Videogiochi e intelligenza: “giocare a Tetris aumenta la materia grigia?”:-O

Ciao,

uno dei miei giochi preferiti, a cui ho dedicato dapprima ore in sala giochi e poi altre ore sulle consolle di casa è Tetris. Ti ho già parlato del fatto che l’uso di alcuni video giochi  ritarderebbero la demenza senile e permetterebbero l’acquisizione di determinate abilità.

Nello studio di oggi ti parlo di una ricerca effettuata su ragazze adolescenti, che proverebbe una aumento della materia grigia…giocando a tetris 😉 Bhe…io non sono mai stato una “giovane adolescente”…ma chissà 😀 Lo studio è stato condotto da Pascale Michelon della WashingtonUniversity in St. Louis.

Quindici adolescenti sono state monitorate attraverso unarisonanza magnetica prima e dopo aver giocato per 3 mesia tetris…per 1 e 50″ alla settimana. Il risultato è statosorprendete, determinate regioni dedicate alla elaborazionedella informazione (quelle in cui è presente una grandequantità di materia grigia) erano più grandi e più reattivedi quelle del gruppo di controllo….cioè di chi non avevagiocato a tetris.

Lo sviluppo della materia grigia del reale ingrandimento dei lobi frontali e pre-frontali (quelli adibiti al ragionamento) è stato dimostrato essere reale. E mano a mano che il training continuava e maggiore diventava l’interconnessione fra le aree che erano cresciute, rendendo il cervello più agile e plastico.

Ma c’è un aspetto “preoccupante”…in cui i ricercatori dicono che sono certi che il tetris modifichi il cervello ma non hanno ancora delle prove scientifiche sulle diverse funzioni cognitive (memoria, percezione, attenzione, ecc.).Tuttavia mi sento di dire che, una dose bilanciata di videogiochi può facilitare…non solo lo sviluppo della materia grigia ma anche diverse tipologie di apprendimento,come quello visuo-spaziale, matematico e linguistico.

Come faccio a ipotizzare che “faccia bene”? semplice perché sono convinto che non sia il videogioco in se ad aumentare le prestazioni della mente, ma lo stato di coscienza in cui ti permette di entrare…quello speciale stato di flusso che solitamente si ottiene quando il compito non è troppo difficile, ma neanche troppo semplice 😉

E tu cosa pensi dei video giochi? una inutile perdita di tempo o una nuova opportunità per sviluppare talenti e abilità nascoste in noi e nei nostri “bambini”? Lascia un commento qui sotto.

A presto
Genna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Il “potere segreto” del Gossip o pettegolezzo
Auto-controllo: “Come resistere alle tentazioni e liberarsi dalle vecchie abitudini”
Psico-Halloween: Affrontare i mostri senza voltarsi!
“Lo psicologo in internet”
12 Commenti
  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Alfredo,

    finalmente so chi sei, bravo scrivi sempre così qui, preferisco 😉

    Che aumenti la materia grigia è scientifico…hai letto lo studio? ma questo non significa necessariamente che si diventi più intelligenti.

    Genna

  • Io credo che i videogiochi aumentano soltanto la concentrazione per un periodo di tempo limitato. Non credo che migliorino la materia grigia. Inoltre, dipende dai giochi. Ad esempio i giochi cm il tetris o i giochi di guida aumentano la concentrazione, mentre, i picchiaduro o sparatutto istigano alla violenze soltanto.

    P.s. sono stato attento a scrivere senza abbreviazioni. Comunque io sono Alfredo Rizzo che ti ha aggiunto su facebook

  • Ciao Seba,
    allora dovremmo fare anche l'accademia dei videogiochi 😀

    ottima modifica all'aforisma…oggi mi tocca rispondere a tutti dal cellulare perchè mi è saltata la lina…perdonate i miei orrori di battitura 😉

    Grazie
    Genna

  • prima di diventare il Dott.
    ottimismo…. mi chiamavano
    dott. Tetris….. e quindi condivido la passione per questo gioco e per i video games in genere.

    Che il video giocare possa avere benefici cognitivi di alto livello… non lo sappiamo per certo ma sicuramente puó aiutare i riflessi e la capacità di concentrazione.

    mi piace l`idea del tetris come metafora e io ne ho elaborata una che dice cosi:

    << tutto ciò che ti arriva nella vita, lo puoi girare a tuo vantaggio oppure incasinarti!
    Ogni pezzo di vita però, può esseere vitale! >>

    Un saluto
    Sebastiano Todero

  • Grazie Elisa.:-)

  • ciao Marco..
    Si e l'ho anche pubblicato.:-) appena mi ritorna la linea fissa ti mando il link…così mi dai un parere…(sto ripondendo dal cellulare).

  • eheh molto carina 🙂

  • eilà,
    magari fosse così, adesso sarei un genio, come ben sai, o no???…sono un campioncino a tetris.
    comunque se non sbaglio han fatto degli studi anche legati soprattutto al "brain training"??si chiama così, che va molto di moda ora, e mi sembra che siano arrivati alla conclusione che non serve a nulla.
    http://blog.panorama.it/hitechescienza/tag/brain-training/
    ciao ciao.
    marco

  • Ciao a tutti,

    X Patrizia: hai assolutamente ragione ci sono anche molti altri modi per "allenare il cervello"…
    Comunque abbraccio pienamente la filosofia che, se è divertente e piacevole…e moooolto meglio 😉

    X Silvia: Ciao Silvietta 😉 questo è il tuo primo commento bavissima 🙂
    Si…non credo che l'incremento sia percebibile e, come sai bene, si tratta sempre di un esperimento per cui "non è la realtà" 😉

    X Elisa: mettere "tutto apposto" da soddisfazione e ti permette, come diceva Silvia, di farlo in un "ambiente neutro"…dove se sbagli non succede nulla 😉
    Probabilmente alcuni videogiochi hanno anche questo vantaggio: il fatto di poter far "danni" in un ambiente neutro e a gestirne l'ansia conseguente…

    A me piace così tanto il tetris che anni fa ho "inventato" un piccolo aforisma "la vita è come il tetris, non importa l'entità delle cose che ti accadono l'importante è saperli mettere nel posto giusto" 🙂 lo so…non sono Pablo Neruda, ma è carina 😀

    Grazie a tutti..anzi a
    tutte 😉
    Genna

  • Ciao Genna,
    Tetris è il mio gioco preferito e ultimamente mi capita spesso di giocherellarci online durante le pause caffè al lavoro o la sera, mentre guardo la televisione o parlo al telefono. Come silvia non ne avverto gli effetti positivi, qualora ce ne fossero, se non una sensazione di relax e una grande soddisfazione nel "mettere tutto a posto" 🙂

  • non so se te lo ricordi,ma io sono una grandissima appassionata di tetris da molti anni ormai e a dire la verità non credo che giocare a tetris mi abbia aiutata ad aumentare le mie capacità cognitive e di apprendimento…a me sembrano semre le stesse…scarsine come sempre…ma su una cosa ti do perfettamente ragione:a me il tetris piace perchè mi rilassa e non faccio tanta fatica a concentrarmi quando ci gioco,anche perchè come dicevi tu lo vedo come qualcosa di non troppo facile ma neanche troppo complicato…epoi ti aggiungo un elemento che per me personalmente è molto importante:mi riesco a rilassare giocando a tetris perchè so che anche se sbaglio non succede niente(male che vada perdo le partita e la devo ricominciare)mentre nella vita reale la maggior parte delle volte se sbagli è un vero casino.ECCO PERCHE' AMO IL TETRIS.A presto

  • Ciao Genaro, se i videogiochi sono azzeccati come appunto hai spiegato secondo me aiutano molto e soprattutto se il tempo dedicato ad essi è "limitato" e non diventa fissa.
    La mente però si può allenare leggendo, giocando a carte, parole crociate fermo restando che oh ho ho!!! per i ragazzini sono noiosate.
    Sintesi: sono arciconvinta che qualsiasi metodica giusta che impegni il cervello sia ok, anche imparare ad usare il pc quandonon si è più giovanissimi.
    A stasera in diretta. Ciaociao.

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK