Psicologia e mentalismo: “Intervista a Francesco Tesei Vol. 1”

Ciao,

sono davvero molto emozionato perché finalmente oggi potrai ascoltare l’intervista fatta a Francesco Tesei! se non sai di cosa e di chi stia parlando ti consiglio di leggere questo e poi tornare qui. Osservare la “psicologia” che è insita in ogni azione quotidiana è una delle mie più grandi passioni …e da qualche anno a questa parte ho rivolto il mio sguardo verso il “mentalismo moderno”.

Francesco è il “nostro” (nel senso italiano) migliore mentalista e ascoltando la sua intervista …scoprirai il perché 😉

 

 

L’hai ascoltato? “carne al fuoco per gli appassionati dipsicologia? una valanga 😉 ed è per questo che ho tagliatoin due l’intervista…anche perché sono oltre 40 minuti;-)ma prima di discutere meglio che cosa ne è scaturito…voglio invitarti ad andare a vedere Francesco il 2 Ottobrea Roma… ecco la locandina…se ci clicchi sopra vaidirettamente sul sito di Francesco 😉

Se sei appassionato dell’argomento scommetto che sarai in fibrillazione… e ti prometto che presto renderò scaricabile l’intervista integrale, di modo che tu possa ascoltartela con”i tuoi tempi”. Ma adesso andiamo ad esaminare alcuni dei punti che, secondo me, sono di maggior interesse in quello che ha detto Francesco nell’intervista…

1) Mentalismo moderno: quando per caso mi sono imbattuto nel lavoro di Derren Brown non immaginavo che esistesse questa forma di mentalismo e non sapevo neanche che cosa fosse…credevo che si trattasse di una serie di piccoli trucchetti ecc. Tesei risponde alla prima domanda inmodo meraviglioso quando si descrive come “artista dellacomunicazione” distinguendo per bene chi utilizza le suestesse tecniche per aiutare gli altri dal suo lavoro.

2) Training: come hai ascoltato Francesco ha svolto sia un training in PNL con NLPItaly e sia uno in ipnosi con il Milton Erickson Institute di Torino…”mica pizza e fichi”…cioè tutto quello che racconta sulla psicologia applicata al suo mestiere non è “campato in aria”… non è il frutto di qualche facile lettura, ma anni e anni di preparazione sia teorica (ti basta ascoltare le sue citazioni per capirlo) e soprattutto pratica(ti basta vederlo in azione ;-)). E risottolineo l’importanzache dà ai confinti…fra la professione di psicologo e quelladi mentalista.

3) PNL: alla domanda, come usi la PNL, Francesco risponde con la modalità “apparentemente più semplice ma allo stesso tempo più importante della PNL…ottenere il rapport emettere a proprio agio le persone con cui “gioca sul palco”.Oltre a sembrarmi un gesto di estremo rispetto nei confrontidi chi si presta ai suoi esperimenti mi è tanto tanto piaciutaanche la piccola chicchetta sul “tocco”… cioè sul fatto che per migliorare questa intesa usa abilmente il “toccare sulla spalla” i suoi spettattori. La magia del tocco, di un gesto istintivo e non tecnico che “si sente quando è il momento giusto”…in quel momento avviene “un vero e proprio scambio di energia”… (citazioni infinitamente belle :-))

4) Ascoltare: Francesco sottolinea l’importanza estrema di ascoltare con attenzione prima di parlare. Ed è bello leggere fra le parole di Tesei il fatto che lui “non si senta un professorino”…ma un eterno studente… “ad una bocca sempre aperta preferisco di gran lunga uno sguardo attento e silenzioso”… ed anche il fatto che si senta un “nano sulle spalle dei giganti” (altra super citazione di Newton ;-))…

5) Quanta psicologia?: “l’arte nel mentalismo consiste nel mescolare con cura qualunque tipo di tecnica al fine di creare un’esperienza nella mente in ogni persona del pubblico”…bhe…questa descrizione mi ricorda qualcosa,come ad esempio “l’arte del cambiamento in psicoterapia”.E’ infatti Francesco parla di “costruire scenari inventati per ottenere risultati concreti” …qui abbiamo il punto più vicino fra il mondo della psicoloterapia e del mentalismo o dello spettaccolo a tutto tondo. “L’arte sta nel mescolare”per cui è difficile dire quanta psicologia… ma tuttosommato ci ha detto molte cose…

Uff…mancano ancora due domande ma soprattutto mancando 2 risposte incredibili nelle quali si parlerà di cold reading ed abilità di calibrazione. Ma anche degli stratagemmi psicologici che Francesco ha usato su Italia uno nella trasmissione Mistero con Cecchi Paone… sono certo che tu non abbia tutto il giorno per stare sul mio blog, è soprattutto per questo e per non dover scrivere un trattato di mentalismo 😛 che ho deciso di spezzare in due l’intervista. Ti assicuro che nella seconda parte troverai delle chicche pazzesche, anche alcuni piccoli gossip sul Derren…insomma ti consiglio “di esserci lunedì prossimo” 😉

Se vuoi avere nella tua posta il post 😉 iscriviti alla mia newsletter (inserisci nome e email qui in alto).

A presto
Genna

Ancora un ringraziamento di cuore a FrancescoTesei e ne approfitto per ringraziare anche chi ha votato il mio ebook ;-))))))

Qui trovi la seconda parte dell’ intervista

Ps. Per conoscere meglio quanto questi due mondi siano vicini ti consiglio di leggere “pensare come unmago” di Matteo Rampin, del quale ti avevo già parlato in questo post

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Mentalismo: “Francesco Tesei a Padova”
Psicologia e Mentalismo: Derren Brown…Svengali uno show completo da vedere
Cold Reading: Prepararsi alla lettura a freddo Vol.2
“Francesco Tesei e la psicologia in azione”
Parapsicologia e mentalismo: remote viewing, Derren Brown e altro…
Derren Brown, Cold Reading….e Calibrazione
Psicologia e Mentalismo: “Francesco Tesei Vol 2… il Cold Reading e la Calibrazione”
Psicologia e Mentalismo: “Francesco Tesei… incredibile” ;-)
6 Commenti
  • Grazie Genna per il ripristino, è troppo figo questo mondo.

    • Prego Walter,
      si è molto bello…però stai attento che non è tutto oro ciò che luccica 😉
      Ascolta anche il podcast che ho dedicato a psicologia e mentalismo se
      non l’hai ancora fatto.

  • Ciao ragazzi…
    allora da dove inizio…
    io ho conosciutoi Francesco una sera quando ero più piccino (ho 20 anni adessso, quindi mica tanto tempo fa 😉 ) e ho iniziato a seguire i suoi lavori.. pure io mi dedico al mentalismo e cerco di studiare pnl ma purtroppo seguo anche una facoltà non inerente a questo che mi porta via molte ore di studio.

    proprio dal facebook di Francesco son giunto su questa pagina, che non conoscevo, e sono stato sorpreso dal lavoro di Genna… veramente un bel sito e una splendida intervista quindi non posso che ringraziare e aspetto con impazienza il resto dell intervista.

    .::F::.

  • Bella intervista, complimenti a te e a Francesco Tesei che ci permette di avere un assaggio di una materia che spesso fa comodo tenere nascosta.

  • Siamo nani sulle spalle dei giganti –> Bernardo di Chartres, mi è piaciuta la frase e l'ho cercata su google, pare che sia erroneamente attribuita a newton..
    Mi permetto di dirlo perchè so che non ti dispiace, anzi.

  • Patrizia –
    Ciao Gennaro, non conoscevo Francesco ed il programma di Cecchi Paone non l'ho visto. Il post però mi è piaciuto molto così pure il modo di essere, di comunicare suo e di intervistare tuo……
    Il mentalismo a me piace molto. Tanti modi di approccio a certe materie per fortuna ultimamente sono cambiate, ben venga!!!!!!! E sono anche, diciamo, interessanti sotto l'aspetto "scientifico", non mi viene altro termine.
    Lo devo riascoltare perchè è un po' lungo. Alla prossima puntata allora, grazie.
    Cari saluti.
    Patrizia.

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK