Persuasione e comunicazione: “il fiume della coscienza e la minor fatica”

Ciao,

qualche giorno fa, un lettore affascinato dal concetto dimanipolazione mentale mi ha chiesto: “come si fa a darela giusta direzione ai pensieri altrui? con l’esempio? conla forza? con la dolcezza? ecc?…” una gran bella domandaperché le teorie in questo campo sono davvero molte equella che leggerai tra poco e mutuata dalle mie esperienzecon l’ipnosi e la PNL…tieni presente che non è “la verità”ma solo un modello 😉

…uno degli aspetti più interessanti della natura umana èquello legato alla “economia cognitiva”, termine utilizzatodagli psicologi sperimentali per descrivere la maggiorparte dei meccanismi psicologici. In pratica, ogni scelta ecomportamento umano segue la logica della “minor fatica”.Se ci pensi è una cosa normale per un essere che tendead una costante crescita, cioè avere una “macchina chespreca meno energie possibili per lavorare”. Come moltisanno questo meccanismo è sia una grande fortuna cheuna grande sfortuna.

Infatti la maggior parte degli errori cognitivi (bias intermine tecnico) sono dovuti proprio all’utilizzo di vecchiestrategie per risparimiare “energia psichica”. Tenendo amente questo concetto è possibile analizzare come guidarelo stato di coscienza altrui, ovviamente non in sensi di”manipolare le menti in modo arcano e malvagio” :DDDDMa nel senso di saper dare la giusta direzioni ai pensieri dichi ti sta davanti per: comunicare meglio, ottenere uncambiamento o più semplicemente per dissuaderequalcuno dal fare cavolate (direi psico-educazione).

Ho usato molte volte questa metafora perché mi piacemolto: immagina la coscienza altrui come un fiume chescorre… attraverso la comunicazione è possibile dirigerela velocità, la forza e la direzione del fiume, ma non èpossibile (o almeno è tanto difficile) fermare il fiume.La comunicazione efficace legata alla persuasione segueproprio questo principio… avere l’abilità di guidare ilfiume senza far fare troppa fatica al fiume stesso ;-)”meno sbattimento gli fai fare e meglio è” 😉

E’ chiaro che se, metto una piccola diga o una ansa chefa rallentare e leggermente virare a destra il fiumemi costerà molta meno fatica che non il dover trasferireil fiume su di un letto ed un percorso totalmente diverso.Allo stesso modo funziona la comunicazione persuasiva,se voglio far fare qualcosa a qualcuno non cercherò difargli fare qualcosa di faticosissimo, ma lo prenderò dadove si trova e con grazia e gentilezza lo porterò “unpo’ più a destra e a sinistra”…

La tecnica semplicissima per fare questo, come ti ho giàdetto tempo fa è “imparare a fare le domande“. Questoin processo socratico porta la persona a ridirigere il propriofiume da solo, senza neanche rendersi conto di star facendofatica. Questo è il più grande trucco dei persuasori moderni,quello di riuscire ad avere grandi cambiamenti con ilminimo sforzo. Sforzo minimo del persuaso e non delpersuasore 😉 se poi lo è anche per il persuasore tantomeglio 🙂

Archimede ha detto “datemi una leva e solleverò il mondo”è una frase ad hoc per il nostro discorso. Dirigere i pensierialtrui è solo questione di trovare la “leva giusta” e, dallemie ricerche (e ovviamente non solo) pare che la leva piùindicata sia sempre quella che permette di fare la minorforza possibile. Nota in che punto si trova la persona chevuoi persuadere a fare qualcosa e chiediti, quali sono i piùpiccoli passi che posso farle fare per convincerla a fare X eY? provali… Ricorda il discorso sulla manipolazione equanto sia stupido pensare di poter controllare i pensierialtrui, prima di mettere in pratica questi consigli 😉

Concludendo: il modo migliore per cambiare il flusso delfiume è una modalità soft che tenga presente il fatto chele persone hanno la tendenza risparmiare energia. Trovala leva giusta, fai le domande e fai in modo che questeseguano il principio del “minor sbattimento”, se chiedo aduna persona di uscire di casa per sfidare, ad esempio lasua paura di incontrare altre persone gli farò fare qualcosadi molto dispendioso…ma se invece gli dico semplicementeche da oggi in poi sarà lui a buttare la spazzatura nelvialetto… e glielo presento per bene, con le domandegiuste il suo compito gli sembrerà una passeggiata …

…una passeggiata che ha il potere di cambiare per semprela sua vecchia fobia 😉 E tu, sei già qui, stai leggendoqueste parole non ti andrebbe di lasciare un commento?ecco vedi l’ho appena fatto 😉 e se ti piace il mio blogiscriviti ai miei feed rss oppure seguimi dal tuo accountdi facebook.

A prestoGenna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Inconscio: Il Problem solving e la mente inconscia…
Apprendimento: Si impara meglio su “carta” o su “schermo”? dal libro al tablet…
Psicoterapia Breve: “piatto ricco…mi ci ficco” ;-)
Miss Muretto…e l’identità di Ruolo…
7 Commenti
  • mi era venuto il dubbio di aver sbagliato indirizzo e-mail, lo sai, lo faccio sempre 😉

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Doc,
    si mi è arrivata, scusa non ti ho risposto perchè ero in Toscana e poi…mi sono dimenticato 😉

    Apprezzo molotissimo il tuo invito e se passerò dalle tue parti sari il primo a saperlo 🙂

    Grazie 1000

  • interessante a tutti i livelli, come al solito, Genna 😉

    ps. ti è arrivata l'e-mail dell'altro giorno?

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Mara,
    si esattamente il famoso "yes set" è lo stesso dei "test di responsività" degli ipnotisti classici 😉

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Federico,
    il ricalco guida lo do per scontato 😉 cioè..il ricalco guida è la base per fare quello che descrivo ed evitare le brusche scosse "al fiume". Tuttavia molte persone si occupano troppo del ricalco, per questo lo do per scontato 😉

  • Che dire…illuminante come sempre!

    Già che parliamo di manipolazione…chiedere ad una persona di fare una cosa…e poi un'altra e poi ancora una… non è un pò la stessa operazione che facevano gli ipnotisti classici?

    Davano una serie di ordini e ad ogni ordine eseguito il controllo sull'ipnotizzato aumentava…

    Mi sembrano cose simili…o no?

    Complimentoni per il blog!!

    Mara

  • federicolatini.it
    Rispondi

    Tana per il truismo! Messaggio ipnotico! Vedi ho lasciato un commento… funziona!
    In tutto l'articolo hai girato intorno al concetto di "ricalco e guida" senza peró introdurlo. C'é un motivo di principio o solo volevi giocarti la cosa in un articolo futuro?
    Per il resto il buon vecchio motto "chi domanda comanda!" Riassume bene l'articolo, non sono mai stato piú daccordo.
    Bravo genna continua cosí!
    Fede

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK