Scrivere gli sms rovina il lessico?”

Ciao,

sai che cosa è il T9? se hai risposto in modo affermativo significa che conosci, più o meno, il gergo dei cellulari. Molti danno la colpa ai cellulari e alle attuali tecnologie di star impoverendo le menti dei “giovani ragazzi” e in modo particolare il “lessico” si sta stravolgendo a causa delle diverse abbreviazioni che si utilizzano quandosi scrivono gli SMS. Una ricerca ha provato che NON è così …se hai mai letto qualche mio post su come la tecnologia possa essere usata in modo intelligente sai già come la penso…

…infatti spesso mi trovo a dibattere su questo…”no la tecnologia ci sta facendo diventare sempre più stupidi”tuona un mio amico (che detto fra noi è un ricercatore della facoltà di lettere;-)) eppure sono convinto che non sia la tecnologia ad essere “buona o cattiva” ma l’uso che ne facciamo. Uno studio apparso sul “British Journal of Developemental psychology” ha voluto testare l’ipotesi che “chi usa più abbreviazioni” negli SMS – come Tvb o cmq…ecc – abbia o meno un impoverimento generale del proprio lessico.

Beverly Plester della Università di Coventry ha esaminato 88 studenti delle scuole medie, chiedendo loro si scrivere ed inviare alcuni SMS su determinati argomenti. Dopodiché ha contato le abbreviazioni utilizzate dai ragazzi scoprendo che gli alunni che ne facevano più largo uso avevano migliori voti scolastici, una migliore comprensione nella lettura e una migliore propensione nel creare metafore e onomatopee. Questo dato è davvero interessante perché va contro lo stereotipo che chi utilizzi le moderne tecnologie abbia un generale impoverimento cognitivo.

A pensarci bene la cosa sembra quasi “lapalissiana”, perchéun tempo, se a uno non piaceva scrivere semplicemente nonlo faceva. Oggi è impossibile visto che tutti i ragazzini sono già dotati di cellulare e il fatto di non sapere inviare e scrivere un messaggino è una “vergogna”. Ovviamente,afferma la psicologa, si deve evitare che gli studenti usino le varie abbreviazioni nei loro scritti scolastici…però questo avviene solo di rado e quando capita pare che ne siano pienamente coscienti e lo facciano per mantenere le distanze fra loro – i giovani – e i vecchi e barbosi prof ;-))

Qualche giorno fa avevo anche letto che i famosi eBookReader incuriosiscono a tal punto i giovani sa spingerli a leggere di più. E in effetti è proprio questo il punto…se la tecnologia permette di aumentare la motivazione ben venga. Ricordo ancora che molta passione per la lingua italiana o meglio, per come si scrivono le “cose”, mi era arrivata dal “antico giochino” del “grillo parlante”. Un computerino che ti invitava ad ascoltare delle parole per poi doverle scrivere…come in una specie di dettato.

Concludendo: la tencnologia, se usata con “grano salis” può essere un ottimo “motivatore” che spinge le persone ascrivere. Non solo i bambini, ma anche gli adulti che non hanno più dimestichezza con la lingua scritta si sono dovuti “reinventare le loro abilità di scrittori”.

Quindi la prossima volta che vedi tuo figlio messaggiare sappi che non è un male …ma mi raccomando non gli dire che potrebbe essere “educativo farlo”…perché secondo me,solo per il gusto di disobbedire potrebbe smettere questa “sana abitudine” ;-)))

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
“La guerra fra poveri… i corsi di memoria”
Esiste il talento? 10.000 ore per eccellere in qualsiasi disciplina?
Come imparare le lingue inconsciamente
La tecnica del pomodoro: come motivarsi utilizzando un timer
2 Commenti
  • Grazie Dave, questo significa che il mio lessico è rovinato? Ė questo ciò che intendi?

  • Scrivere sms non rovinerá il lessico, ma hai usato più smileys tu di un quindicenne che scrive SMS alla morosa, e ci sono un paio di errori grammaticali… A parte questo, condivido parzialmente la tua opinione. Credo, ad esempio, che i social network in realtá siano degli "asocial network". Il grano salis non é proprio dell'uomo…

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK