Ipnosi: Il mio tutor…dott. Marco Nicolussi

Ciao,

l’ipnosi così come la più moderna psicoterapia ipnotica sono una delle metodologie terapeutiche più efficaci che si possano trovare nel panorama delle scuole italiane di psicoterapia…ma non tutti lo sanno. Oggi invece di parlarti di studi e/o esercizi di ipnosi voglio parlarti di esperienza, ovvero di esperienze pratiche legate al mondo dell’ipnosi…e a quello della psicologia…lo farò con il Dr. Marco Nicolussi, psicologo, psicoterapeuta e Presidente dell’Albo degli psicologi del Veneto.

Ho conosciuto il Dr. Nicolussi come suo tirocinante per la specializzazione in psicoterapia ipnotica, ambito in cui anche lui è specializzato. Per me è stata una grande sorpresa accorgermi che Nicolussi è un vero appassionato di ipnosi. La prima cosa che ho notato appena l’ho incontrato sono stati due grandi libri nella sua vasta biblioteca… (un pezzo di biblioteca la vedi alle nostre spalle nella foto)

…erano i due enormi tomi del ” trattato di ipnosi” di Franco Granone….probabilmente il trattato più preciso ed interessante che sia stato fatto in Italia da quando esiste il concetto di ipnosi clinica e sperimentale. Granone era arrivato già ad usare alcune “metodologie” che più avanti si vedranno nel lavoro di Erickson e dei suoi allievi (il linguaggio degli organi).

Non solo, Marco inizia a parlarmi degli studi che Freud aveva condotto sull’ipnosi, prima di partorire la sua psicoanalisi. A mostrarmi tutte le riviste e i libri di ipnosi catalogati alacremente, come solo un vero cultore può fare. Insomma Nicolussi è un vero appassionato dell’ Ipnosi…La cosa per chi non è un collega potrebbe suonare abbastanza comune no?…quanti psicologi amano l’Ipnosi? probabilmente migliaia…

…eppure ti assicuro che chi si ritrova a ricoprire cari che come le sue, di solito, ha una sola bandiera: la psicoanalisi. Questo per alcuni importanti motivi:

1- La psicoanalisi ha dato dignità alla psichiatria, cheprima era vista dagli altri medici come stregoneria.Per cui tutte le cariche ospedaliere legate alla salutementale erano appannaggio degli analisti (oggi invecesi va giù di farmaci…di male in peggio ;-)).

2- Padova è una città universitaria e, la maggior parte dei clinici sono tutt’ora analisti…o ex-analisti. Insomma siamo circondati dall’egemonia di Freud… La maggior parte dei fondatori di psicologia sono stati psicoanalisti.

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Ipnosi: rapimenti alieni e ipnosi regressiva
Meditazione e Ipnosi: Come Funzionano ?
Ipnosi: analisi di una induzione ipnotica…in 10 passi…
A scuola di Ipnosi Vol.6 “le presupposizioni”
10 Commenti
  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ehi Doc, inviami tutto in privato…mi raccomando sintentico ;-))

    Azz…adesso avrei proprio bisogno di perderli due chili più che prenderli…ma quando sarò nuovamente dalle tue parti…preparati che ci facciamo una grande mangiata 🙂

    Grazie

  • ascoltami con me sfondi una porta aperta e lo sai ;-), io sono uno di quelli "esagerati" che ritiene utile l'intervento dello psicologo anche dopo una banale appendcectomia…

    il caso specifico, non riguarda me in prima persona ma un mio carissimo amico, quindi non te ne posso parlare sul sito, ma solo in privato (fammi sapere se vuoi conoscere più particolari, alla tua opinione ci tengo)

    Se vieni in sicilia, corsi o vacanze, alla fame ci penso io, un paio di chili te li faccio recuperare alla velocità della luce 😉

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Doc,

    sintomo e causa…sono due "nomi"…e ancora oggi non si è certi che debellando la causa il sintomo sparisca (e neanche il contrario). La metafora è strettamente medica: hai dei puntini sulla faccia (sintomo) significa che hai il morbillo (causa). La mente è ricorsiva, sistemica, per cui non vigono le stesse leggi meccaniche della medicina.

    Anche il corpo in realtà è sistemico…ed è per questo che molti medici in gamba sono "olistici"…

    Nel tuo caso specifico non saprei dirti… ma esistono milioni di variabili. Magari il problema non è abbastanza specifico da lasciare intravedere miglioramenti, es. con gli attacchi di panico la differenza è lampante…vedi la persona più tranquilla perchè non vive più "la paura della paura"…ma per un "malessere generalizzato" o più complesso i risultati non sono così evidenti. E' la persona che si sente bene nella sua soggettività…

    Nooo…non so cosa sono i "cruzzuni" 😛

    Che fame leggerti 😉

  • Ciao Genna,
    come sicuramente avrai capito, la mia domanda non era buttata lì tanto per…, ne voleva essere un attacco contro niente e nessuno; ma era solo il frutto di un osservazione di un caso specifico: pz trattato con terapie non saprei ben definire di che tipo, apparentemente molto mirate a migliorare il sintomo che riferisce (lo sai, sono ultra ignorante in materia,quindi…), risultati (quelli li posso vedere, credo siano oggettivi)quasi inesistenti, dunque mi chiedo: sarà che si sta curando il sintomo dimenticandoci di trattare la causa di questo?
    quindi non bignerebbe usare la psicoanalisi non tanto come cura ma almeno per arrivare al problema di base?
    io personalmente quando vedo un pz che non risponde ad un antibiotico, penso di aver sbagliato farmaco, non so se sono riuscito a spiegarmi…

    come al solito ti ringrazio per la pazienza che hai con questo "cruzzuni" (vediamo se nei 3 giorni in siclia hai imparato qualcosa ;-)))

    Off topic:ieri pasta col pesto di pistacchio e poi torta setteveli, una meraviglia…

    grazie ancora 🙂

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ola Doc,

    allora…rispondere al perchè della psicoanalisi significa scrivere almeno 10 libri 😉 Dai un'occhiata sul blog, scrivi "psicoanalisi" nel motore di ricerca del blog e buona fortuna 😀

    Domani pubblicherò (in realtà è già pronto partirà in automatico) un articolo complesso…infatti credo che non piacerà a tutti 😛 ma anche lì trovi pezzi di "anti-psicoanalisi".

    Freud è stato sicuramente un genio e anche molti dei suoi seguaci…ma ahimè non tutti 😉 La psicoanalisi fa quello che dice…analizza…ma non cura e se lo fa…lo faal moooooolto lentamente 😉

    Il pacco più grande è che quando l'80% delle persone pensa allo psicolog..vede subito lo psicoanalista. Questo non è solo un fenomeno di costume…infatti quando la teoria psicoanalitica si è espansa negli states…la maggior parte dei primari di psichiatria DOVEVANO essere psicoanalisti. Hai idea? una setta gigantesca che parla di edipo e di sesso…un vero spasso 🙂

    Questo arrivava dalle facoltà…ed esiste tutt'ora…pensa che io ho fatto due esami di Dinamica…due mattoni che sommati facevano quasi 16 libri :-O e li fanno praticamente tutti gli studenti di psicologia…o almeno quelli del vecchio ordinamento a Padova li hanno fatti certamente. Sai perchè tutti questi libri per due esami sulla deriva delle teorie freudiane?

    Perchè la maggior parte della psichiatria e della clinica che si faceva una volta (so che nel nuovo ordinamento ci sono nuovi indirizzi)era tutta basata su teorie dinamiche.

    Sono stato in Portogallo per un pò di tempo e studiano al dinamica ma applicano anche modelli cognitivi..e al termine dei 4 anni (invece che 5) sono già psicoterapeuti :-O

    Ok…sto andando OT…insomma fai una ricerca e vedrai… 😉

    Genna

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Patrizia,

    bhe, il discorso è davvero infinito come hai giustamente sottolineato si è arrivato addirittura a dare il "ritalin" una anfetamina…ai bambini…

    Se abitassi ancora ad Alassio magari portemmo vederci…ora ricevo "solo" a Mantova e a Padova ;-)))

    A parte gli scherzi…quello che scrivi è verissimo, c'è un dilagare di cure sotto forma di pillole…la cosa è davvero spaventosa..

    Gennna

  • Patrizia –
    Concordo del tutto su quento hai risposto a DOC 18 – anche se era previsto – ed era previsto perchè è il metodo più intelligente.
    Quando ce vò, ce vò, con competenza e con i piedi di piombo (mi riferisco ai medicinali) ma oggi c'è troppo abuso, si è iniziato persino sui bambini e trovo che alla fine è anche questione di comodità, sia per gli addetti ai lavori che per i genitori, con conseguenze disastrose. Si dovrebbero aprire più centri dove poter accedere senza svenarsi, ma questo non conviene a tanti, e poi c'è il business delle case farmaceutiche.
    Insomma siamo malpresi. Purtroppo da Genova a Mestre non posso venire.
    Come sarà il futuro se non ci diamo da fare? Questo tipo di patologia è enormemente in crescita. Ci vogliono esperti giovani e di aperte vedute.
    Saluti a te e a chi mi legge.

  • guarda che avresti risposto così sui farmaci non avevo dubbi ;-), però non mi hai risposto alla parte più difficile della domanda quella riguardante la psicanalisi…

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Doc,
    purtroppo i farmaci in "casi particolari" sono indispensabili. Ma sono stati ultra abusati e ancora oggi l'iter è questo:

    – una persona inizia ad avere i sintomi dell'attacco di panico e chiama l'ambulanza.

    – questo riceve un bel foglietto (dopo aver fatto tutti gli accertamenti) con su scritto che ha avuto una "crisi d'ansia".

    Cosa fa il 90% delle persone? va dal medico di famiglia? è il l'80% dei medici che cosa fa? gli prescrivono dei farmaci…che a volte sono consigliati direttamente in ospedale.
    Pochi medici illuminati dicono al paziente che eiste una via diversa, che è quella della psicoterapia.

    I farmaci "non curano" ma regolano dei segnali chimici … non "rendono la persona più forte". Purtroppo spesso fanno il contrario.

    Per quanto mi riguarda non demonizzo i farmaci ma il loro uso sconsiderato.

    Genna

  • Ciao Genna, mi levi una curiosità?
    Spesso, anzi quasi sempre, ho sentito parlare "male" della psicanalisi e dei farmaci da voi specialisti di ultima generazione, ora chiedo a te, perchè ti rintengo un personsa abbastanza obiettiva e molto preparata, quindi in grado di rispondermi senza preconcetti; ma è proprio vero che queste forme di terapia sono cosi inutili e dannose, o forse semplicemente sono state vittime di eccessive aspettative ed abusi di ogni sorta e genere?

    Grazie 1009 per la pazienza che hai con me 😉

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK