PNL: “La Nostalgia come Risorsa interiore”

Ciao,

ti è mai capitato di essere nostalgico verso qualche ricordopassato? secondo i ricercatori la nostalgia è una emozionenegativa, cioè che pone la persona in uno stato di coscienza”negativo” e non produttivo. Questa era la versione finoa poco tempo fa, quando alcuni ricercatori si sono accortiche la nostalgia compariva soprattutto durante i periodi ditristezza con lo scopo di “farci stare meglio”. Se conosci losviluppo personale, la PNL e l’ipnosi sai che il grandemerito di queste materie è stato quello di porre l’accentosulle “risorse personali”.

Erickson trattava i suoi clienti proprio facendoli accederein modo conscio ed inconscio alle proprie risorse interiori.E, successivamente la PNL si è appropriata di questomodello per sistematizzarlo… infatti se ci pensi la grandemaggioranza di esercizi di PNL consiste nell’andare arecuperare “risorse passate” per portarle nel presentee generalizzarle nel futuro. Da questo punto di vistasembra ovvio che un ricordo “nostalgico”, perché tiricorda qualcosa di bello ha in se delle risorse…

Merito di queste ricerche sono gli scienziati dellaUniversità di Southampton capitanati dallo psicologoolandese Tim Wildshut…i quali hanno anche isolato letre fasi principali del ricordo nostalgico:

1) Prima persona: si assume il ruolo di protagonisti,questo porta a pensare che la nostalgia scaturisca da ricordiautobiografici…cioè che ci appartengono direttamente efanno parte della nostra esperienza (come lerisorse ericksoniane).

2) Rapporti personali: un terzo dei ricordi esaminatiera legato a rapporti tra persone, di solito, rapportiimportanti che hanno lasciato una traccia. E per continuareil parallelo con lo sviluppo personale, possiamo parlare di”mentori” e di “guide” ci hanno insegnato qualcosa siadirettamente che indirettamente. Cito, solo ad esempio, illavoro fatto da Erickson nell’ “uomo di febbraio”…

3) Esperienza di superamento: tutte le retrospettivedella nostalgia sono caratterizzate da un primo momento distallo…dove magari si presenta la situazione problematicaper poi terminare con una “esperienza di superamento”cioè di cambiamento. E qui non c’è bisogno che ti mostriil parallelo…giusto? 😉

Adesso… dopo aver svolto queste osservazione gli psicologihanno rietichettato la nostalgia come “emozione positiva”.E io credo che questo sia il parallelo più forte con quelleche oggi chiamiamo “le risorse interiori”, cioè quelleesperienze personali che se attivate producono ilcambiamento e la guarigione. Le ricerche sulla nostalgianon finiscono qui e se vuoi approfondire l’argomento ticonsiglio di andare in edicola e acquistare “Mente eCervello” dal quale ho tratto questo articolo…

Fammi sapere che cosa ne pensi, lascia un commentoqui sotto e se ti piace il mio blog, iscriviti ai miei feed rssoppure seguimi dal tuo account di facebook.

A prestoGennanostalgico 😉

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Sviluppo Personale: “il mito degli Obiettivi – goal setting”
Superare la Depressione: I Depressi Non “Staccano la Spina”?
Creatvitià: “come usare la incongruenza per avere idee creative”
PNL: Credenze ed opinioni sulla crescita personale e sulla formazione

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK