Comunicazione Efficace: “fidati del tuo inconscio” ;-)

Ciao,

hai mai sentito la frase “fidati del tuo inconscio”? se leggi questo blog, probabilmente si!

Era una delle “massime”preferite di Milton Erickson molti si chiedono come sia possibile lasciarsi andare ed essere al meglio di se stessi fidandosi del proprio inconscio ed oggi attraverso un semplicissimo esercizio ho deciso di mostrartelo.

L’esercizio è tratto dal libro “La tua voce può cambiartila vita” di Ciro Imparato… chiaramente l’ho un po’ modificato a modo mio.

 

Come avrai notato non è il solito audio, curato, fatto perbene e perché sono in vacanza ed è difficile apportare tutte le modifiche tecnologiche necessarie a postare gli audio…ma…nonostante questo ho deciso di registrare questo super mega esercizio.

Nel libro di “Imparato” l’esercizio prende il nome di “3 minuti in libertà”…ed è davvero eccezionale.

 

Ecco la struttura dell’esercizio:

 

1) Crea un mantra: costruisci una frase, senza senso o con poco senso che tu possa ripetere velocemente, come ad esempio “psicologia neuro linguistica”.

2) Sveglia: posiziona una sveglia ad un minuto, per iniziare fino ad estendere la cosa a 3 minuti ed oltre…

3) Parla a raffica: muoviti nella stanza e parla senza pensarci. All’inizio è difficile ma vedrai che dopo poco esercizio ti verrà naturale… mi raccomando fallo in un posto sicuro altrimenti “ti portano via”.

Fidati del tuo inconscio è davvero la frase giusta per questo esercizio. Anche se all’inizio ti sembrerà di essere “poco naturale” evita di fermarti e prosegui lo stesso.

Vedrai che dopo pochissime ripetizioni potrai parlare a ruota libera senza fermarti e questo ti rilasserà ma soprattutto ti renderà MOLTO più abile come comunicatore 😉

Fammi sapere che cosa ne pensi lasciando un commento qui sotto e se ti piace il mio blog iscriviti ai miei feed rss oppure seguimi da facebook.

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
La comunicazione costruttiva e distruttiva
Comunicazione Terapeutica: “Tecniche verbali e ristrutturazioni…abili giocolieri del linguaggio”
Comunicazione Efficace: “Tania Bianchi una brava comunicatrice” ;-)
Come modificare l’effetto “prima impressione”
9 Commenti
  • Ciao Anonimo,
    dipende da come "ti viene meglio". Inizia con piccole frasi per poi muoverti su frasi sempre più lunghe e articolate…l'importante è sentire che lo stai facendo in automatico, senza pensarci.

  • Interi discorsi o solo piccole frasi? Cioè, parlare a caso delle strade di Alassio (che non ci sono mai stato :)) oppure piccole frasi tipo Alassio è bela, Alassio è grande, Ha un bel parco ecc ecc

  • Ciao…la prima che hai detto, cioè senza senso

  • Salve non mi è chiara una cosa..nell esercizio del parlare a vanvera bisogna solo accostare parole senza senso vicine l una con l altra o comunque bisogna seguire un filo logico?

  • Ciao ragazzi,
    purtroppo da qui non riesco a rispondere sempre e temo che dal 17 al 24 le cose andranno ancora peggio…perchè sarò in Sardegna e già l'anno passato avevo avuto dei problemini…

    Alex: tranquillo al 4# TSO nessuno ti dirà più nulla 🙂 continua continua…

    Doriana: Ottimo consiglio 🙂 e soprattutto grazie per aver risposto ad Alex… vorrei tanto che le persone in gamba si scambiassero le opinioni fra di loro, magari senza il mio intervento diretto 😉 (invito indiretto ;-))

    Anonimo: allora il mio consiglio è quello di inizare facendolo con i numeri. Cioè recitando i numeri come se fossero delle parole e dei discorsi sensati. Il consiglio di Doriana è preziosissimo…muoviti mentre lo fai senza alcuna paura 🙂 in caso cerca fra gli esercizi di PNL e ipnosi per liberarsi dai blocchi.

    Grazie a tutti ragazzi e continuate a commentare, ci metterò un pò ma risponderò a tutti 🙂 i vostri commenti sono il SALE e l'ORO del Blog 🙂

  • grazie Doriana, ci proverò! vi aggiorno sui risultati e se escono a quali escamotage ricorrerò. buon ferragosto a tutti

  • Caro Genna, sono forse la persona che pensa di più al mondo..penso troppo! E la mia difficoltà stà proprio nel parlare e sentire parlare a ruota libera senza non pensare a quello che viene detto…uffa! 🙁
    Dei miei amici già lo fanno tra di loro e assieme ridono un sacco per chè ne vengono fuori di tutti i colori e ci giocano su in maniera divertente e creativa!.. 🙂 Come fanno, mi chiedo..quando li sento fare così no riesco nel loro gioco perchè non sò cosa dire, mi sento banale e abbastanza incapace..poco irriverente. Forse è inutile che pretenda questo da me stessa se è una cosa che non appartiene al mio carattere. Credo che il mio super blocco emotivo e la mia ipersensibilità non mi permette di esprimermi liberamente come vorrei e questo mi dispiace molto per me.. :/
    Questione di fiducia?!
    "Fidarmi del mio inconscio" è dar fiducia a quel che esce spontaneamente dalla mia bocca senza pensarci?!
    Spero in qualche tipo di risposta, ti ringrazio comunque, buona giornata a te e a tutti quelli che seguono il tuo blog!
    Ciao Genna e grazie!! Un bacio ;*

  • Ciao Gennaro e ciao Alex. Mi è capitato di fare l'esercizio durante un corso, e devo dire che, secondo me, la chiave risiede nella "massima spontaneità" possibile, oltre a camminare, cercare di muovere anche braccia e spalle, in modo naturale e rilassato. Lasciar libero il corpo spesso aiuta anche a liberare la mente 🙂
    Ciao e sempre complimenti per gli interessantissimi post.

    Doriana

  • pareti sottili e vicini curiosi hanno portato l'interessamento per la mia salute nel condominio, comunque tutto ok, nessuna denuncia. "svuotare" la mente non è facile. posso usare qualche "chicca" preliminare o continuo?

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK