Sviluppo Personale: “7 consigli scientifici per passare un colloquio di lavoro”

Ciao,

da molti anni psicologi studiano con attenzione quali sonole caratteristiche per poter passare al meglio un colloquiodi lavoro. Per prima cosa, lo studio è fatto da chi devefare la famosa “selezione del personale”, stabilendolunghe liste razionali di caratteristiche personologichee professionali che un candidato dovrebbe possedere.Mentre dal lato dei candidati c’è lo studio di “comeapparire essere e/o avere quelle specifichecaratteristiche” per ottenere il lavoro.

C’è chi mostra i suoi punti di forza, chi guarda negli occhiil suo intervistatore, chi sorride di più e cerca di apparireuna persona piacevole…insomma i consigli sono tanti quantisono stati gli studi sulla comunicazione efficace. Ma in modoparticolare come bisognerebbe distribuire connotati positivie negativi? uno studio, ormai un pò vecchiotto ma sempreattuale ci aiuta a dare una risposta a questo quesito. Nel1970 gli psicologi Eward Jones ed Eric Gordon dellaDuke University hanno svolto uno studio in proposito…

…ai candidati è stato chiesto di ascoltare una cassetta dovec’era registrato un colloquio di lavoro. Nel primo caso il”candidato” metteva in evidenza i suoi tratti più positivicome prima cosa e poi… ammetteva di aver avuto deiproblemi sul vecchio lavoro oppure a scuola (es. sonostato bocciato in quinta superiore) mentre nel secondocaso faceva il contrario, cioè ammetteva, all’inizio dellaintervista i suoi “peccati”. Quale è stato il più proficuo?il secondo! mettere in evidenza, da subito i propridifetti ha l’effetto di essere giudicati, aperti, onestied integri… tratti essenziali per trovare un buon lavoro.

Lo stesso esperimento è stato fatto spostando, alloinizio e alla fine i propri meriti e pregi. Come ad esempio,”ho girato tutta l’Europa e conosco 3 lingue” – ancora unavolta paga la modestia, cioè i colloqui dove i soggettimettevano per primi le loro qualifiche erano percepiticome maggiormente negativi di quelli che, invece liposizionavano al termine del colloquio. Ma questiespedienti possono garantirti un posto di lavoro? paredi no! è una serie di abilità…

e…ancora una volta gli studi di Wiseman ci danno lemigliori dritte della scienza moderna per essere valutatipositivamente in un colloquio di lavoro..e non solo:

1) Piacevolezza: l’essere piacevoli e simpatici è risultatoessere migliore che non presentare i propri titoliaccademici.

2) Rapport aziendale (è una mia traduzione;-)):trova alcuni aspetti della azienda che hai studiato e daila tua onesta opinione su questi aspetti (se questo nonè “rapport aziendale” ;-))).

3) Complimenti: sentiti libero di dare dei complimentigenuini nei confronti dell’intervistatore. Stai attento a nonpassare per lecchino, se trovi qualcosa di specifico che tipiace davvero, fai i tuoi complimenti.

4) Chiacchiera: è bene chiaccherare del più e del menodi argomenti che non sono direttamente collegati al lavoro.E, se sei un abile “piennellista” puoi infarcire questi discorsidi suggestioni e metafore per farti assumere 😉

5) Intervistatore: oltre a complimentarti degli aspettipositivi dell’intervistatore, mostrati genuinamenteinteressato a lui… ad esempio puoi chiedere quale ruololui ricopre nell’azienda e come ci si trova. Sii moltodiscreto nel farlo.

6) Entusiasmo: dimostra entusiasmo nei confronti delruolo che andrai a ricoprire. Informati e cerca in quelruolo gli aspetti che ami maggiormente e…fai in mododi sottolinearli.

7) Sorriso e contatto oculare: sorridere e mantenereun buon contatto oculare è fondamentale in qualsiasirelazione, anche in questo tipo di relazioni.

Gli studi di Wiseman, su come apparire dei buonicandidati non si fermano qui … ma per ora voglio saperequanto sei interessato a questo argomento 😉 lascia uncommento qui sotto e fammelo sapere, così saprò se è ilcaso di proseguire… e se ti piace il mio blog iscriviti aimiei feed rss oppure seguimi dal tuo account difacebook.

a prestoGenna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
What Bleep….Fisica quantistica…
Ansia e Panico: “La semplicità della mente e farmacologia”
Emozioni: le 12 leggi delle emozioni
Psicologia del Benessere: Ridere fa bene alla crisi economica? 10 Consigli Pratici…
3 Commenti
  • Ciao Genna, bellissimo post complimenti 🙂

    Non so se hai avuto modo di leggere il libero che ti avevo consigliato: "Ma gli scimpanzè sognano la pensione?" di Jacob Burak, il quale è pieno zeppo di questi esperimenti di psicologi o chi altro che fanno questi interessanti esperimenti!!

    Ciao ciao.
    Pier.

  • Articolo interessante Gennaro… ti ho "citato"su cocooa ….

    ciao !

    m

  • Saturday night fever
    Rispondi

    Interessatissimo! Io, come molti altri neolaureati appassionati di sviluppo personale, sto cercando lavoro.

    Nulla di più interessante che questi consigli puntuali; soprattutto quelli sul presentare pregi e difetti.

    Ne voglio ancora 😉

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK