PNL – Sistemi Rappresentazionali: “raccontare con tutti i sensi”…

Ciao,

conosci la PNL? una delle sue intuizioni più semplici e allostesso tempo più geniali è stata quella “su come” elaboriamole informazioni a livello sensoriale tendiamo a ripeterle nellinguaggio. Cioè, se una informazione è stata “immagazzinataed elaborata” prevalentemente attraverso le immagini tenderai a parlare di quella esperienza con predicati chesi riferiscono al senso della vista. Essere in grado didescrivere a parole la stessa esperienza con diversi stili èun meraviglioso modo per allenarsi a comunicare sempre meglio.

Hai ascoltato l’audio? prendi carta e penna e fai anchetu l’esercizio. Svolgerlo ti porterà numerosi vantaggi, dalriconoscere meglio i predicati altrui, all’ottenere un nuovo”punto di vista”… dal rendere la tua comunicazione piùflessibile e chiara, al renderla persuasiva ed ammaliante.Insomma tutte le caratterstiche che dovrebbe possedereun bravo comunicatore… abilità implicita in chi oggi usagli strumenti della PNL.

Ecco la struttura dell’esercizio con gli esempi:

1) Trova una esperienza della tua quotidianità:Scegli qualcosa di semplice che fai tutti i giorni, come adesempio, preparare il caffè o lavarsi i denti.

2) Immagina un punto di inizio ed uno finale dellastoria…crea dentro di te un filmato di questa storia, edescrivi a parole quell’esperienza usando tutti i tuoi sensi(se vuoi puoi anche usare l’olfatto e il gusto separatamenteoppure, come ho fatto nell’esempio accorparli al tatto e allesensazioni interne).

3) Tieni i “sensi separati”: non è semplicissimo, ma seti impegni puoi creare delle storie, quasi completamenteauditive, visive o cinestesiche. Dopo aver scritto la storiacontrolla quali sono i predicati che puoi rendere piùvisivi, auditivi o cinestesici e sostituiscili. Dopo averlo fatto,rileggi la storia e nel creare il tuo “filmato interiore” notacosa puoi aggiungere o togliere per mettere in risaltoquello specifico sistema rappresentazionale.

Ecco gli esempi:

Visivo: “ho visto subito l’autobus arrivare, si aprono leporte ed osservo subito quella che mostra la scritta salita… guardo negli occhi il conducente mentre lui fissa le mie mani per vedere se ho il biglietto in mostra. Si chiudono le porte e li, di un arancio stantio c’è una macchinetta che lampeggia. E’ chiaro che è lì che devo dimostrare di avere il biglietto con me.”

Auditivo:” tran! rumore di frenata e quel classico sibilo che fanno gli autobus quanto aprono le porte. Il suono delle porte che si apre mi dicono che è l’ora di salire. L’autista sembra si stia chiedendo se ho o meno il biglietto con me. Lì appena entrato il suono è inconfondibile, c’è la macchinetta obliteratrice che segnala con un bip ogni siglatura. Mi chiedo se troverò posto…permesso…”

Cinestesico: “sento il mio peso sui piedi, ormai sono 5 minuti che aspetto. Ma una buona sensazione, ecco l’autobus annunciato dalla vibrazione dell’asfalto. L’odoredelle gomme bruciate e di stantio è sempre il solito…cosìcome la sensazione di pacata morbidezza e instabilità dei2 gradini per salirvi. Stringo in mano il mio biglietto,stando bene attento a non stropicciarlo. Aggrappandomiqui e la raggiungo la macchinetta per timbrare… muovolentamente la mia mano che trema perché l’autobus èpartito e vibra con forza. Inserisco il biglietto e mi misiedo comodamente”.

Ecco anche il 56° Audio Esercizio è terminato, se sei”abbastanza coraggioso” postami le tue 3 versioni quisotto fra i commenti 😉 E se ti piace il mio blog abbonatiai miei feed rss oppure seguimi dal tuo account di facebook.

A prestoGenna

_

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
test url di blogger per vedere
Secondo Video Post…
Ipnosi: Induzioni Rapide…l’incredibile maestria di Milton Erickson
“…straordinario viaggio al centro del cervello”
5 Commenti

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK