Sviluppo Personale: “Vuoi raggiungere gli obiettivi? tieni la bocca chiusa” ;-)

Ciao,

hai mai sentito dire che “parlare agli altri dei propri obiettiviè un buon modo per realizzarli?”. Molte scuole di sviluppopersonale ci spingono ad usare la “pressione sociale per poterraggiungere al meglio in nostri obiettivi. La motivazione èsemplice, se ne parlo agli amici e alle persone che micircondano sarò costretto a mettermi sotto perraggiungerlo…altrimenti “perdo la faccia”. Nonostantequesto molti studi di psicologia hanno provato che nonè così… è molto meglio tenere la bocca chiusa 😉

Nel video che hai appena visto Derek Sivers mostra comein realtà il dichiarare il proprio obiettivo ne abbassi leprobabilità di riuscita. Infatti, il potere della “soddisfazione”nel dire alle persone i nostri obiettivi pare essere più fortedel potere della pressione sociale per poterli raggiungere.Gli studi in questo senso partono nel 1926 con Kurt Lewinuno dei padri fondatori della psicologia sociale…Lewin hachiamato questo fenomeno “sostituzione”. Poi vi sonostati altri studiosi, come la Mhaler ecc… la cosa moltointeressante e che i loro campi di interesse eranodistanti.

Nell’esperimento illustrato da Derek 126 persone sonostate sottoposte a 4 test differenti. Ognuno scriveva ipropri obiettivi personali, metà di essi dichiaravano illoro obiettivo di fronte a tutto il gruppo mentre l’altrametà non lo faceva. A tutti sono stati dati 45 minutiper lavorare al raggiungimento del proprio obiettivo.A tutti è stato detto che avrebbero potuto smetterequando volevano… così chi aveva dichiarato i propriobiettivi lavorava mediamente 33 minuti mentrechi “aveva tenuto la bocca chiusa” lavorava media-mente per 45 minuti.

In pratica è accaduto proprio che, chi ha parlato deipropri obiettivi era meno motivato a lavorarci sopra.Mentre chi non ne aveva parlato è stato impegnato ecentrato per tutto il tempo. Chiaramente quelli delprimo gruppo si sentivano più vicini al raggiungerlo,ed è proprio qui che sta “l’errore”…cioè se tu ti sentipiù vicino a raggiungere qualcosa ti puoi permetteredi fare le cose con più tranquillità…perdendo un totdi motivazione necessaria al raggiungimento deinostri grandi obiettivi.

Ma facciamo un passo indietro: Lewin è anche coluiil quale ha inventato gli incontri sociali per persuaderela popolazione americana, in tempo di guerra, ad esserepiù morigerata nelle spese. Lo scienziato sociale avevascoperto che il modo migliore per persuadere qualcunoa mangiare “frattaglie” (parti di seconda scelta dellacarne) era quello di scegliere degli “opinion leader” efargli fare delle piccole riunioni di quartiere a riguardo.Chiaramente Lewin puntò sulle casalinghe ed ebberagione al riguardo.

Come puoi notare, negli esperimenti di Lewin si usavail potere della pressione sociale per raggiungere unobiettivo. Al contrario però, nelle situazioni personalie non interpresonali questo fenomeno si perde…cioèparlare dei propri obiettivi è controproducente. Alloraaveva proprio ragione mio nonno quando mi diceva:”Gennà (napoletano) non dire mai niente delle tueintezioni agli altri…porta male” ;-)))

E tu, cosa ne pensi? lascia un commento qui sotto ese non lo hai ancora fatto iscriviti ai miei feed rssoppure seguimi dal tuo account di facebook.

A prestoGenna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Comunicazione non verbale: “Training per le microespressioni”
PNL: Modellamento Simbolico II
Gestione del Tempo: “Il paradosso del tempo – Zimbardo e Boyd”
Attrazione: Il tratto “non fisico” che ci rende attraenti…
4 Commenti
  • Ciao Vincenzo,
    assolutamente si…i miei genitori sono di Napoli (Mergellina) ma io sono nato e cresciuto in Liguria e poi trasferito in veneto per studio e lavoro…

    …no non ho parenti che guidano autobus, ma sai come vanno queste cose magari un parente sconosciuto, una deriva genetica…salutamelo la prossima volta 😉

  • E' vero, nonostante alcuni blog di crescita personale affermino il fatto che più si divulgherebbe il proprio obiettivo a più persone, più aumenterebbe la probabilità di raggiungerlo in quanto spinti da una certa "pressione sociale" che non ci fa tirare indietro…
    In realtà , in termini di fatti concreti , ho notato vera la teoria trattata in questo post, e anche più logica, ma come anche da te detto , non condividere i nostri piani con chi più amiamo( e voglio enfatizzare "più amiamo") risulta essere uno sforzo; qualche eccezione è concessa 😛

    Genna , ma quindi hai origini napoletane? 😀
    E già che ci sono , hai mica qualche parente che fa l'autista di autobus? Proprio oggi ce n'era uno che ti assomigliava tanto tanto xD

    Un saluto grande,
    Vincenzo

  • …ti confesso una cosa…
    per me è quasi impossibile 😉

  • Sono d'accordo, anche se mi riesce difficile non condividere gli obiettivi e i sogni con chi amo…

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK