Seduzione Scientifica: “10 passi per accendere l’Amore”

Ciao,

oggi riprendo l’articolo iniziato ieri su “come riaccendere l’amore”, una serie di consigli scientifici tratti dalla raccolta oculata di articoli scientifici sulle relazioni e trasformati in tecniche pratiche che hanno dimostrato essere davvero utili nella vita di coppia.

Robert Epstein, il capo del progetto, è partito dallo studio delle coppie che funzionavano nonostante alcune piccole limitazioni: cioè il fatto che il matrimonio fosse combinato. Epstein fa notare come la maggior parte dei matrimoni nel mondo siano “combinati”…

Esptein si è chiesto ” ma le persone nel mondo che sono state costrette a sposarsi con una persona prestabilita, come fanno ad innamorarsi? sempre se si innamorano?”.

Bene le tecniche estrapolate dalla risposta sperimentale a questa domanda hanno dimostrato essere realmente efficaci per migliorare le relazioni di coppia.

Vediamo insieme i 10 consigli che Epstein dispensa nel suo libro e che sono stati abilmente riassunti nell’articolo dedicato a lui di “Mente e Cervello” di questo mese. Mi permetto di farlo, perché molte di queste ricerche te le avevo già presentate in passato:

 

1) Eccitazione: ricordi l’esperimento descritto daWiseman del ponte? più sei coinvolto emotivamente in qualche cosa, oppure anche fisicamente (come un giro su una giostra mozzafiato) e più si crea un legame frate e la persona che ti accompagna…o che conosci in quel determinato momento.

2) Prossimità e familiarità: Leon Festinger (noto per la sua teoria della dissonanza cognitiva) e Robert Zajonic hanno dimostrato che il solo fatto di “frequentarsi”aumenta la probabilità di innamorarsi. Mi sono sempre chiesto come, persone che vivono in piccoli paesini possano trovare “l’anima gemella”, senza aver fatto una”degna statistica” 😉 questa forse è la motivazione…

3) Somiglianza: la PNL lo dice da anni “chi si somigliasi piglia”, contro il luogo comune del “gli opposti si attraggono”. Dan Ariely, economista comportamentale ha dimostrato questo fenomeno, ponendo l’accento anche sul fenomeno del mirroring

4) Senso dell’umorismo: I coniugi Lauer, consulenti matrimoniali e ricercatori hanno dimostrato che nelle relazioni che funzionano meglio, i coniugi si divertono insieme. In caso tu abbia modi diversi di divertirti rispetto al tuo partner, prendi in considerazione l’ipotesi di programmare qualche attività divertente da fare insieme. Ridere fa sempre bene

5) Novità: come ti raccontavo la sorpresa, emozione scaturita dalla continua novità rende le associazionipiù potenti, comprese quelle legate all’amore. Greg Strong ha notato come la novità, sia che abbia delle caratteristiche positive sia che ne abbia di negative rafforza il rapporto fra i partner.

6) Inibizioni: Disinibirsi è una tecnica antica come l’uomo… bere un bicchiere di vino o trovarsi in situazioni disinibenti (come discoteche e affini) aumenta la intimità fra le persone.

7) Gentile, accomodante e magnanimo: Molte ricerche provano come queste tre caratteristiche siano di fondamentale importanza per costruire un buon legame…tuttavia la cosa diventa ancora più forte quando uno dei due partner modifica i propri comportamenti al fine di diventare più gentile, più accomodante e infine …è capace di perdonare il partner.

8) Contatto fisico e sensualità: di questo ne abbiamo parlato un mucchio di volte, dalle ricerche sulla persuasione a quelle sulle carezze…e ovviamente ci sono anche gli studi sulle ancore. Toccarsi è uno dei comportamenti non verbali più diretti, istintivi e importanti in una relazione…ma non solo.

9) Rivelazione di sè: Aron, Sprencher e collaboratori hanno condotto diverse ricerche che hanno documentato come, il semplice fatto di “condividere i propri segreti”possa aumentare l’affinità. Soprattutto se questi sono segreti che mettono in ballo i punti deboli di una persona. Quindi, invece di fare il figo, mostra chi sei veramente.

10) Impegno: le coppie hanno solitamente un picco di impegno reciproco che non dura molto. Per questo motivo è utile restare sempre impegnati nel far crescere ed evolvere la coppia…che come un essere vivente necessita di continue cure e attenzioni. Ximena Arriga, psicologa, ha dimostrato come la dose di impegno possa essere un ottimo indicatore della durata di un rapporto.

Bene, la carrellata è terminata…ma l’argomento della”psicologia delle relazioni” NO! infatti domani ti mostrerò 10 esercizi pratici per poter accendere la fiamma.

Ognuno di essi è legato alle ricerche che abbiamo appena visto 🙂 Fammi sapere che cosa ne pensi, lascia un commento qui sotto e se non lo hai ancora fatto,iscriviti ai miei feed rss oppure segui il blog dal tuo account di facebook.

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Psicologia di San Valentino: come il “regalo” influisce sulla mente di chi lo riceve…
Seduzione: “come gestire lo stress nelle relazioni”
Psicologia e Seduzione: “mi batte il cuore…forse ti amo” ;-)
Seduzione: Come rafforzare i rapporti di coppia…anche negli speed-date ;)
8 Commenti
  • grandissimo…. con queste articoli e con quelli sulla cnv ci vado a nozze e mi rendi più interessanti le giornate.
    😀
    forse ho esagerato ma neanche troppo

  • Patrizia –
    Ho visto bene il titolo solo ora, mi ero interessata del testo.
    Io penso che la Seduzione Scientifica
    non accenda neppure un rametto secco.
    Sono convinta però che uno scambio di idee possa far riflettere.
    Buonanotte.
    Patrizia.

  • Patrizia –
    Ciao, siccome ciò che avrei da dire è TROPPO non posso sintetizzare perchè perderebbe il senso quindi non lo dico. I punti elencati così a freddo sembrano il menu di un ristorante. Sarà perchè sono donna e per giunta sensibile, sarà che come me quasi tutte le donne hanno in testa delle cose che un uomo neanche immagina, salta subito all'occhio che semplicemente in un discorso tipo questo gli uomini sono digiuni ed anche un po'……disinteressati…
    non per niente le ricerche e le statistiche chi le fa? Di solito un uomo. I punti elencati sono validi ma non sono neanche il 20% di ciò che ci vorrebbe. Vedasi il fatto che quando un uomo viene lasciato, spesso non si capacita perchè non riesce a capire il perchè.
    Come vedi non sono stata capace di dire di meglio, come detto all'inizio. Questo argomento non si può discutere a tavolino……
    Ciao…. grazie della tua risposta al mio commento del post precedente, mi è piaciuta….

  • Caro Gennaro, grazie mille per la risposta chiara e veloce..
    Infatti, anche io ho sentito dirgli diverse cose che stridevano con i miei studi e corsi piennellistici, ma avendo solo letto di ipnosi e vedendo tutte le varie testimonianze molto simili tra loro, ho preferito chiedere ad un esperto..
    Bene, ti auguro una serena settimana, magari un pò meno afosa.
    Alessandro

  • Ciao Alessandro,

    prima di tutto ti ringrazio per il complimenti…purtroppo Malanga è solo uno dei tanti personaggi che non conoscono la letteratura scientifica.

    Cioè, sono anni che si sa che i ricordi che si traggono dalla ipnosi regressiva "NON sono reali", sono ricostruzioni spesso (per non dire sempre) dirette da se stessi.

    Una volta ho ascoltato Malanga descrivere la PNL… brrrr…ho ancora i brividi 😉

    Genna

  • Senza dubbio un mix di tutte le cose che hai segnato ..ed oltre ad avere una vita di coppia magnifica ..hai la felicita assicurata POI se hai anche i soldi sei a cavallo ..metterei la firma almeno per la meta 🙂

  • Innanzitutto complimenti! Il tuo blog è ricco di informazioni e spunti..
    Scusami se ti faccio una domanda che esula dal post specifico, ma è da un pò che seguo il lavoro di ipnosi di Corrado Malanga (non so se conosci) e la mia domanda è:
    in ipnosi i ricordi che riemergono sono sicuramente "originali" o può l' inconscio averli ricostruiti come realtà alternative?
    Perchè se fosse vera la prima ipotesi, ci sarebbero delle, situazioni perlomeno inquietanti..
    http://www.youtube.com/watch?v=mlcOZu-Jvzc
    Grazie mille per la risposta..
    Buona giornata
    Alessandro (Mestre)

  • molto interessante, dopo 5 anni di storia qualche accorgimento è meglio che me lo segno 😉

    buona giornata Genna

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK