PNL: Come sentirsi …”più amati” :-)

Ciao,

finalmente è arrivata la primavera, in tutti i sensi…quia Padova iniziano ad intravedersi quei raggi di sole chescaldano anche il cuore. Infatti primavera è sinonimo diamore, perché nel regno animale è “la stagione degliaccoppiamenti” (dovresti vedere la mia coniglietta come èpresa in questo periodo;-)) e che tu ci creda o meno…seiun “animale” 😉 Nell’audio di oggi ascolterai un esercizio diPNL messo appunto da Leslie Cameron Bandler (la primamoglie del co-creatore della PNL) e puoi trovarlo nel suolibro “Soluzioni” (pag.173).

Lo hai ascoltato? davvero molto bello non trovi? lacondicio sine qua non per godersi l’esercizio è quello ditrovare una persona che ti ama o che ti ha amato…e delquale tu sia “relativamente” certo che sia proprio così.Il meccanismo è quello solito della PNL della dissociazioneche sfrutta le famose “posizioni percettive” e ti permettedi vedere le cose da “un altro punto di vista” prendendoquegli aspetti meravigliosi ed unici che ognuno di noipossiede (anche quando non ne è cosciente).

Ecco la struttura dell’esercizio:

1) Immagina di essere uno scrittore: guardati alleprese con la stesura del racconto della tua vita. Puoiscegliere il mezzo che più ti piace, una vecchia macchinada scrivere, carta e penna, un Pc oppure un calamaio…insomma lasciati ispirare.

2) Immagina la persona che ti ama mentre ti staguardando dal di fuori di questa stanza. Puoi immaginareche sia fuori dalla finestra, fuori da un’aula, insomma lacosa importante e che si trovi dietro ad un vetro peraumentare l’effetto della “dissociazione”. Immaginaquesta persona in tutti i suoi dettagli…

3) “Esci dal tuo corpo” ed entra nella persona cheti ama: puoi immaginare di “indossare” l’altra personacome se fosse un vestito. Oppure di fluttuare come se fossiun “fantasma” ed entrare nel suo corpo…ecc. Se hai delledifficoltà a mantenere questa posizione, appena ti riesce,puoi ancorarla con un gesto della mano.

4) Guardati dai suoi occhi: vedi e ascolta quello chela persona che ti ama si dice e prova mentre ti guarda.Ascolta (dal suo dialogo interiore) come ti descrive in tuttii tuoi particolari, da quelli belli ai tuoi difetti. Ricordandoche nel descrivere i difetti, l’ho fa con amore, rispetto eaffetto… Lasciati trasportare da questo processo e fai siche trovi aspetti di te che conosci poco…

5) Ritorna dentro te stesso: portando con te lesensazioni di amore che prova per te…ritorna dentro iltuo corpo e guardalo mentre ti sta ancora guardandocon “gli occhi dell’amore”.

Un piccolo trucchetto che ama usare Bandler dal vivoquando fa “esercizi simili” è quello di farti guardare allospecchio subito dopo. Provalo! prendi uno specchietto equando hai terminato l’esercizio guardati negli occhi. Seavrai svolto per bene l’esercizio sarai piacevolmentesorpreso 😉 … termino con un verso a dir poco famoso”amor che move il sole e l’altre stelle” 🙂

Fammi sapere se ti piace, lascia un commento qui sottoti piace il mio blog, seguilo dai feed rss oppure dal tuoaccount di facebook.

a prestoGenna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Ansia: “6 consigli per gestirla”
Psicoterapia Breve: “piatto ricco…mi ci ficco” ;-)
Comunicazione: io voto per i Feed…e per la rete…
Paul McKenna…”lancia onde di energia”;-)
12 Commenti
  • Thanks 🙂

  • nice to be here…. thanks for share

  • I am doing research for my university paper, thanks for your great points, now I am acting on a sudden impulse.

    – Lora

  • excellent points and the details are more precise than somewhere else, thanks.

    – Norman

  • Patrizia –
    Ciao, grazie molte, vedrò la prossima volta chi "mi arriva". A dire il vero non saprei rispondermi ora, è comunque motivo di riflessione.
    Ancora grazie, Patrizia.

  • Ciao Patrizia,
    forse avevi bisogno ancora del suo amore? non lo so francamente…ma in caso la vostra storia sia "finita male per te", nel senso che provi ancora qualcosa per quella persona, ti sconsiglio di usarla. Al contrario, se è finita bene e provi un sentimento genuino di amore e compassione, allora si…

  • Patrizia –
    Ciao, molto bello l'esercizio. Lo strano è che chi penso mi ami non mi è venuto in mente mentre è arrivata una persona che mi ha amato molto ma al momento non ho la più pallida idea di cosa provi. E neppure la penso spesso. Mi sembrava di essere "quasi" in simbiosi. Sono sbalordita, cos'è successo?
    Grazie e buona serata. Sempre bello il blog. Patrizia

  • Grazie per la velocità di risposta.

    Sarebbe carino sapere soprattutto i miei difetti che lei ritiene essere tali. Questa parte sicuramente è la più difficile.

    Comunque seguirò il tuo consiglio 😉

  • Ciao Giovanni,

    si devi pensare cosa la persona pensa di te… se entri nella seconda posizione (quando indossi l'altra persona) devi riuscire a vederti con i suoi occhi e ascoltare dalle sue orecchie…vedarai che con un pò di pratica riuscirai a vederti "quasi completamente da fuori"…e questo ti permetterà di vedere i tuoi pregi e i tuoi difetti.

    Lasciati andare quando lo fai e goditi il processo, senza pensare se stai facendo bene o male un passaggio…l'importante è sentire l'amore che quella persona prova per te nelle due diverse posizioni percettive.

    Grazie
    Genna

  • Bell'esercio, ma non ho ben capito il punto 4, quando devo immaginarmi nel corpo della perona che mi ama.

    In questo frangente, non capisco se devo dirmi effettivamente ciò che penso IO di me, o quello che la persona potrebbe pensare di me. Inoltre, in quest'ultimo caso, sarebbe difficile sapere, NON cosa ama, ma cosa "odia" di me, cioè ciò che lei crede che siano i miei difetti.

  • Grazie Elisa 🙂

    **********************************
    ATTENZIONE: il sito ha dei problemi nella gestione dei commenti, non chiedetemi il perchè non sono un tecnico informatico 😉 Per cui continuate pure a commentare…ma sappiate che potrebbero metterci un pò a comparire on-line.
    Grazie a tutti
    Genna
    **********************************

  • Buongiorno Genna 🙂
    molto carino anche questo esercizio! thanks

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK