Psicologia: “Attento alla suoneria del cellulare” ;-)

Ciao,

non c’è nulla di così noto in psicologia quanto gli esperimentidi Ivan Pavlov con i suoi cani. Il condizionamento classicoha dato vita alla gran parte dei moderni studi sulloapprendimento e ancora oggi questa teoria gode diuna “super fama”, nonostante gli aspetti teorici sianocambiati…

The Office – The Jim Trains Dwight

Hai visto il video? in pratica il suono di windows è diventatoun ancora. Credo che si tratti di una commedia inglese marende bene l’idea di come quotidianamente siamo immersiin un mondo fatto di condizionamenti ai quali reagiamo inmodo più o meno sereno. Ho detto “reagiamo” e nonrispondiamo per sottolineare il ruolo partecipativo delsoggetto nel processo (aspetto sfuggito a Pavlov).

Il comportamento è molto di più della somma dei singoliapprendimenti. E ancor meno della somma di queicomportamenti che sono diventati automatici. Tuttaviaalcuni di questi condizionamenti ambientali se ben gestitipossono aiutare a migliorare la qualità. Uno dei consigliche do spesso ai miei clienti è quello di variare spesso lasuoneria del cellulare.

Pensaci quante emozioni provi quando rispondi al tuotelefono cellulare? tantissime… ma quali sono quelle piùintense, le emozioni belle o quelle brutte? Te lo dico io,purtroppo un nostro retaggio evolutivo ci spinge a ricordaremeglio le emozioni negative. Perché? perché molti secolifa era molto più utile saper riconoscere che in queldeterminato contesto sei stato attaccato da una tigrepiuttosto che ricordarti “che giornata serena haitrascorso in quel luogo”.

Partendo da questa mia considerazione credo che tutti icondizionamenti legati alla suoneria del telefono siano perlo più “negativi”. Modificando periodicamente il suono deltuo cellulare potrai de-condizionarti più facilmente.Questo lo sa bene chi ha avuto una brutta esperienzaamorosa. Ogni volta che senti il cellulare squillare eccoche ti torna in mente quella persona.

Ovviamente questo accorgimento non è magico, ma secome me, ricevi spesso telefonate forti (pensa alletelefonate che mi rivolgono i miei clienti, spesso zeppe deiloro problemi) è utile cambiare …di tanto in tanto…lasuoneria…Il rischio più grande in cui puoi incorrere èquello di non riconsocere che sia la tua 😉

La stessa cosa vale per l’ambiente dove vivi e dove lavori,se vivi “brutte esperienze” sempre nello stesso luogo cercadi variarlo. Metti qualche poster, cambia la disposizione deimobili, insomma altera il tuo ambiente di modo che queicondizionamenti più evidenti (visivi, auditivi e cenestesici)siano produttivi. Questo stesso processo può essere fatto inpositivo, mettendo la tua musica preferita oppure quellaimmagine su desktop che ti richiama un momento in cuisei stato al meglio…

Fammi sapere cosa ne pensi, lascia un commentoqui sotto e se vuoi seguire e sostenere il blog iscriviti ai miei feed e/o seguimi su facebook.

A prestoGenna

Ps. Tanti auguri ad Andrea Diana, ricordi la tesi sullaspiritualità? Oggi dottore in Psicologia 🙂

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
PNL: “Rappresentazioni + Fisiologia = Stato”
PNL: Auguri da Richard Bandler II
Novità 2008 PsicologiaNeuroLinguistica
Sviluppo personale: “la metafora del cambiamento… nuovi occhiali per vedere il mondo”.
7 Commenti
  • Credo sia molto giusto parlare di condizionamenti derivati dall'ambiente o da una semplice suoneria del cellulare. Se ci riflettiamo queste cose accadono quotidianamente ad ognuno di noi!

  • CIAO GENNA!
    Grazie di cuore, caro amico mio..
    Anche per questo bellissimo appunto sul blog!
    Spero di ricambiare il più in fretta possibile la tua stima…
    A presto..

    E grazie a Elisa! 😉

  • Genna, il mio telefonino è tipo enterprise, probabilmente scaricando l'applicazione della Lavazza è in grado anche di farti il caffè 😉 ma per le suonerie non ho ancora capito come fare ehehe… ci smanetterò un po'! 🙂

    Faccio la stilista… in effetti suona meglio di quello che poi è effettivamente 🙂 grazie Beautiful! 😉 ..però insomma, non mi lamento 😉
    Mi piace molto osservare come quello che ci circonda ci influenza …e anche quanto l'abito che una persona indossa, possa influire sulla sua personalità, in quel momento.

    Bravo Andrea! 🙂 110 e lode, solo?? 😉

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Ezio,

    complimenti per il blog…che ovviamente ti lascio "spammare" solo perchè ci conosciamo ed hai linkato l'articolo 😉

  • In effetti alla suoneria del telefonino non ci avevo mai pensato… è che ci sono proprio affezionato…. forse sarà perché sul cell ricevo solo telefonate personali e di solito piacevoli.

    Guardacaso sul mio Blog dedicato all'addestramento del cane parlo dello stesso argomento e… naturalmente l'ho collegato a questo post http://addestramentodelcane.blogspot.com.
    Ciao Genna ..eh sì… ho anche questa passione.

  • Ciao Elisa,

    sicuramente puoi farlo anche con i nuovi telefonini 😉

    Cavoli fai la stilista! complimenti..ne avrei tanto bisogno 😉 bhe…allora sarai una esperta di come quello che ci circonda…ci influenza…nel bene o nel male;-)

    Grazie
    Genna

    Ne approfitto per segnalare che il mio amico e collega Andrea Diana oggi è dottore in psicologia con 110 e lode…e anche grazie a te…che…forse gli hai fatto il questionario 😉

  • E già! col mio vecchio telefono abbinavo le suonerie alle persone e chiaramente quando mi capita di sentire quelle canzoni, anche per radio, nonostante siano passati anni, mi viene da buttare subito un occhio al telefono 🙂
    Col nuovo telefono non ho ancora capito se è possibile farlo…

    E anche il mio ufficio è in continua evoluzione 🙂 a parte il fatto che facendo la stilista ho sempre immagini diverse appese ai muri, mi diverto anche a mettere dei fiocchi colorati alle tende, portare delle piante o creare dei vasi per le matite e le penne, cambiare il colore dei raccoglitori ogni anno e appendere le foto della mia nipotina vicino al calendario (che è la cosa che mi fa venire più ansia, dopo la voce del mio capo).

    Ogni tanto metto la musica e quando posso mi faccio un tè caldo al posto del caffè, uso quei tè aromatizzati che hanno dei profumi incredibilmente buoni e in un attimo va di nuovo tutto incredibilmente bene! 😉

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK