Public Speaking: “un esempio eccellente di comunicazione efficace”

Ciao,

parlare di comunicazione efficace e nominare Tony Robbinssembra una vera banalità. Infatti tutte le persone cheseguono “questo mondo” sanno che Robbins è uno deipiù seguiti formatori e comunicatori di successo. Ma direche lui “è bravo”…è un po’ come dire che la Ferrari è unamacchina veloce…insomma, lo sanno tutti 😉 Nonostantequesto, l’altro giorno stavo riguardando questo filmatoe mi sono accorto di alcune cosette…

E’ un video che abbiamo visto un sacco di volte, Robbinsal TED è davvero interessante, visto le personalità e gliesponenti del “pensiero umano” che ha ospitato. Ma vogliodavvero farti notare una il modo meraviglioso che haRobbins di parlare in pubblico (public speaking)…èdavvero un super esempio da modellare…sai perché?Perché quello non è il suo pubblico!!! ed è palpabile lasua capacità di conivolgerlo e portarlo da uno “stato” all’altro…

Infatti “il Tony” si trova davanti ad un pubblico diversodal solito. E quello che voglio farti notare è quella che inIpnosi si chiama “responsività“. cioè “quanto una personaè addestrata a fare quello che tu gli chiedi. Robbins innel giro di 10 minuti conquista tutto il pubblico, che sirisponde fedelmente al suo richiamo…Il pubblico chenon è abituato al suo modo di fare ha bisogno di essere”addestrato”…e lui è bravissimo nel farlo.

Vediamo in breve tutte le tecniche di comunicazioneefficace che Tony ci mostra, frutto di una esperienzavastissima nel formare, ispirare e fare comunicare inpubblico:

1) Rapport istantaneo: entra si presenta in modo semiserioso per finire (nel giro dei primi 30 secondi) con unabella battuta, che mette subito il pubblico a suo agio ecrea, appunto, un rapport istantaneo.

2) Yes Set: Robbins sfondera diverse manvore linguisticheche hanno come unico scopo il trovare l’assenso dellaplatea. Fargli dire “si”… per assentire a quello che si dice.Utilizza dei truismi per creare un campo affermativo, e lofa in modo accurato e graduale, portando il pubblico adessere sempre più “responsivo”.

3) Paraverbale: se capisci quello che sta dicendo ti rendiconto di “come lo sta dicendo bene” 😉 Di come utilizzale pause, i toni e la voce in modo congruente econvincente.

3) Si muove molto: dagli studi sulla comunicazione nonverbale sappiamo quanto è importante muoversi egesticolare (anche il fatto di mostrare i palmi e tuttiquei dettagli, se guardi bene li usa tutti).

4) Ancora: muovendosi molto può continuamenteancorare, sia spostandosi (utilizzando un ancora spaziale,che non è l’ancora di ufo robot ma il mettersi in una certaposizione nello spazio per richiamare uno stato emotivo;-)che utilizzando suoni…paraverbali e non verbali.

5) Linguaggio: questa parte è davvero curata, infattiper creare rapport usa un sacco di “tag questions“, nonsolo fa largo utilizzo di milton model, di attenuatori perporsi in posizione down, ad esempio, “corregetemi sesbaglio”…interruzioni dello schema (fa “annuire” moltevolte il pubblico per poi spiazzarlo dicendo il contrario).

6) Contenuto: chiaramente lui è stato chiamato li (inteoria) per il contenuto, cioè la sua teoria dei 6 bisogniumani… ma come hai visto è talmente bravo a parlare inpubblico che avrebbe potuto raccontare la ricetta dellacarbonara 😉

Spesso i “grandi esperti” di sviluppo personale ci mettonoil loro miglior materiale sotto gli occhi. Penso che questosia il caso di questo breve corso in cui Robbins è costrettoa riassumere parte del suo lavoro in poco tempo. Seconosci il suo lavoro sai che sta ripetendo quello che diceda anni, ma è uno dei migliori esempi di public speakingpiù belli che si possano trovare in rete. Per cui, se seiinteressato a diventare più bravo a parlare in pubblicoti consiglio di modellarlo 😉

Fammi sapere se ti piace, lascia un commento qui sottoti piace il mio blog, seguilo dai feed rss oppure dal tuoaccount di facebook.

a prestoGenna

Ps. è chiaro che il buon Tony vende, modella anche questoè importante 😉 …eh…giusto per ridimensionare e fartiuna bella risata, guarda Ben Stillers che lo imita :DD

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Sviluppo personale: “la metafora del cambiamento… nuovi occhiali per vedere il mondo”.
La Crescita Personale e l’ Immaterialità della Formazione
Team Building: “meglio una testa o più teste?”
Psicologia Sperimentale e Sviluppo Personale…finalmente insieme;-)
4 Commenti

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK