PNL: “Come NON entrare in rapport” ;-)

Ciao,

qualche tempo fa ho tenuto un corso di comunicazione cheè andato parecchio bene. La qualità dei partecipanti eraalta e tutti molto motivati ad apprendere. Te ne ho parlatoper molto tempo, perché semplicemente uso il blog per farmi pubblicità 😉 Se sei qui, probabilmente sai checosa è il rapport, e forse sai che puoi ottenerlo in “modotecnico” attraverso il ricalco. Uno dei “ricalchi” piùpotenti è sicuramente quello del paraverbale…guardaquesto video e fatti 2 risate ;-)))

Hai visto il video? Oggi invece dell’audio ti mostroquesto esempio, spero divertente, che fa capire, inmodo spassoso, come conoscere il ricalco possa essereutile in qualsiasi situazione, anche a chi lavora in una”semplice” biglietteria o per essere più tecnici in un”front office”. Voglio ricordarti che il ricalco è solo unatecnica e che la cosa accade spontaneamente fra lepersone…ma nella realtà può essere utile perdiversi motivi…

1) Conoscere il ricalco ti permette di accorgertiquando sei sulla stessa lunghezza d’onda delle altrepersone. Osservando, spordicamente, se il tuointerlocutore ti ricalca inconsciamente puoi avere unabuona misura di quanta sintonia avete creato (per nonparlare dei piccoli test che tu puoi fare ;-))

2) Essere più felssibile: molte persone non si rendonoconto di essere “bloccate” nel loro modello comunicativo.Questo dipende da un mucchio di fattori, come il ruoloe l’identità sociale. Ad esempio un genitore severo chefa il genitore severo con tutti…anche con i colleghi dilavoro. E’ chiaro che il ricalco non cambierà questo suomodo di fare ma di certo, una volta presa coscienza,può renderlo più accurato…e perché no…meno rigido.

3) Stare “fuori da te stesso“: la gente non ascolta,questa è una generalizzazione ma ti assicuro che è moltoaccurata. Vuoi la prova, vai al bar e in mezzo a “cornettoe cappuccino” inserisci delle scazzole (tecniche di PNLoriginariamente nate dal noto film “Amici Miei” ;-))) evedrai. Ricalcare (soprattutto la parte verbale) ticostringe ad ascoltare…

4) Recuperare il rapport: il ricalco non è la causa delrapport ma la sua conseguenza…per cui è qualcosa cheaccade spontaneamente. Tuttavia, è possibile usare ilricalco per poter recuperare la sintonia… se ad esempiovedi che il tuo interlocutore non ti sta più ascoltandopuoi ricalcarlo per qualche istante, giusto il tempo diattirare nuovamente la sua attenzione e poi ritornaread essere “naturale”.

La domanda più frequente che viene posta durante i corsidal vivo è: “ma che cosa si può ricalcare?”…la risposta èfacile facile….”tutto, purché sia inconsapevole per l’altrapersona”. Tutto quello che esiste nei 3 famosi livelli dellacomunicazione: Verbale, Non verbale e Paraverbale

Attenzione! per tutti i novizi…e non solo… ricalcare è”pericoloso” o meglio conoscere questo genere di dinamiche,questa danza che si viene a creare può essere addiritturasvantaggioso. Per cui tutti quelli che escono da un corso dicomunicazione o semplicemente dopo aver letto un post,iniziano a guardarsi attorno con aria da “antropologi delladomenica”. Ricalcano tutto e tutti e dopo poco si romponole palle (termine tecnico;))….

…si è noioso, artificioso e dissociante andare in giro aricalcare il mondo. E’ per questo che esistono i corsi…perpoterti allenare e poi dimenticartene 😉 E’ un pò comese avessi accanto a te un tizio che continua a dirti comedovresti camminare, mentre lo stai facendo. Si rischiaseriamente di inciampare ;))) e come dice l’Uomo Ragno..”a grandi poteri corrispondono grandi responsabilità”tienilo sempre presente 😉

Fammi sapere se ti piace, lascia un commento qui sottoti piace il mio blog, seguilo dai feed rss oppure dal tuoaccount di facebook.

a prestoGenna

Ps. il 10 e l’11 Aprile terrò un corso sugli obiettivi e lamotivazione. La formula è sempre la stessa…duesuper giorni immersi nel verde…una vera esperienzadi crescita personale 😉

Pps. Ti ho parlarto tutto il tempo di ricalco, perchè èl’argomento del vido. Ma ti ricordo che non serve anulla se dopo non si “guida” 😉 Tieni d’occhio ilcanale di youtube perchè ci mettero altri videodivertenti 😉

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Comunicazione Efficace: 3 Video per Comunicare Meglio
PNL: “il modello linguistico più potente al mondo ;-)”
Mindfulness: Un report personale – dalla teoria alla pratica
Sviluppo Personale: un trucchetto “scientifico” per ricordare meglio!
8 Commenti
  • Chi sembravo ? ;-))
    si divertente come lei ;-))
    Grazie Patrizia

  • Patrizia .
    Il post mi piace. Sembravi quasi Tania Bianchi…..OHHHHHH!
    Devo leggere un po' di post vecchi, HAKALAU etc. mai letti, bene bene questi riferimenti al passato quando non c'ero.Complimenti anche per i riferimenti.
    Ciao Gennaro, Patrizia.

  • Si penso di aver imparato moltissimo da dragonball l'ho iniziato in una rete locale anni e anni prima di italia1,e poi ho subito comprato i fumetti… Pure naruto ho letto 😉
    Ma tu sul sito insegni cosa in particolare? è una branca della psicologia? o e a se stante? mi piacerebbe chiarirmi le idee.. e il mentalismo ha qualcosa a che vedere con pnl? scusa le tr domande.. magari lo capirò a poco a poco da solo se la risposta dovesse risultarti complessa.
    Grazie SalvO

  • Ciao Ragazzi,
    che bello vedere i vostri commenti in una giornata così impegnativa 😉

    anche oggi ho tenuto un corso è sono stremato per cui vi ringrazio tutti in coro 😉

    Ringrazio Ilaria, la mia futura collega 😉

    Elisa…mitica e storica commentatrice…

    Il Doc, grandissimo 😉 il coniglio presto troverà una nuova casa…

    Salvo…certo che ho "visto" Dragon Ball…pensa ho tutti e 66 i fumetti, quando in Italia non esisteva ancora la serie Z. In molti cartoni e fumetti si trovano esempi meravigliosi di crescita personale. Uno fra molti è sicuramente Naruto, dove lui povero sfortunato e deriso, grazie alla motivazione diventa il più figo ;-)))

    Grazie a tutti
    Genna

  • Salve, è la prima volta che scrivo ed oggi è il secondo giorno che leggo il tuo blog, mi sono avvicinato per via naturale, i concetti che scrivi li reputo molto veritieri, sono cose che non pensavo che qualcuno studiasse in maniera così approfondita.. A proposito del ricalco, ho letto questo tuo articolo, e anche l'altro di cui ho trovato un link, è ho notato che l'avevo capita un po di tempo fa sta cosa, ma non pensavo avessero un fondamento così scientifico, ti dico dove ne avevo sentito parlare: mai visto dragonball? Goku sale su un obelisco per sconfiggere un maestro, se gli ruba il calice che custodisce, vorrà dire che sarà diventato molto più forte.. quando una sera decide di imitare i suoi movimenti, riesce improvvisamente a batterlo. Intorno al minuto 3 capisce cosa deve fare…. http://www.youtube.com/watch?v=BfGzmOpIFQI&feature=PlayList&p=D1C09D5ECC077408&index=67

    Spero di non aver scritto troppo per essere il primo intervento, mi farebbe piacere avere un tuo parere di risposta per capire se ho visto bene….
    grazie SalvO

  • Ciao Genna, bello il video e se tanto mi da tanto il corso sarà stato un vero spasso 😉

    ps. toglimi una coriosità,a proposito di quel periodo, il coniglio che fine a fatto,temo per la sua incolumità…

  • ciao Genna e buon inizio di settimana,
    bel post 🙂

    stasera mi eserciterò con quello di ieri invece 🙂

    come sempre, grazie! 🙂

  • Molto simpatico il modo in cui hai trattato l'argomento! Proprio ieri, dove svolgo il tirocinio, abbiamo fatto un'esperienza sul ricalco. Grandioso come si entra in sintonia e simbiosi con l'altro, in modo inconscio.

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK