tua risposta ed il tuo nome…così non ti chiamerò più "collega" 😉
    Genna

  • Ciao Genna,
    mi spiace,la mia non era una polemica davvero.
    Facciamo questo lavoro e… quando mi chiedo cosa conti, la risposta a volte traballa!

    Comunque concordo con te che la sperimentazione e l'esplorazione siamo davvero fondamentali, la "conoscenza rende liberi", dice qualcuno, solo che io non mi fido dell'istinto più che di tutto il resto..anche se qualcosa mi fa star bene mi chiedo Perchè? Come fa a farmi star bene?
    Diciamo che secondo me l'obbiettivo non dovrebbe essere star bene ma capire… e dopo aver capito scegliere consapevolmente..e poi stare bene.
    alla prossima 😉

    "Collega"

  • Ciao "collega" 😉

    Capisco bene la tua polemica ma credo che scoprire come siamo fatti, attraverso una sperimentazione continua, sia il sale dell'evoluzione.

    Quel "motivo" per cui i ricordi sono registrati in quel modo è, come tu sicuramente sai, ha un sacco di fattori…e quasi tutti derivati da quello che hai appreso nella vita. E la storia ci insegna che molto spesso "gli apprendimenti" non sono sempre i migliori e i più adatti…

    Io sono per l'esplorazione e la sperimentazione personale (in-out… per cui senza l'ausilio di "aggeggi esterni") …

    Mi fido ciecamente del mio "istinto-mente inconscia o come lo vogliamo chiamare"…e quando faccio questi esercizi sento che "fanno stare bene". Se non lo facessero li avrei abbandonati da anni.

    Ecco cosa ne penso 😉
    Genna

  • ciao genna, complimenti per il blog e per il tuo impegno e competenza.
    sono una collega dell'approccio cognitivo/comportamentale/causale
    mi chiedo, senza polemica ma solo per sapere che ne pensi..
    ma se alcuni ricordi sono registrati e ricordati in un certo modo ci sarà un motivo? dico un motivo intimo e personale che parla di noi e di chi siamo..
    cambiarli non ti da mai l'impressione che passi l'idea di poter costruire se stessi come dei Frankestine della mente :((

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK