Psicologia del Benessere: “attenti alla televisione”.

Ciao,

non hai bisogno di me per sapere quanto possa esseremolto pericolosa la tv …vero? 😉 dal famosissimo effettoWerther che prende il nome dall’omonimo romanzo chepare abbia scatenato una valanga di suicidi a centinaiadi studi su questo argomento ma proprio non siimpara mai. La tv così come gli altri mass media hannoun effetto “molto più diretto” di quanto non si credasulla psiche delle persone. Altrimenti perché se vuoifarci pubblicità devi pagare così tanto? 😉

Spero perdonerai l’ironia in un argomento così forte,ma l’altro giorno stavo guardando un telegiornale edecco che si parla di un ragazzo che si è suicidato. Tuttoil rispetto per il suo caso così come quello di tante altrepersone. Ma…perché diavolo non esiste un organo chevigila su queste notizie? ormai è scientifico, quandovengono pubblicate queste cose aumentano in modoesponenziale le persone che “imitando il fenomeno”si fanno del male.

Qualcuno potrebbe dire “si…anche tu in questomomento stai facendo la stessa cosa”…e invece NO…perchè sul mio blog non ci si finisce “per caso”, madevi essere interessato a questi argomenti. Mentreinvece, un ragazzino che voglia vedersi in santa pacei Simpson (che sono verso le 8 di sera) deve subirsiun Tg che lo condiziona verso cose peggiori.

Tanto per farti afferrare meglio il concetto, in casotu creda che stia delirando 😉 ti dico solo che un notosociologo, Philips, si diverte a fare delle previsioni inbase agli eventi televisivi. Se ad esempio ci sarà unincontro di box fra un nero ed un bianco lui fa i suoicalcoli e dice “se vince il nero, ci saranno molte piùrisse e morti fra i neri …e viceversa”. Questo riescea farlo con un livello di precisione impressionante.Non solo, lo fa anche in base alle zone, tipo se sa chein quel quartiere avvine l’incontro da li il fenomenosi sparge per poi diminurie allontanandosi dal luogo.

Oltrettutto numerosi studi hanno provato che la tvha un effetto diretto sulle tue onde cerebrali riuscendo,in alcuni casi (soprattutto nei bambini) a far raggiungerele ben note “onde theta”. Se a questo, ci aggiungi che il20% della popolazione è statisticamente suggestionabilea livelli incredibili ecco che, se una pubblicità ti dice:”compra adesso”….milioni di persone si fiondano suitelefoni per fare i loro acquisti. Ma l’aspetto devastanteè dato dal fatto che ognuno di noi è costantemente acontatto con questo mezzo senza avere una vera epropria barriera.

Mi ha fatto ridere una volta Beppe Grillo che ha detto,in poche parole, che tutto il corpo ha delle difese…se titagli dopo pochi secondi arrivano le piastrine a rimargi-nare la ferita, se ti entra una scheggia nel dito dopo unpò il tuo corpo la espellerà…ma se qualcuno dice unacavolata tu non hai ne anticorpi ne modalità per poterlascacciare. Questo ricorda molto lo studio della memetica.Alcuni dicono, “no io non ho alcun problema con lepubblicità mi basta NON ascoltare…ma dal modello diPetty e Cacioppo sappiamo che non è così 😉

Concludendo: se sei una di quelle persone che si fanno”fare compagnia” dalla televisione faresti bene a limitarequesto comportamento. La tv…così come tutti i mezzi dicomunicazione possono dettare sia il tuo stato d’animoche i tuoi atteggiamenti. E mentre tu te ne stai li apensare che sia solo una “pubblicità” dietro quel prodottoci sono fior fior di “ingegneri della persuasione” che cilavorano da anni 😉

A prestoGenna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Comunicazione on-line: Come essere felici…le 10 regole di Robin Good ;-)
Sviluppo Personale: “13 consigli per lavorare meglio e semplicemente”
Psicoterapia: il terapeuta rivoluzionario…Aaron Beck
Emozioni: le 12 leggi delle emozioni
4 Commenti
  • Ciao ragazzi,
    siete davvero grandiosi, sto tornando da Torino ed ho appena avuto una delle esperienze più assurde della mia vita…i vostri commenti mi tirano su il morale 😉

    In pratica, torno da Torino con cambio a Bologna… prezzo del biglietto…solo 79 euro :O

    A pochi km da Milano un sasso colpisce il "parabrezza del treno"…un gran frastuono ci fermiamo…

    Aspetta un'oretta ed ecco un bel regionale che ci porta a "Garibaldi"… metro… negoziazione con i geni delle ferrovie dello stato…quando gli ho detto "si è rotto il treno" il tizio si è messo a ridere e mi fa…"dai su siamo qui per lavorare"..

    Ho dovuto usare tutte le mie abilità ipnotiche per farmi vidimare il biglietto e prendere un'altra freccia bianca per Padova…

    …proprio in questo momento sono in treno…e invece di essere a Padova alle 17 ci arriverò alle 22 :-O

    Assurdo che proprio nel giorno del 11/09 sia accaduto questo. Ma non tutto il male viene per nuocere, ho conosciuto un ragazzo che mi ha commissionato un corso..o almeno così dice 😉

    Cerco di prendere il meglio :)))

    Grazie ragazzi
    Genna the train
    traveller :DDDD

  • Se non sbaglio anche Bandler in un suo libro avverte di non usare il formato della tv nelle visualizzazioni, per evitare qualche problema.

  • Eilà,
    secondo me non è vero quello che dici, e stai tranquillo che se mi devo suicidare non vado alle 7.30 nella metro di milano a paralizzare la città ;o)
    scusa adesso vado a di vivere il lato coca cola della mia vita O.o
    ciao ciao
    Marco

  • Ciao Genna, premesso che di tv ne guardo davvero poca (non ho ancora nemmeno il digitale 🙂 quindi a casa mia prende un canale si e uno no :))

    da quando leggo il tuo blog sto molto attenta alle pubblicità e cerco sempre di capire quale sia il vero messaggio che vorrebbero far passare…

    ce n'è una che mi ha lasciata così :O perchè dice:
    "pensa, da quando uso xx non posso più farne a meno"
    che secondo me passa per "pensa: da quando uso xx non posso più farne a meno", in pratica ti dice cosa devi pensare!

    Che ne pensi? Tu ne hai notate altre? lascia un commento qui sotto e condividi con noi
    la tua storia. Se ti piace il tuo blog, iscriviti ai feed rss
    oppure…. ahaha ;D

    buona giornata 🙂

    ps. sai che sto aspettando, vero? 🙂

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK