Psicologia: l’anno dei telefilm a sfondo psicologico

Ciao,

questo è l’anno dei serial televisivi ad “indirizzo psicologico”.Ti ho parlato molto tempo fa di “Lie to Me” e anche delrecente “The Mentalist” che tra pochi giorni sbarcheràdirettamente su Italia 1. E inoltre ce ne è ancora unache, probabilmente verrà tradotta perché molto carina…”Mental”.

Quella più vicina agli argomenti che tratto qui (a parte lemeraviglie scientifiche di “Lie to Me”) è in assoluto larecente “The Mentalist”. Infatti all’interno della serie siparla sia di ipnosi che di PNL…alla quale hannodedicato una puntata intera…

Chiaramente un po’ di cavolate le dicono, tutto peraumentare l’interesse del telespettatore… ma ci sonoanche “ahimè” argomenti che potrebbero spaventare lepersone, soprattutto nella puntata dedicata alla PNL…dove le persone si “programmano” in modo moltoteatrale a fare cose “contro la loro volontà” (grandecavolata ;-)…

Mental invece è molto diverso, è una sorta di Dr. Housedella psichiatria. In cui un nuovo psichiatra si trova adover gestire un reparto “obsoleto”…anche qui trovi moltielementi legati alla PNL e soprattutto agli psichiatri chenel tempo hanno sfidato l’estabilishment della psichiatria,come Milton Erickson

…infatti nei primi 5 minuti del primo episodio il medicosi spoglia per entrare in rapport con un “pazzo nudo” elo stile è proprio quello ericksonianao 😉 Non solo ilprotagonista di “Mental” è spesso pro psicoterapia ed haun approccio affascinante alla risoluzione deiproblemi psichiatrici…

Perchè gioire delle serie “televisive psicologiche”?

Perchè è ora che “la gente” si renda conto che la psicologiaha fatto passi da gigante, da Freud ad oggi, sono passatidavvero molti anni ma la concezione “ingenua” dello psicologo è sempre quella “paziente sdraiato sul lettino..ecc…ecc”. Nel caso di “Lie to Me” si imparano davveromoltissime cose, visto che alla realizzazione ha partecipatoanche Paul Ekman 🙂 …

…mentre in “The Mentalist” si capisce un po’ meglio checosa siano l’Ipnosi e la PNL, e anche a diffidare di quei”maghetti che sfruttano la sofferenza altrui”…infine in”Mental” si apprende un pò di “giusto atteggimento”, sucome si dovrebbero prendere a cuore alcuni casi edevitare di farsi scoraggiare dalla “medicina classica”…

Insomma, se hai un pò di tempo, guardati almeno unadi queste serie che, oltre ad essere davvero ben fattepossono lasciare “preziosi apprendimenti”…Fammi sapere che ne pensi, lascia un commento qui sotto ese vuoi seguire il mio blog puoi farlo, sia dai feed rss che dal tuo account di facebook

A prestoGenna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Psicologia del Benessere: Ridere fa bene al cuore…
Dosi di Mp3..suoni drogati? tutta la verità su I-Doser
Psicologia: “stress nelle relazioni di coppia”
Leggere poesie attiva le stesse aree dell’ascolto musicale
14 Commenti
  • Ciao Genna,
    vorrei porti una domanda…
    Secondo te , le abiità mostrate da Patrick Jane , protagonista di The Mentalist , nell’individuare una marea di indizi sulla sfera psicologica delle persone , mediante una grande varietà di cose come vestiti , voce , dettagli minuscoli e chi più ne ha più ne metta , sono apprendibili?
    Non parlo di Ipnosi e Pnl ma specificamente di quell’abilità di osservazione straordinaria che possiede il protagonista
    Grazie Mille,
    Vincenzo

    • Ciao Vincenzo,
      sicuramente puoi imparare ad osservare almeno il 60% in più di quanto noteresti normalmente. Ma il senso di “leggerti dentro” è dato da un mix di tecniche, cerca sul blog la parola “fishing” e ne avrai una prova. Vedi il fatto è che si tratta di tecniche che danno l’illusione di leggere nella mente ma, purtroppo, devo ammettere che non esiste un metodo o un set di abilità che ti permettano di farlo davvero. Altrimenti andrei in giro a fare il mago invece che lo psicoterapeuta 😉

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Michele,
    io l'ho trovato solo online ma sono certo che esista una versione scaricabile. Fammi sapere…

  • Ciao!!
    Ma il METT2 si può usare solo in internet o una volta acquistato scarichi un programma?

  • leggere l'intero blog, pretty good

  • quello che stavo cercando, grazie

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Grazie per
    la segnalazione 😉

  • A tal proposito io segnalerei anche psych =)

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Esatto 😉
    Marco…

  • ah vorresti dire che quando son andato via dal ristorante senza pagare non ero stato "programmato per farlo"???
    ;o)
    ciao ciao
    marco

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Micmic,

    grande mi leggi da Nairobi 🙂

    fatti un giretto fra i link dell'articolo (se non lo hai ancora fatto e gioca con il METT è una figata 😉

    Grazie
    Genna

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Reborn,

    si…mi auguro di si 😉 per lo meno mettere la pulce nell'orecchio…chi si troverà davanti alla scelta "pillola blu o rossa" saprà per quale scelta optare 😉

    Sono convinto che la psicologia sia ancora una "bambina piccolina" che sta crescendo e diventando un'adolescente…con tutti i problemi connessi a questo periodo…non appena diverrà adulta le cose cambieranno 😉

    Grazie
    Genna

  • Ho visto sia Lie to Me che Mentalist. Ancora qua a Nairobi non ho trovato Mental ma posso informarmi. Li ho trovati davvero interessanti a tal punto da essermi procurata il manuale FACS di Paul Ekman 🙂 Grazie per le segnalazioni sei davvero un grande!

  • Ciao!

    L'ignoranza che ruota intorno alla psicologia è qualche cosa che riesce sempre a stupirmi.

    Insomma: la gente sa come si chiamava l'ultimo vincitore del Grande Fratello ma quando si parla di nozioni per il proprio benessere allora è vuoto totale 🙁 .

    Dici che queste serie riusciranno a cambiare un po' l'immagine che le persone hanno della psicologia?

    Io non sono così ottimista, ma di certo i più avveduti avranno uno stimolo in più ad informarsi.

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK