Sviluppo Personale: 5 Tecniche per Ridurre lo Stress

Ciao,

ho trovato un video davvero interessante sullo stress,si tratta di un intervento fatta dalla psicologa sociale Judith Moskowitz, la quale esamina come le emozionipositive possano essere utilizzate come meccanismo dicoping nelle situazioni stressanti.

Hai visto il video? averlo fatto presuppone un pò di cosedue delle quali sono: 1) che tu conosca l’inglese…e 2) che tusappia che cosa si intende per “meccanismi di coping”. Laprima condizione può essere graduale, cioè tu potresticonoscere in parte la lingua e aver capito una certapercentuale…mentre la seconda è più netta, o sai di cosasi tratta oppure non lo sai 😉

I meccanismi di coping sono quelle azioni comportamentali,mentali ed emotive, che hai sviluppato nel corso del tuosviluppo per far fronte efficacemente ai momenti di stress.Queste abilità possono essere sia naturali, nel senso che leagisci in modo automatico da sempre…oppure possonoessere volontariamente apprese.

Quindi in caso tu non conosca l’inglese…ecco i i 4 punti fondamentali del video:

– Una panoramica dello stress e dei suoi effettideleteri sulla salute.

– L’occorrenza delle emozioni positive in uncontesto stressante.

– La funzione adattativa delle emozioni positivein un contesto stressante.

– Modi per accrescere le emozioni positive nellavita di tutti i giorni come modalità di coping contro lostress.

Il riassunto della parte teorica è semplice: chi sperimentavolontariamente una maggiore quantità di emozionipositive si difende meglio dallo stress…”banale maimportante da tenere a mente”. Ma l’aspetto più praticodel video è sicuramente l’ultimo punto…

Ecco le 5 tecniche pratiche, confermate dallaricerca per aumentare le emozioni positive:

1) Notare gli eventi positivi accresce le emozionipositive non sorprendentemente 😉 il trucco sta nelnotare soprattutto gli eventi piccoli. Farlo è unaabilità che può essere sviluppata. Più sei stressato epiù diventa difficile notare questi eventi, per questomotivo è importante farlo il più spesso possibile.

2) Capitalizzare: cioè tenere a mente le emozionipositive quando le noti…parlarne con gli altri e se èpossibile scriverle in una agenda. Questo rende leemozioni positive sempre più evidenti, potenti ebenefiche. (Langston 1994; Bryant 1989).

3) Gratitudine: un senso di profonda gratitudine pertutto ciò che ti circonda: le altre persone, la natura, Dio..Tenere un “diario della gratitudine” ha dimostrato avereeffetti sulle emozioni positive, diminuire sintomi fisici,aumento della qualità del sonno e…in generale…unamaggiore soddisfazione in tutti i campi della vita.(Emmons 2007; 2003 – kashadan 2006).

4) Mindfullness: ne abbiamo già parlato… la dottoressalo descrive come: “l’abilità di porre intenzionalmente latua attenzione nel momento presente, mantenendo unostato di non giudizio”.

5) Valutazione Positiva: come interpreti gli eventi cheti capitano in base al tuo benessere. La valutazione deglieventi determina come risponderai ad un certo evento. Inpratica devi “allenarti” a ristrutturare gli eventi che ticapitano in modo che, quando riaccadranno la tua reazionesia diversa e più positiva.

Bene, mi piace pensare che ognuno di questi consigli nonsono “campati in aria”, ma sono il risultato di una ampiaricerca nel campo della psicologia. Questo per me è”Sviluppo Personale” 😉

Fammi sapere che cosa ne pensi…lascia un commento quisotto e se ti piace il blog, iscriviti ai miei feed rss oppureseguimi dal tuo account di facebook.

A prestoGenna

Ps. Vuoi davvero ridurre lo Stress nella tua vita efare un tuffo nelle tue potenzialità interiori?Acquista Rilassamento Dinamico 😉

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Meditazione: Presenza e meta-cognizione sono la stessa cosa?
Derren Brown e la PNL
Blogging e “psicologia”…
PNL: “il modello linguistico più potente al mondo ;-)”
5 Commenti
  • Ciao Ester,

    per me funziona esattamente così, la PNL e la psicologia in genere…studiano il comportamento naturale dell'uomo…e cosa c'è di più naturale dell'istinto?

    Ma poi dovremmo affrontare il discorso di che cosa sia l'istinto…ma è un discorsone inutile visto che so…che ci siamo capiti 😉

    E' bello sapere che il mio blog riesce a sollevarti nei momenti di stress 🙂 e ancora più bello è sapere che i "commentoni" che mi invii non li riservi a tutti i blogger 😉

    Grazie 1000 annoto tutto nel mio diario "anti-stress" 😛

    Genna

  • P.S. Genna ti dò una motivazione positiva nel mio scorazzare in lungo e in largo per il tuo sito che sicuramente puoi mettere nella tua lista anti-stress: NN COMMENTO TUTTO CIò CHE LEGGO!
    :))))))
    Uff che fatica fare la seria!!!
    Ciao e grazie davvero, senza ironia, della tua condivisione del tuo sapere!

  • Ciao Genna,
    lo sai cosa faccio io al primo accenno di stress???
    VENGO SUL TUO BLOG A LEGGERE!! 🙂
    Davvero, non sto scherzando.
    Lo uso come i "biscotti della fortuna": apro un mese a caso e klikko un post senza sceglierlo e… funziona!
    A parte questo, mi ha fatto piacere notare come alcuni punti, (tipo quello di annotare le emozioni positive per poi equilibrare il piatto dello stress, il senso di gratitudine perchè poteva andare anche peggio)li attuo da mò.
    Ragass (ragazzi) sto dando una botta di vita alla mia autostima nel senso che leggere linee guida e scoprire "Ehi, ma io lo sto già facendo!!" bhè, lasciamelo dire, mi gasa da morire.
    Anche se questo mi ha costretto a rivedere le mie basi.
    Mi spiego.
    Io pensavo di essere una che va avanti per ragionamento, INVECE vado d'istinto.
    Se la pnl nn ha fatto altro che evidenziare e catalogare ciò che già c'è in noi enfatizzandone le modalità, vuoldire che ci sta consapevolizzando e questo significa, di conseguenza, che se vaniva fatto inconsapevolmente, non era frutto di un ragionamento, ma dell'istinto … proprio come era al tempo dei nostri antenati "cavernicoli". Questo significa anche che più slegati da schemi stereotipati (? si può dire così? 🙂 ) più raggio d'azione ha l'istinto… o no?
    Ho capito, vado a fare il ragù che è meglio!
    Ciaoooooooooo

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Grazie Elisa 🙂

  • Buongiorno Genna 🙂
    bel post! sono già mie abitudini (faccio tutto senza diari), ripassarle comunque fa sempre piacere 🙂

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK