Psicologia: I Neuroni Specchio…un flop scientifico? Speriamo di No ;-)

Ciao,

ti ho parlato “non so quante volte” dei famigerati neuronispecchio e delle incredibili teorie e ipotesi che vi sono nateattorno. Una scoperta che mi rende “tronfio” di essereitaliano…e spesso scherzo con i colleghi stranieri 😉

Ma qualcosa turba questo meraviglioso paradiso scientificoscoperto da Rizzolatti nei laboratori di Parma e poi elogiatoda tutto il mondo scientifico…portando a teorie che vannoa toccare punti come “l’evoluzione della specie”…

Infatti il Prof. Caramazza, uno scienziato tutto italiano mache ha operato per anni negli USA, ha svolto uno studioche sconfermerebbe l’attivazione (e quindi la presenza)dei famigerati neuroni specchio nell’essere umano.

L’esperimento di Alfonso Caramazza è stato quello diosservare le i set di neuroni “presumibilmente” specchiodurante l’esecuzione di un compito semplice…per più epiù volte. L’ipotesi di base è che la ripetizione attivi unassestamento fra questi neuroni…cosa che nonè avvenuta…

I ricercatori di Parma hanno prontamente risposto edifeso la loro teoria. Tra le altre cose è importantericordare che Rizzolatti e un “papabile premio nobel”proprio per questa scoperta. Mi auguro caldamenteche lo vinca, il che ne “proverebbe l’esistenza” laquale è davvero una cosa meravigliosa 🙂

La eventuale presenza dei neuroni specchio basta arisolvere moltissimi dei dubbi del mondo scientifico,come che cosa è l’empatia, come funziona ilmodellamento, come vengono trasmesse le emozioni…ecc..ecc…

Insomma, avrai certamente intuito che sono un sostenitoreassoluto dei Neurosi Specchio! li ritengo una scoperta degnadel Nobel…Tu che cosa ne pensi? Dimmi la tua opinionelasciando un commento qui sotto…

Ti piace il mio blog? Seguilo abbonandoti gratuitamenteai miei feed…non sai che cosa sono? allora clicca qui 😉

A prestoGenna

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Controllo Mentale: “Intervista a Dantalion Jones”
A scuola d’Ipnosi Vol.9 Tre modi per causare la “trance” ed allenarsi…
Controllo del dolore: “come diminuire il dolore osservandolo”
Psicologia: 8 esercizi per assumersi “il rischio”.
6 Commenti
  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Cecilia,

    sono le stesse domande che mi pongo anche io…se non sono i neuroni specchio allora di che cosa si tratta?

    Non vorrei che questo ci facesse fare un "balzo indietro"…alle concezioni di campi energetici e cose del genere… Mi piace pensare che esistano delle strutture fisiche adibite a questo piccolo miracolo 🙂

    Grazie per il
    commento
    Genna

  • Sono anche io una forte sostenitrice dei neuroni specchio…
    Ritengo di avere la fortuna di studiare una materia affascinante e interessante come la psicologia e nel corso dei miei studi mi sono imbattuta più volte nello studio dei neuroni specchio!Ho letto anche io di queste diatribe…che dire? Se veramente fosse sconfermata la presenza di essi ci rimarrei molto male! 🙂 …mi aspetto solo che questi nuovi ricercatori mi spieghino come sia possibile l'empatia, come agiscono le affordance, perchè le persone che osservano un soggetto agire attivano le stesse aree che si attivano quando sono loro stesse a compiere l'azione!Se lo faranno e mi dimostreranno che i neuroni specchio non esistono allora sì che sarà un passo avanti nella ricerca scientifica…e allora merito a loro!

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Andrea,

    pare che Caramazza abbia svolto una ricerca davvero approfondita…e pare che sia, attualmente ad "un livello superiore" all'interno dell'ambito della ricerca…

    comunque come hai detto: starmo a vedere 😉
    Grazie
    Genna

  • QUando stamattina ho letto il titolo del tuo post, per un attimo ho perso i sensi… 😉
    Ora che tutti ne parlano e che tanti, anche i più improbabili, si lasciano andare a divagazioni pesudo-mistiche… arriva 'sto Caramazza che ci rovina il gioco?!? E no, eh?
    Staremo a vedere.
    Così come l'hai descritta parrebbe una ricerca sulla ripetività dell'imitazione, ma forse na ha proprio messo in dubbio l'imitazione stessa.. Mah..

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Ciao Sebastiano!!!

    direttamente da un piccolo bar nel centro di Milano 😉

    che bello vedere il tuo commento lusinghiero da questa posizione 🙂 Non per niente sono stato scelto come docende della Accademia…e direttamente dal Primo Esperto Italiano di Ottimismo Realistico…nonchè grande esperto di psicologia e fondatore della NPA 😉

    Non so se lo conosci 😀

    Buon week end
    Seba…e grazie
    per il commento

    Genna

    Fiero docente
    AdM

  • Anche oggi ho fatto una scoperta:

    le persone in gamba e impegnate come Gennaro, hanno la saggezza di ancorare le loro ipotesi a delle teorie provate e provabili…. e non solo alle fantasie e ai desideri.

    Le persone in gamba e impegnate come Gennaro, hanno l'umiltà di dire pubblicamente se le ipotesi su cui basavano alcune loro affermazioni sono messe in discussione!!

    La "verità scientifica" si fonda sul fatto di essere s-confermabile e questo la rende meno "certa" ma più certificabile.
    Le "finte verità" vengono vendute come "verità inconfutabili" e se qualcosa le contraddice si cerca di nasconderlo.

    Gennaro come esponente della NUOVA PSICOLOGIA APPLICATA, ci offre continuamente traccia delle affermazioni e delle teorie che propone e lo fa con "onestà intellettuale" ammirabile e se non bastasse con simpatia e semplicità.

    A lui i miei complimenti!

    Sebastiano Todero

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK