PNL: un gioco per imparare a calibrare

Ciao,oggi voglio mostrarti un gioco tratto da uno dei corsi piùdivertenti di Bandler: “Persuasion Engineering“. Ilgioco è fra le righe dell’omonimo libro (quello che holinkato). Mi piace ribadirlo ma Bandler è davvero unospasso 😉 se puoi leggi il libro ma soprattutto guardail video…o uno qualsiasi dei suoi video, sembra più uncabarettista che un formatore 😉

Allora veniamo all’esercizio…questo è quasi completamentebasato sulla calibrazione: cioè capacità di osservare glieffetti che ha la tua comunicazione mentre questa avvieneo in modo più “dotto”, in modo estemporaneo 😉 Ma tiavviso la teoria di fondo è assolutamente inventata, comela maggior parte delle “teorie di Bandler”…il che nonsignifica che non siano geniali 😉

Probabilmente sai cosa solo le sottomodalità, per cui vadodritto all’esercizio. Una delle sottomodalità del canalevisivo è la “posizione spaziale”…dove posizioni le immaginiquando ti vengono in mente…nello spazio che ti circonda.Se ad esempio ti chiedessi di pensare alla scuola che haifrequentato in passato…probabilmente proietteresti questaimmagine in un punto specifico dello spaziocircostante.

Ecco i pochi passi da seguire:

1) Coinvolgi un amico e chiedigli di pensare ad unapersona che gli piace…osserva in che posizione puntano gliocchi mentre lo fa. E osserva il comportamento non verbale.Poi chiedigli di pensare ad una che non gli piace…e annotamentalmente tutte le differenze.

2) Ora chiedigli di pensare ad una delle due senza dirti chi.Osserva dove puntano gli occhi e capirai a quale delledue rappresentazioni sta elaborando, cioè “a chi stapensando”.

3) posizionati a 45° gradi rispetto alla persona, in modo chetu non sia nel bel mezzo del suo campo visivo. Osserva tuttoil CNV e vedrai che, anche in assenza di movimenti ocularici saranno delle differenze nette.

Se vuoi davvero stupire i tuoi amici, proprio mentre tu tialleni nella calibrazione, sii creativo…puoi inventare 1000varianti…ma quale è lo scopo reale? Bene in Persuasion Engineering si dice che “ognuno ha un lato preferito”…einfatti facendo l’esercizio vedrai che le persone tendonoa mettere le “immagini” in due posti distinti (destra osinistra, sopra o sotto, ecc.).

In caso tu non conosca ne il corso e ne il libro, prendiliperché sono davvero interessanti e sono interamenteorientati alla vendita. Per questo motivo, una volta chehai estratto “le posizioni preferite”, puoi piazzare il prodotto che vuoi vendere proprio nel punto in cuifiniscono gli occhi del soggetto.

Ma il mio scopo è solo quello di darti un modo divertenteper allenarti con gli amici…senza mai nominare il terminePNL…mi raccomando …altrimenti “oggi come oggi”…tisgamano subito 😉

Fammi sapere che cosa ne pensi dell’esercizio, scriviloqui sotto fra i commenti e non lo hai ancora fattoiscriviti ai miei feed rss oppure seguimi dal tuoaccount di facebook.

A prestoGenna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Psicologia: “umorismo donne e uomini”
La mia ex-ragazza…e l’ereditarietà
Blogging…per “presentarsi e condividere”…
“L’Induzione Ipnotica” il Modello ARE (Jeffrey Zeig)
6 Commenti
  • Ciao Doc,
    ah…avevo scartato l'audio, troppo palese 😉 Ma sicuramente un bellissimo esercizio…

    …anche perchè lo sbadiglio è forse il comportamento più contagioso che esista 🙂

    continua a tenermi aggiornato
    Genna

  • quasi… ci hai preso totalmente sui tempi di lettura del blog, solitamente ho la possibilità di connettermi solo il fine settimana (mica mi starai divendando veggente a furia di parlare di parapsicologia ;-p)per quello che riguarda il post quello è il 2° preferito, il primo è quello sull'ipnosi, pieno di sbadigli e tante cose interessanti che si possono riutilizzare anche in altre situazioni è troppo furbo ;), fermo restando che questa settimana mi hanno incuriosito tutti: dal libro che ho regalato alla velocità con cui si dovrebbe indovinare l'orientamento sessuale(non sai le gare che fanno le mie amiche, peccato che sono sempre in disaccordo, quindi ti prendi di nuovo i complimenti…

  • Ciao Doc,

    "scassa…scassa pure" 😉 se tutti facessero come te averi sempre più materiale su cui poter lavorare e scrivere.

    Allora… è difficile dirti quale sia stato il tuo preferito pechè non so quali sono "i nuovi articoli" che hai letto. Insomma non so da quando…a quando hai ripreso a leggere il blog. Però posso desumere che sia da questo…

    per cui…vista la passione che condividiamo per la sperimentazione live ;-)) direi che è quello "sul peso delle cose"…ho indovinato?

    Genna

  • Come promesso inizio a scassare…
    ho provato con un sogetto,quando si parlava di qualcosa che gli piace guardava preferibilmente in alto alla sua sx, quindi notato ciò ho provato a sperimentare un paio di cose:
    1)stavamo studiando insieme e mi sono messo a ripetergli un paio di cose piazzato proprio nel punto "preferito", risultato mi guardava in faccia (miracolo)
    2)gli ho piazzato una tavoletta di cioccolato in quel punto…è finita in meno di 2 ore.
    difficile trarre conclusioni da così poco e soprattutto tenendo in considerazione le possibili variabili in gioco (me compreso), a te eventuali commenti…

    ps.oggi ho letto tutti i nuovi post,complimenti molto ma molto belli, vedo che abbiamo messo tantissima carne al fuoco, prova ad indovinare quale mi ha incuriosito di più 😉

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Doc,

    va benissimo…you know;-)

  • in settimana provo e poi ti torturo raccontandoti tutto quello che riesco a notare, va bene? ;-)))

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK