Coscienza collettiva: l’ uomo dei sogni

Ciao,

qualche giorno fa leggendo ilgiornale trovo questa notizia:”Il mistero dell’uomo dei sogni”.Il faccione che vedi li in alto èl’identikit di un uomo cheentrerebbe regolarmentenei sogni di migliaia di personein tutto il mondo. Unadonna riferisce al suo psichiatrache quell’uomo va a trovarla in sogno molto spesso,dandole consigli…

In breve tempo molti altri pazienti iniziano a riportare diaver sognato lo stesso viso e sul web scoppia il caso…unsito intero dedicato a “chi ha visto quest’uomo”…in cui siraccolgono le testimonianze di chi, presumibilmente hasognato il faccione che vedi nell’immagine qui sopra.

La prima volta che l’ho visto ho subito pensato a Elio di”Elio e le storie tese”;-) Allora un lettore mi ha chiesto difare luce su questo caso che mette insieme molti aspettiinteressanti della mia ricerca personale in psicologia. Lemotivazioni del fenomeno possono essere di 3 tipi:

1- Il viso è talmente comune che, nella ricostruzionedel sogno (che non è mai come lo abbiamo realmentesognato) tutti riescono a vederci un viso familiare.

2- Suggestione di massa: essendo il sogno, come ogniricordo decisamente influenzabile…ci vuole poco a farcredere a migliaia di persone che hanno sognato proprioquel viso.

3- La presenza di una “coscienza collettiva”.

I motivi possono essere molti di più, come ad esempio loipotizzare ad una campagna di viral marketing moltoefficace 😉 I punti 1 e 2, per quanto interessanti non mi”stuzzicano” più di tanto…per cui, indovina? ti parleròdel 3° punto…il più affascinante in assoluto. Esiste o nonesiste una coscienza collettiva?

Secondo recenti (1998) studi fatti attraverso macchinarisofisticati esiste…e, cosa ancor più sconvolgente èmisurabile :-O Ricordi gli esperimenti con l’REG? REGsignifica Random Event Generators…si tratta di piccolemacchinette (molto costose)…che giocano a “testa ocroce”. Secondo la legge dei grandi numeri, con iltrascorrere del tempo le teste e le croci tenderannoad equipararsi.

Gli esperimenti in questo campo hanno dimostrato cheun semplice osservatore, anche non addestrato, è ingrado di modificare il corso casuale dei numeri.Posizionando queste macchinette in diversi paesi delmondo si è potuto registrare che, durante gli eventi piùimportanti (o catastrofici) degli ultimi 10 anni…i REGhanno registrato cambiamenti nella casualità.

Nella Immagine vedi l’andamento degli eventi casualiprima e dopo l’attentato alle torri Gemelle. Questi datisono il frutto di quello che viene chiamato GlobalConsciousness Project … In poche parole, il teorizzato”inconscio collettivo” di Jung, potrebbe esistererealmente… e chissà, forse anche “l’uomo dei sogni” èfrutto della nostra coscienza collettiva 😉

Fammi sapere se ti piace questo argomento, così sose dedicarci altri post…lascia un commento qui sottoe se non lo hai ancora fatto iscriviti ai miei Feed rssoppure seguimi comodamente dal tuo account diFacebook.

A prestoGenna

Ps. l’immagine è tratta dal libro Parapsicologia

Pps. Oggi è la notte di Halloween per cui staiattento che magari l’uomo dei sogni… ;-)buon Halloween 😀

UPDATE: grazie a Marialuisa ho scoperto che questofantomatico “uomo dei sogni” è una mossa diguerrilla marketing…ecclo le prove!!

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Psicologia e Mentalismo: “Lior Suchard Vs. Derren Brown”
Psicologia: “perchè ci piacciono i narcisisti?”
Ipnosi: Induzioni Rapide…l’incredibile maestria di Milton Erickson
Insonnia: 5 approcci terapeutici senza farmaci.
1 Commento

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK