PNL: “Gabriel Guerrero, la PNL è Psicologia?

Ciao,

ho da poco acquistato un libro di PNLtradotto in italiano: “trasformazione profonda” di Gabriel Guerrero e devoammettere che è scritto molto bene.Ma è scritto in modo “ipnotico” in verostile bandleriano con storie e metaforeper installare convinzioni. Insomma”me gusta”…è molto carino e penso chene parlerò sempre più spesso perchè hotrovato molto interessanti alcuni suoi concetti che meritanoun approfondimento… per chi è appassionato come me 😉

Per ora non mi sono ancora fatto un’idea chiara di comepossa essere lui come trainer, ma so che ha fattorecentemente un corso in Italia e forse tu, ne saicertamente più di me. ….in realtà ti sto scrivendo del suolibro perchè ad un tratto si mette a parlare diapprendimento e di come ci siano persone cheapprendono per differenze ed altre per similitudini.

Questo è un classico metaprogramma della PNL. Guerreroti invita ad apprendere per differenze, cioè a non paragonarequello che stai leggendo con quello che già conosci ma ad untratto… “apriti cielo” 😉 dice ” ci sono alcune persone chedicono che la PNL è psicologia quando nessuno dei suoi creatori è uno psicologo”.

Se mi segui sai che io sono una di queste persone,annetto la PNL fra le varie scoperte della psicologia. E’ unpo’ come se tu scrivessi un libro sulle vicende della tuafamiglia, riportate in modo fidato e senza invenzioni, magariperchè sei un appassionato di genealogia ecc… e poi midicessi che quel libro non essendo scritto da uno storico…non è un testo di storia.

E invece ti dico che quel libro è storia…cioè il livello logicosuperiore è certamente quello della storia. Possiamovederlo così – il libro è un insieme di segni scritti su deifogli sequenziali – questi raccontano qualcosa – lo stile concui viene narrata la storia è di tipo “narrativo” – la ricercaper trovare le fonti è di tipo storico…per cui, anchese non sei uno storico hai scritto un libro di storia 😉

Ricontrollalo non è una semplice “pippa mentale” ma èla pura verità (sempre che esista la verità 😉 la PNL harubato…ops…sorry modellato a piene mani dalla psicologiae il 90% delle sue tecniche arriva dritta dritta da questadisciplina. Ma anche se non fosse così si tratterebbe sempredi un libro che serve per esplorare la mente e studiare”l’anima” (come veniva chiamata un tempo, per l’appuntopsiche) ed è per questo che la PNL è psicologia 😉

Poi che ai piennellisti stiano sulle palle gli psicologi è un altropaio di maniche 😉 ti invito a leggere anche questi deliri inmerito perché è di vitale importanza per lo sviluppo serio(e non serioso) di questa disciplina che si abbiano le ideemolto chiare in merito.

Continuando con la lettura si percepisce sempre un po’ di”dente avvelenato nei confronti degli psicologi” dove scrive”ho conosciuto terapeuti che sapevano la PNL e cheinstallavano nei loro clienti i limiti”…La cosa che mi fasorridere è pensare quale terapeuta ti fa entrare nel suostudio a vedere la sua seduta, se non fai parte della suascuola…ma questa è solo una provocazione ironica…perché il punto è un altro…

…cioè che come ci sono “idraulici e meccanici” davveropessimi, che forse nella vita avrebbero dovuto fare altro…così ci sono psicologi che avrebbero dovuto fare altro ;-)E’ troppo facile prendersela con una categoria così ampia,anche se dopo tutto è una mossa di marketing infallibile…prendersela con una categoria per rendere più coeso ilgruppo. Lo hanno fatto personaggio come Hitler e Stalinper creare potenti dittature che hanno lasciato il segno.

(in psicologia questo viene chiamato anche fenomeno dell’in-group e dell’ out-group e avviene anche in piccoli gruppiche manco si conoscono e che vengono costruiti sul momento, figuriamoci con le etnie e con le categorie).

Concludendo: se a casa tua mescoli due tipi di spezieper creare un nuovo sapore sei libero di chiamarla”speziatura speciale”…ma sarà sempre inclusa in unasovra categoria logica della cucina. Anche se odi lacucina e i cuochi, mescolare le spezie per darenuovi sapori è un’azione che si fa cucinando e,quelle stesse spezie derivano da “ricerche” sullacucina. Rinnegare il fatto che si tratti di cucinaè secondo me sbagliato e poco utile per unaevoluzione delle tecniche di culinarie 😉

Come sempre fammi sapere che cosa ne pensi! lasciaun commento qui sotto e se ti piace il mio blogiscriviti ai miei feed rss oppure seguimi daltuo account di facebook.

A prestoGenna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
“Come Auto-Suggestionarsi”
PNL: The Mentalist… PNL e l’ipnosi…
PNL: “Guida agli Audio…allo swish cinestesico”
PNL: “maestro della comunicazione con il grande fratello?” ;))
11 Commenti
  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Christian,

    ho beccato questo commento che mi era sfuggito (aihmè come tanti altri)…ed è super interessante.

    E' vero non avevo mai pensato al fatto che se la PNL fosse ufficilmente annoverata fra le tecniche psicologiche "i babbani" non potrebbero utilizzarle 😉

    Anche se, a ben vedere, basterebbe cambiargli il nome ed il problema è risolto 😉

    Non so, mettendola sul piano logico con cui l'ho piazzata qui, sono ancora convinto che la PNL sia psicologia. Così come un romanzetto da 4 soldi è sempre letteratura 😉 (perdonate la potente sminuizione della PNL con questa analogia :-P)

    Genna

  • Christian Giordano
    Rispondi

    Come psicologo, io penso che la PNL sia una tecnica psicologica. Utile, peraltro. Ma penso anche anche la PNL non sia psicologia.
    Ho problemi con la dissonanza cognitiva? Soffro di personalità multipla e commuto (cambio stato) in pochi secondi?
    No, semplicemente penso che bisogna prima chiarirsi reciprocamente su cosa si intende con "PNL" e cosa con "psicologia". Di deformazioni e generalizzazioni è pieno il mondo, come chi legge questo blog sa benissimo 8e soprattutto chi scrive, of course).
    Credo che il problema comunque non sia tanto di tipo epistemologico quanto, ahimé, economico: se la PNL fosse annoverata tra le tecniche dello psicologo, solo chi è psicologo dovrebbe poterle utilizzare. E i soldi che vengono da corsi, corsetti, conferenze, libri e dispensucole… che fine farebbero?

    È un po' quello che succede con la grafologia. Se si riuscirà a validare un test della grafia, chi glielo dice ai grafologi che non possono più guadagnare facendo diagnosi di personalità e minicorsi estivi da 1000 euro a partecipante?

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ahahah…grande Elisa 😉

  • non sono io che me la tiro, sono tutti gli altri che si sottovalutano!! ;))

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Reborn "non sei tu che hai i pregiudizi…sono loro che sono milanesi" :DDDD

    a parte gli scherzi…sono completamente d'accordo con Hegel e con te 😉

    Genna

    ps. saluto tutte le mie amiche milanesi che se la tirano 😉

  • Purtoppo è veramene molto comodo per il nostro caro cervello dividere tutto in bianco e nero / buoni o cattivi.

    E' un errore che è sempre dietro l'angolo.

    Ad esempio si dice che tutte le Milanesi se la tirino, in realtà conosci Elisa.. e scopri che in realtà è solo lei che se la tira hahahahha.

    A parte gli scherzi ho come l'impressione che ogni volta che si parte da una posizione di bianco/nero per distruggerla e superarla (Hegel docet?) si facciamo un passo in più verso una mente matura.

  • per il momento il mio lavoro è esclusivamente quello di stilista, ad oggi posso dire d'essere coach solo di me stessa 😉

    Sono stati tre giorni molto intensi e piacevoli quelli di Roma e oltre a Bandler ho avuto modo di vedere anche La Valle che , ti dirò, mi è piaciuto di più 🙂

    Io credo che bisogna sempre mantenere attivo un proprio spirito critico, altrimenti qualsiasi cosa a cui ci si approccia diventa "la verità" e il rischio è quello di credere a tutto e all'opposto di tutto, senza farsi un'idea propria e senza fare quello che proprio la PNL raccomanda: prendere quello che è utile.

    Come ti dicevo qualche commento fa, ho finito da pochi mesi il practitioner e la grande differenza che ho notato con i miei compagni di corso e che io sapevo un sacco di cose al di fuori della pnl, che mi aiutavano a farmi una migliore idea di insieme.
    Molti mi domandavano
    "sei psicologa?"
    "no, sono una stilista"
    "e come fai a sapere tante cose?" "le leggo sul blog di Gennaro Romagnoli!" 🙂
    alla fine ho dovuto passare il link a tutti 😀

    a proposito di questo e del commento che ti ha lasciato ieri proprio Todero…

    grazie Genna 🙂
    fai davvero un ottimo lavoro qui 🙂

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Nicola,

    l'ho già comprato, ma non ancora letto, devo finirne 3 prima 😉 ho stra apprezzato l'indice con i generi musicali oltre che al titolo 😉

    Appena lo leggo ci faccio un articolo… mi raccomando nel prossimo devi citare il mio blog (non in tribunale please ;-))

    Genna

  • Che la PNL sia psicologia mi sembra ovvio (e io non sono uno psicologo)… Per passare a un altro campo a me familiare, Le Corbusier e Scarpa sono due architetti notissimi, ma nessuno dei due ha mai preso la laurea in architettura… (e hanno fatto scuola e 'tendenza' – il 'razionalismo' o 'movimento moderno' e l''organicismo' italiano). Che poi nella PNl bazzichino piennelleuti magari bravi ma con scarse conoscenze storico-critiche sulla psicologia… è un altro paio di maniche (ma è un fenomeno – tra il postmoderno, il new-age e il 'fai-da-te' – che si riscontra in tutto il mondo spirituale contemporaneo, dalle chiese 'spontanee' pentecostal-carismatiche ai vari 'operatori' new-age e dintorni, talvolta con esiti anche interessanti).
    P. S. Vedi che il mio libro è in circolazione. Fammi sapere…
    Nike

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Elisa,
    eh già io lo sapevo che eri là…me lo ha detto un nostro amico comune ;-))
    tra l'altro c'era anche il mio amico e collega Sebastiano Todero…

    Grazie Elisa il tuo commento è 2 volte prezioso, perchè se non ho capito male tu non sei psicologa…per cui 2 volte il merito ;-)) anzi 3 visto che credo che tu faccia la coach o qualcosa del genere che ha a che fare con la moda…right?

    Genna

  • Bel post 🙂 Sono d'accordo su tutto.
    Sono stata a Roma a vedere Bandler poche settimane fa e quando lui faceva qualche commento esagerato sugli psicologi io mentalmente lo metamodellavo 🙂 "tutti gli psicologi? tutti tutti? ti è mai capitato di conoscere uno psicologo che non fosse così?….. " 🙂

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK