Allenare il cervello con i video games

Ciao,

ricordi che leggere il blog e giocare ai videogiochi  può prevenire le malattie senili e aumentare la tua intelligenza? Ecco un ennesimo studio che proverebbe questa intuibile teoria. In modo particolare qui si parla degli eventuali benefici causati dall’ innalzamento del livello di scolarizzazione.

Uno studio ha dimostrato che le persone che possiedono un più alto livello di scolarizzazione sono meno inclini a riscontrare patologie della età senile come le demenze.

David Liewellyn della Università di Cambridge ha studiato le abilità mentali di 14.000 soggetti sopra i 65 anni i risultati sono stati chiari: chi possiede un livello di istruzione superiore non solo è “statisticamente” libero dalla demenza ma le sue attività cognitive sono più simili a persone più giovani più rapide ed efficienti.

La regola per il cervello pare essere (come si sa da tempo) la stessa che vale per i muscoli del corpo: se non li usi li perdi oppure si atrofizzano. Quando apprendi qualcosa di nuovo il tuo cervello “si muove” le sinapsi cioè le connessioni fra neuroni aumentano e si modificano, si chiama neuroplasticità ed è una delle scoperte più belle delle neuroscienze.

Esattamente come quando “vai in palestra”…è anche per questo che spesso “mi perdo” nel mostrarti le idee (a volte per quanto strampalate) di ricercatori e innovatori nel campo della psicologia e dello sviluppo personale…per allargare “il punto di vista” o la mappa 🙂

Piaciuto l’articolo? scrivimi le tue opinioni qui sotto…

A presto
Genna

 

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Lo psicologo: è davvero il dottore “dei deboli”?
Psicologia: ” la rivincita della introspezione”
Stress tecnologico: Cos’è e come affrontarlo con efficacia
Psicologia: La teoria dell’esperienza ottimale. Il Flow di Mihaly Csikszentmihalyi
1 Commento
  • Che dire, Gennaro,
    IL post è molto bello e significativo.Tocca un tema a me caro, che è' quello dello sviluppo di sè e delle proprie facoltà.
    Tenere ben allenati attraverso la lettura e lo studio anche i muscoli del cervello è di buon auspicio per il presente e per l'età che avanza e non si ferma.Equilibrare forza fisica ed intellettiva è ciò che consente di "vivere bene".

    Un saluto

    Roberto

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK