PNL: “pulizia del linguaggio…nella sicurezza”

Ciao,

sono da poco tornato dalla Sardegna…e starai pensandoe chi se ne frega? 😉 te lo dico perché sono andato, perl’ennesima volta con il traghetto, ma a differenza di tutte lealtre volte ho ascoltato “l’annuncio di sicurezza“. Cioè,prima di iniziare la navigazione vengono date delleistruzioni di “cosa fare” in caso di pericolo. Propriocome fanno negli aerei prima di iniziare a volare…

…bene… ho ascoltato quel messaggio e, oltre ad essermifatto quattro sane risate mi sono davvero preoccupatoper il modo pessimo con cui vengono date suggestioninegative. Se leggi questo blog, molto probabilmente saiche “c’è modo e modo” di parlare…e che le parole sonodavvero molto importanti per creare la realtà nella tuamente. Ora ti racconto che cosa mi ha fatto pensaree che cosa mi ha fatto ridere…

Prima di tutto il linguaggio era zeppo di presupposizioninegative. La voce diceva cose del genere “quando sentiretela sirena dovrete recarvi nelle zone X e Y. Quando accadrà…ecc..ecc”. In pratica il linguaggio presupponevache la cosa sarebbe accaduta sicuramente. Poi diceva unsacco di negazioni ipnotiche: “quando vi recherete neivostri spazi NON dovete fare X e Y, ricordate di NONe NON”… insomma una vera “gufata” (termine tecnicoper indicare qualcosa che porta sfortuna;-)).

Mi sono sempre chiesto perché i gufi portino sfortuna,mha…povere bestie 🙂 Ma torniamo al nostro annuncio,la cosa che mi ha fatto piegare dal ridere è stata: “siraccomanda di NON sabotare le scialuppe di salvataggio“.Cosa???? e perché mai mi dovrebbe venire in mente difarlo? 😀 Se ci pensi anche qui abbiamo una doppia”induzione ipnotica negativa”, primo c’è la nota negazionee secondo ti stanno mettendo in testa qualcosa a cuiNON stavi pensando 😉

Ok, le negazioni ci possono anche stare ma, come tudovresti sapere le presupposizioni NO! Con tutti i soldiche si spendono per la sicurezza, per fare i corsi della626 ecc… perché non curare il linguaggio ? assumenteun bravo esperto di comunicazioni…oh care aziendeche traghettate mezza Italia da un’isola all’altra ;-)Ah, visto che ci sono, anche un bel corso di PNL e di”bon ton” non sarebbe male 😉

E tu, hai mai viaggiato con uno di questi traghetti?fammi sapere che cosa ne pensi, lascia un commentoqui sotto e se non lo hai ancora fatto, iscriviti ai mieifeed rss oppure seguimi dal tuo accountt di facebook.

A prestoGenna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
5 Passi Per Conoscere Se Stessi
Scienza della comunicazione o comunicazione della scienza?
Fisiognomica: Riconoscere i criminali
Comunicazione Efficace: “Esercizio di Storytelling”
5 Commenti
  • Belàndi, mi sono dimenticata di firmare l'ultimo commento 😉

    Doriana

  • Ciao Genna! Stavo pensando proprio la stessa cosa durante un recente viaggio di ritorno dall'estero, in aereo. Era la prima volta che sentivo un messaggio pre-registrato di allerta, tra l'altro fatto con una voce tutt'altro che tranquilla…mah, mi sono detta, se uno è appena appena agitato, con questi si terrorizza! 😀
    Ma perchè tanti pensano che non sia così importante il MODO in cui si dicono le cose..invece, con un minimo di attenzione in più si eviterebbero tanti problemi…
    Bentornato!

  • Hahahahaha 😀

  • Ciao Gennaro,
    se lo dicono probabilmente è perchè c'è qualche nescio(guarda che gente scende ad alassio il week end:o) ) che non sa che fare e si diverte in qualche modo strano.
    Poi molte cose credo che le dicano anche per pararsi il fondoschiena, tipo le istruzioni per l'uso di un ferro da stiro…se non me lo dici di non stirarmi il braccio proprio non ci arrivo.
    Vatti a leggere qualche legge assurda in giro per il mondo, e vedi quante cose che non stai pensando ti vietano di fare, ci sarà qualche strano motivo dietro.
    ciao ciao
    Marco

  • mi hai fatto venire in mente il comico Gioele Dix ha fatto ironia sulle targhette nei treni.

    http://www.youtube.com/watch?v=9c3msiKVrMI&feature=related

    🙂

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK