Seduzione: “perché ci piace qualcuno?”

Ciao,

ricordi i post sulla “seduzione scientifica”? Ok… leggendo sempre il lavoro di Wiseman sono rimasto piacevolmente colpito nel leggere quella che è, con tutta probabilità la leva più potente nel mondo della seduzione e forse anche della persuasione: la scarsità.

Ad esempio è stato provato in laboratorio che se si prende un campione di persone e gli si chiede di valutare la bontà di alcuni biscotti,se nel piatto ce ne sono molti questi risulteranno essere”meno buoni”, se invece si presentano solo due biscotti questi piaceranno significativamente di più.

L’esempio dei biscotti ci fa ben comprendere che sotto alla attrattività verso qualcosa c’è sempre un motivo evolutivo.

Infatti, solo fino a pochi anni fa (mettiamo anche solo 150) il mondo era talmente povero di risorse che il primo che se le accaparrava aveva la meglio sul prossimo ma soprattutto sopravviveva.

Questo può essere assimilabile alla seduzione? certo che si…pensaci quante volte hai sentito la frase “in amor vince chi fugge”?

Molti filosofi hanno sottolineato questi aspetti da Ovidio a Socrate per arrivare a Schopenhauer con la sua bella apologia dei porcospini.

Purtroppo però, nella mia piccola esperienza ho spesso notato che questo modo di”fare” è travisato. Questo per numerosi fattori, primo fra tutti il trauma di essere abbandonati dal proprio partner.

Spesso si sente dire: “quella stronza/o mi ha abbandonato perché l’amavo troppo…ma la prossima vedi come la tratto” …

In realtà questa è una estremizzazione dovuta, spesso ad un trauma o ad una pessima educazione. Io la vedo in questo modo:

Bisogna rendersi preziosi e rari ma non attraverso la privazione negativa di se stessi ma attraverso l’amore verso di se. Se tu ti ami avrai necessario amore da dare agli altri e questo tenderà a renderti più “indipendente”.

Questa indipendenza ti renderà raro…ed il ciclo virtuoso sarà quello di essere ricercato. Ma se “te la tiri troppo” la cosa può funzionare solo per poco tempo.

Facciamo un esempio: immagina che all’improvviso sparisca dal commercio la tua bevanda preferita….non intendo l’acqua ma una bibita qualsiasi.

Di certo all’inizio farai dei sacrifici per trovarla, come, andare alla sua ricerca in altri luoghi, ordinarla per posta,chiedere al commerciante di mettertene via alcune scorte…e anche essere disposti a pagare molto di più.

Tuttavia se dopo un tot ti tempo: riesci a trovarla ma solo con grandi sacrifici, il prezzo è salto alle stelle e l’universo ostacola la tua sete…di certo abbandonerai l’idea di cercarla.

Non solo, potrebbe anche capitare di trovare la tua bibita in grandi quantità, farne una scorpacciata talmente abbondante da finire al pronto soccorso con un gran mal di stomaco.

Bene, in tutti questi casi che cosa accade? che le persone smettono di ricercare quella bevanda e si orientano verso altro. La stessa identica cosa ci accade nelle relazioni di coppia ma non solo, anche nelle relazioni amicali e in quelle formali.

Tornando alla seduzione, non è raro che in alcuni contesti siano le persone già occupate ad essere quelle più desiderate.

Ok, esistono molti altri fattori di tipo”energetico”, cioè che se tu stai bene con la tua tipa è come se emanassi questo benessere e anche altre tipe vorranno godere di quel tuo benessere. Ma esiste,anche qui, il fattore scarsità.

Non di rado ho visto persone accoppiarsi proprio per questioni di scarsità.

Concludendo: per essere attraente non devi fare lo stronzo ma devi amarti e diventare prezioso e questo si può applicare in diversi ambiti è per questo che, non appena sarò soddisfatto del numero di persone che mi leggono e noterò sempre più “amore”…inizierò a rendere gli articoli sempre più radi… abbassando gradualmente la frequenza.

Fammi sapere che cosa ne pensi…anche tu hai notato questo meccanismo di “scarsità nelle relazioni?” Lascia un commento qui sotto!

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
La crescita relazionale: ecco perché devi curare le tue relazioni
Seduzione e Relazioni: Come trovare e mantenere “l’Amore”
Come evitare la manipolazione nelle relazioni
Psicologia del regalo di natale… o del Dono in generale…
5 Commenti
  • Ciao Gennaro, è verissimo. ne parlo spesso di questa cosa. spesso mi capita di conoscere estranee e di vedere quanto sono belle fisicamente e caratterialmente. se uno non ha la possibilità o non ci prova neppure per vari motivi si accontenterà sempre di quello che passa il convento. Non è detto però che sia quello giusto/a!!! Tante volte vedo, anche se lo negano spudoratamente, che ci si accontenta veramente di quello che capita. Si vede lontano un miglio che non c'è amore, non vi è complicità, non vi è niente di niente eppure le storie continuano. mentalità di scarsità e di quieto vivere. 2 giorni fa, in treno, ho conosciuto una bella ragazza che spero di rivedere, ho chiacchierato piacevolmente con lei e c'era un'intesa che avevo avuto veramente con poche. A mio avviso, questa è vita. O almeno trovare una persona che ci capisca che può essere che sia da tutt'altra parte che vicina a noi come molto spesso la gente fa credere. Bisogna essere abbondanti nella vita come nella seduzione!

  • Grazie Chierico :-)))))

  • Ciao "anonimo",
    purtroppo funziona anche su noi ometti…se una tipa è la più ambita del gruppo ecco che tutti i maschietti cercano di sco……prire come si chiama 😉

  • Spero che tu stia scherzando 🙂
    Come possiamo fare a meno delle tue pillole di psicologia quotidiane??

  • E' proprio così,se diventi troppo disponibile,se la tipa che vuoi non ti vede anche con qualche altra amica,se vede che non ti prendi cura di te stesso,è come se perdessi valore ai suoi occhi.
    E' proprio così…..
    Questo secondo me vale soprattutto con le donne………..

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK