Sviluppo Personale: educazione scolastica on-line? 7 Vantaggi…

Ciao,

ultimamente ti ho mostrato la mia passione per lo studiodei nuovi modelli educativi. E di recente mi è venuta inmente un’idea che ritengo immodestamente geniale;-)Questa idea potrebbe abilmente unire: i nuovi mezzi dicomunicazione, la formazione e l’educazione scolastica eun piccolo “lavoro on-line”…

Molto probabilmente qualcuno ci ha pensato prima dime, ma voglio sperare di no 😉 Durante gli anni dellascuola dell’obbligo quanti temi hai scritto? Immaginotantissimi. Oltre quelli in classe c’erano quelli da fare acasa e poi anche quelli delle vacanze, con le quali sarannoalle prese gli studenti che ora sono in vacanza…

Insomma una marea di contenuti…buttati via;-) Ioadoravo fare i temi, e penso anche di aver scritto materialedi ottima qualità, magari senza saperlo. Allora mi è venutoin mente questo: e se i ragazzi di oggi scrivessero i lorotemi direttamente su un blog? magari un blog comune acui tutti possono accedere?

Lo so, come primo impatti da l’idea di andare contro allaprivacy e di alzare il livello di ansia e di stress degli scolari.Ma potrebbe anche accadere che, questa ansia si trasformiin sfida e voglia di mettersi in gioco. Ecco secondo mequali potrebbero essere gli enormi vantaggi per il mondodella formazione…scolastica:

1) I temi sarebbero pubblici per cui tutti potrebberovedere la valutazione dei professori. Questo porterebbeuna sorta di democrazia del voto…perchè se un tema èbello e il prof ti da 5 perchè gli sei antipatico, non è propriouna cosa giusta 😉

2) Aiutare ragazzi e professori (soprattutto questi)a prendere dimestichezza con i nuovi media, internet e lepiattaforme di blogging, che rappresentano sicuramenteil futuro…

3) Essere di esempio, i temi più belli potrebbero ancheessere puabblicati e condivisi attraverso i più famosi socialmedia (come Facebook e Twitter).

4) Creare contenuti validi per farsi conoscere: scommetto che lì fuori è pieno di “scrittori in erba” capaci,ma che probabilmente non verranno mai pubblicati…

5) Una banca dati aperta su cui poter fare ricerche divario genere da quelle psicologiche a quellesociologiche…ecc..

6) Immdiatezza: immagina il vantaggio per un prof. dipoter correggere i temi ricevendoli in tempo reale. Adesempio nei famosi “compiti delle vacanze” invece di avereuna mole enorme di fogli… i compiti potrebbero arrivaredirettamente in formato elettronico e in base ai tempidello studente…

7) Auto-sostentamento: utilizzando le varie forme dipubblicità contestuale (come adsense) il sito non avrebbebisogno si soldi pubblici e neanche privati. Infatti la moledi contenuti attirerebbe molte visite che si possonotrasformare in denaro…Nessuno spreco pubblico…senzacontare il risparmio della carta 😉

Sicuramente i vantaggi non finiscono qui…sono convintoche la condivisione dei contenuti creati dagli studenti…diqualsiasi scuola…possa essere una scelta ottima per un apprendimento efficace e sostenibile…

Ti è piaciuto il post? allora scrivi un commento quisotto e se non lo hai ancora fatto, iscriviti ai miei feedoppure segui il mio blog da facebook 😉

A prestoGenna

ULTIMO giorno per approfittare della Offerta di AdM..;-)

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
“Come Auto-Suggestionarsi”
Psicologia Positiva: “Arginare le emozioni negative quotidiane”
Comunicazione: E’ possibile leggere nel Pensiero..per davvero??
Psicologia dello Sport: “ad ogni atleta il proprio talismano” ;-)
2 Commenti
  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Grazie Ester…
    sei l'unica che ha colto il messaggio 😉
    Genna

  • la trovo un'idea geniale, veramente!!!
    condivido in pieno, fra le altre cose che hai detto, credo che sarebbe un ottimo stimolo per quei ragazzi che faticano a svolgere i temi, svilupparne la trama.
    Se hai bisogno di sottoscrittori alla tua mozione, io ci sono! 🙂
    ciao, alla prossima!

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK