PNL: “Gli errori che insegnano”

Ciao,

commetti mai errori? questa è una domanda retorica ovviamente perché non esiste nessuno che non faccia errori. Allora quale è la differenza fra chi “sbaglia” ma continua a ripetere gli stessi errori e chi invece, riesce a cambiare? E’ la capacità di apprendere dai propri errori …riconoscere che si ha sbagliato e cambiare le proprie azioni. Uno dei presupposti più noti della PNL è che, se non riesci ad ottenere qualcosa cambia quello che stai facendo. L’esercizio è stato ideato in origine da Robert Dilts.

L’hai ascoltato? è un esercizio che si basa sul trovaree riconoscere quali sono “gli apprendimenti” che ci sono,inevitabilmente, in tutti gli errori. In modo particolare si tratta di esaminare quale è, l’intenzione positiva che sta sotto quello specifico comportamento. Infatti, sempre fra i presupposti della PNL c’è quello che afferma che: ogni azione è la migliore scelta per te in quello specifico momento. Questo significa che “non sbagli per farti delmale” ma perché in quel momento ritieni (consciamenteo meno) che sia la cosa migliore da fare.

Ecco la struttura dell’esercizio in 10 passi:

1) Trova un comportamento che vuoi aggiornare, cioè uno di quei comportamenti che metti in pratica spesso e che,ancora più spesso ti fanno pentire di quello che fai… “cerca qualcosa di semplice per iniziare”…

2) Chiediti quali sono le convinzioni limitanti chesono legate a questo comportamento…quali convinzioni incoraggiano questo comportamento? Rispondi alladomanda “perché faccio quello che faccio?”.

3) Pensa ai risultati negativi del comportamento Quali sono questi risultati negativi e come ti fanno sentire? Esamina gli effetti su di te e sulle persone cheti circondano.

4) Espandi la sensazione negativa: Chiediti, che cosaaccadrebbe se continuassi a comportarmi in questo modo?Amplifica la sensazione negativa…in modo da renderlaparadossale.

5) Identifica le cose positive che possono o chesono scaturite dal pensare in modo negativo …Attraverso l’esperienza negativa del passo 3 chieditiquali aspetti positivi possono emergere dal tuocomportamento.

6) Cerca l’intenzione positiva del comportamento:Ad esempio, il fatto di alzare la voce in alcuni casi potrebbesotto intendere la tua voglia di farti ascoltare. Oppure lanecessità di esprimere la tua opinione…

7) Vai oltre e scopri il significato positivo del”cattivo risultato” che ottenevi…Quale significato puoiprendere da quel vecchio e “cattivo risultato? Ad esempiopotresti aver compreso che, l’alzare il tono di voce ti è utileper affermare il tuo IO all’interno di un gruppo…e chequesto ti permette, in modo negativo, di sentirti accettatodalle persone…

8) Ri-vivere l’esperienza dell’evento negativo mentrepercepisci uno stato positivo. Connettendoti totalmentecon il senso di saggezza, lo stato di saggezza di chi saapprendere dai propri errori… mettendo tutte lesensazioni negative da parte… Realizza questo statopositivo… immagina di ripetere l’azione ma questavolta immaginati mentre reagisci in un modo nuovo ediverso…evita di preoccuparti quale sia il comportamentodi preciso…tu fallo e basta, chiedendo a te stesso …come micomporto al meglio quando mi sento al meglio?

9) Assorbi tutto quello che hai imparato… crea unsimbolo di quello che hai imparato…chiediti che cosa puòrappresentare quello che hai appreso… non importa se èqualcosa di reale oppure no… pensa alla prima cosa che tiviene in mente…e poi… quando l’hai fatto immagina diinteriorizzarla…Se ad esempio è una persona, immagina diabbracciarla fino a farla entrare dentro di te…fai lo stessocon qualsiasi cosa ti venga in mente…

10) Testa: nei giorni a venire, nota se il tuo comportamentosta cambiando…evita di aspettarti un cambiamento repentinoed assoluto…ma nota tutte le volte che riesci a fare dei piccolimiglioramenti… e…se questo non accade ripeti piùvolte l’esercizio…

Sembra lungo e macchinoso, non è vero? eppure basta farlo 2 o 3 volte e quando hai intuito il funzionamento diventa facile facile 😉 Praticalo e fammi sapere che cosa ne pensi lascia un commento qui sotto…e se ti piace il blog, seguilo dai feed rss oppure dal tuo account di facebook.

A prestoGenna

Ecco alcuni titoli consigliati di Robert Dilts:

I Livelli di PensieroApprendimento DinamicoIl Manuale del CoachSleight of MouthStrategie del Genio

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
PNL: “Il Metamodello e la sua logica reale”
Le Sottomodalità della PNL nella crescita personale moderna
Wim Hof: “Guinness dei primati e sviluppo personale”…
“Come sviluppare l’autoefficacia percepita”
2 Commenti
  • L'esercizio è interessante.
    Non aiuta solo a imparare dagli errori, ma anche ad accettare e accogliere l'errore dentro di noi! Grazie

  • Ottimo esercizio, mi sono sentito prima angosciato e poi molto bene.
    Grazie

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK