Psicologia dei nomi: “nel tuo nome c’è il tuo destino?”

Ciao,

ti ricordi gli studi bizzarri sull’oroscopo? nello stesso bel testo di Richard Wiseman, Quikerology, c’è una parte dedicata a mettere in relazione il nome (o parte di esso) di una personale la sua futura professione.

Così ci sono persone che hanno il nome che inizia per “law” (legge) e sono avvocati.. oppure lo stesso Wiseman (uomo saggio) che insegna psicologia oppure “Den”..dentista..e avanti così.

La spiegazione più razionale a questo fenomeno è di certo il fatto che il nome o parti di esso possono aver influenzatole nostre scelte. Pensa che ci sono addirittura ricerche che provano il fatto che, i maestri elementari sono più portati a dare voti alti ai nomi che gli piacciono. Ed io lo so bene,nato e cresciuto in un paese del nord con un nome del sud ti assicuro che non è stato semplice ;-))

Un’altra statistica impressionante sono le persone sposate con persone dal cognome simile… oppure dalle stesse iniziali…e anche qui si può semplicemente ipotizzare che queste persone siano, in qualche misura, attratte dal loro stesso nome…oppure …in alcuni casi, perché si preferisce mantenere il proprio cognome da sposati ecc…

Qualsiasi siano le spiegazioni per queste correlazioni, che a quanto pare sono reali (se così non fosse prendetevela con “l’uomo saggio” ;-)) il fenomeno è assolutamente da tenere sott’occhio visto che, quando dai un nome a tuo figlio in realtà gli stai un po’ “modificando” e pianificando il destino. Con questo non voglio dire che devi pensare a quale nome dargli in base a cosa dovrà fare ma distarci “un po’ attento”.

Qui in Italia, come in altre parti del mondo il nome è stato per secoli un segno distintivo. Così io mi chiamo Gennaro perché mio nonno si chiamava così, oggi le cose sono diverse ma ti assicuro che quando ero piccino il mio nome era anche un biglietto da visita…e sicuramente in parte lo è ancora. Questo concetto in è stato ampiamente studiato dal prof. Guido Petter… se sei interessato ti consiglio di leggere i suoi testi divulgativi

Se ti piace la comunicazione sai che cosa è, in PNL e in linguistica una “nominalizzazione”… in pratica si tratta di un verbo trasformato in sostantivo (nome). Ad esempio”Rilassamento Dinamico”… di per se il nome non ha alcun significato, perché “rilassamento” significa “il processo attraverso il quale ci si rilassa”. Questo genere di “nomi” cristallizzano la realtà influenzando i pensieri ei comportamenti, come dimostrano abilmente gli uomini di marketing …per cui figuriamoci il nome di battesimo.

Concludendo: se conosci la PNL o l’ipnosi sai quanto anche una piccola parola possa fare la differenza. In PNL si dice “nominalizzazione“…e sappiamo che queste possono modificare i nostri pensieri, la chimica del nostro cervello e di conseguenza tutto il nostro essere. E quale nominalizzazione più potente può esistere se non il tuo nome? 😉

Fammi sapere che cosa ne pensi, lasciami un commento qui sotto e se vuoi seguire il mio blog tutti i giorni iscriviti ai miei feed rss e/o seguimi dal tuo account di facebook.

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Come sopravvivere al Natale
“E’ la felicità che da il successo o il successo fa la felicità?”
La “psicologia contro-intuitiva”…
Come riconoscere e superare i propri limiti
5 Commenti
  • Interessante, sentivo alla radio tempo fa che erano stati individuati i nomi con i quali era più facile avere successo.

    Per le donne: Vittoria, Caterina, Anna ed Elisabetta

    Per gli uomini: James, Thomas, Robert e Charles

    Io, ad ogni modo, dovrei avere un futuro garantito grazie anche al mio cognome 😉

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Felix,

    no non c'è nessuna contro indicazione… anzi devi lasciare che il tuo stato di coscienza "viaggi da solo". ..qualsiasi cosa accada…questo è secondo me il metodo migliore.

    Genna

  • Io che mi chiamo Felice dovrei essere un pò agevolato… ma tendo ad essere più pessimista che ottimista…!! 🙂

    Felix

    P.S. volevo porti una domanda. Qualche mese fa ho acquistato il tuo e-book che ho trovato molto interessante. Di solito cerco di praticare il rilassamento con la visualizzazione dei colori o la sera quando vado a letto o la mattina appena sveglio prima di alzarmi. Sarà perchè mi trovo probabilmente in due situazioni particolari, ma mi capita di entrare ed uscire più volte dal sonno durante il rilassamento. La domanda che volevo farti è se questo fatto pregiudica l'efficacia del rilassamento.
    Grazie mille!

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Doc,

    l'oroscopo l'avevo scritto quasi tutto poi…un terribile errore e l'ho cancellato :-(((
    si vede che gli astri non sono dalla mia parte:DDD

    L'esempio che hai fatto è un pò…diverso..ma azzeccatissimo… se uno si sente dire per anni che è X…poi in parte diventa X…

    e sono certo che chi legge e commenta il mio blog, soprattutto nei weekend è destinato a diventare un grande ;-)))

    Genna

  • l'ho sempre detto io che uno a furia di sentirsi dire cretino, prima o poi lo diventa veramente…praticamente con il nome è la stessa cosa ;-))
    Sai, apparte la precedente battuta ironica (neanche più di tanto), con il mio migliore amico avevamo notato questa particolarità, praticamente tuttele sue ragazze avevano qualcosa nel nome in comune con me: cognome, parte del nome, iniziali…praticamente buona parte delle persone a cui tiene di più abbiamo qualcosa in comune…

    ps. guarda che aspetto ancora l'oroscopo, così magari poi lo riclo in parte ;-)))

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK