PNL: “il modeling…copiare è meglio?”

Ciao,

quando andavi a scuola copiavi? una mossa che è stata per anni definita come “riprovevole e parassitaria” è alla base del nostro modo di apprendere.

Infatti, molti psicologi si sono concentrati su questo argomento, primo fra tutti Albert Bandura… ma chi ne ha fatto un vero e proprio capo saldo della propria “scuola di pensiero” è stata sicuramente la programmazione neurolinguistica…ma quanto è utile copiare?

Modellare significa semplicemente, copiare osservando il comportamento altrui. Cosa che accade sia che tu lo voglia o meno, questo hanno provato gli studi sui neuroni specchio e sulle forme di apprendimento vicariante. Ma oggi voglio parlarti di quel comportamento che è “proprio odioso”, quello di chi lo fa in modo parassitario e cosciente,i veri e propri “copioni”.

Qualche tempo fa sulla rivista Science è apparso un articolo che mette in evidenza come, una certa percentuale copioni sia utile “alla società”. Quattro università europee hanno contribuito a questo progetto sull’apprendimento sociale, e tutto lo studio inizia con un semplice gioco.

Il compito è semplice: scegliere la leva giusta fra 100 avendo a disposizione solo 50 mosse… quale è la strategia migliore per avere la più alta probabilità di beccare la leva corretta?

In realtà i “giocatori” non erano chiamati a farlo fisicamente ma attraverso la costruzione di un piccolo software. Tirare la leva aveva l’effetto “virtuale” della famosa “pentolaccia”.Il programma doveva essere in grado di risolvere questo problema…

A questo punto ci si aspettava due tipologie differenti di comportamento: o quella sperimentale per prove ed errori oppure una strategia “alternativa”…

Alcuni giocatori hanno invece optato per una strategia”parassitaria”

Osservando prima che cosa avrebbero fatto gli altri giocatori…in questo modo si evitava di ripetere gli stessi errori. I ricercatori per ostacolare una strategia del genere hanno fatto in modo che si potesse copiare solo 1 giocatore per volta. Per cui se ti capitava il giocatore “sfortunato”, anche la tua strategia di “modeling” sarebbe stata sfortunata.

Insomma i ricercatori non se lo aspettavano, ma il”metodo parassitario” ha battuto quello sperimentale. Alla luce di questo studio sembrerebbe quasi meglio metterci e copiarci l’uno con l’altro…e invece pare che più sia alta la percentuale dei copioni (all’interno del campione di riferimento che gioca insieme) e meno la strategia “copiona” funziona.

Insomma più copioni ci sono e peggio è, perché “le vincite” vanno verso la decadenza

Conlcudendo: sono gli innovatori quelli che fanno progredire la società…questo è in breve il risultato della ricerca.

Purtroppo però, a conti fatti, gli innovatori sono quelli che rischiano di più perché agiscono quasi sempre per un “bene comune”… e pare che, guadagnino di meno dei copioni.

Fammi sapere se ti piace, lascia un commento qui sotto ti piace il mio blog, seguilo dai feed rss oppure dal tuo account di facebook.

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Out of Body Experience (OBE) ed il Rapport della PNL
John Grinder vs. Judit De Lozier: “Il Nuovo Codice Vol 3”
“Come migliorare la visualizzazione”
PNL: “la Ristrutturazione in 6 fasi o poco più” ;-)
4 Commenti
  • ecco gli effetti del copiare si dimenticano gli accenti ;-ppp

  • 2 perle di saggezza dalle mie insegnanti:
    1)parodiando dei giochi a carattere educativo:"… … copiando si impara"
    2)durante un compito in classe:
    "il tema lo copiate una volta a casa,una volta in classe…qualcosa la potreste anche impararla" :-)))

    ps. Genna grazie 1000 di nuovo!
    e incredibile quanto riesca a fidarmi di te 😉

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Ezio,

    hai perfettamente ragione, ho scritto forse il titolo prima di interpretare a fondo l'articolo 😉

    una cosa è copiare e un'altra è "stare sulle spalle dei giaganti"…

    …comunque… l'articolo mostra che non bisogna limitarsi a "copiare" ma c'è bisogno anche di innovazione 😉

    Genna

  • Io non copiavo a scuola. Sono sempre riuscito a farcela con "la farina del mio sacco",.. penso comunque che il concetto di modeling sia una cosa diversa. Copiare supinamente i risultati che ha ottenuto qualcun altro con il lavoro e con lo studio è parassitismo e non ti porta a niente, non ti fa crescere. Copiare le strategie, i modelli di pensiero, i comportamenti, la fisiologia , ecc. delle persone a cui vorremmo somigliare è modeling e oltre a farti progredire può far deiventare te stesso un innovatore.

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK