Psicologia: l’influenza dei gruppi può modificare la percezione?

Ciao,

secondo te l’influenza di un gruppo può realmente modificare la percezione degli individui che lo compongono?

Probabilmente se sei un appassionato di questi argomenti starai già facendo tutte le tue ipotesi.Forse pensi ai campi morfogenici o agli ultimi studi di fisica quantistica…o di epigenetica

ma oggi voglio parlarti di un esperimento molto più vecchio…ma assolutamente esplicativo…che nonostante abbia avuto una forte risonanza in campo accademico ne ha avuto meno al di fuori.

Questo esperimento è stato condotto da Solomon Asch uno psicologo sociale molto noto… nel 1958 per dimostrare l’influenza di una maggioranza di persona sulla minoranza…

A questo esperimento parteciparono gruppi di 8 persone che dovevano valutare la lunghezza di 3 linee…che chiameremo A, B, e C…

Agli 8 soggetti veniva chiesto di valutare quale fosse la linea più lunga. I soggetti erano posti in cerchio e tutti dovevano esprimere il loro giudizio a voce alta.

Adesso secondo te quale è la linea più lunga? Esatto è sicuramente la A…ma non fu così per il 90% dei partecipanti all’esperimento di Asch :-O

Su 8 partecipanti 7 erano complici dello sperimentatore ed erano tutti stati addestrati a “giudicare in modo errato”. I soggetti erano sempre posti in cerchio di modo che il”vero soggetto” fosse l’ultimo ad esprimere il proprio giudizio.

Il perché di questa accondiscendenza può essere spiegata con differenti costrutti psicologici:

1) Desiderabilità sociale…

2) Economia cognitiva…

3) Fattori relazionali…

4) Fattori di in-gruoup e out-group

I fattori possono essere ancora di più…ma ti lascio solo con questi 😉 Ti è piaciuto l’esperimento? loconscevi? Lasciami un commento…e se non lo hai ancora fatto iscriviti ai miei Feed.

A presto
Genna

 

Ps. sono via per il mio weekend di ipno-formazionee ti risponderò il prima possibile

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Neuroni Specchio: Sviluppare abilità cognitive per modulare la natura ;-)
Stress tecnologico: Cos’è e come affrontarlo con efficacia
Allenare il cervello con i video games
Sappiamo davvero perché facciamo ciò che facciamo? Una ricerca psicologica…
2 Commenti
  • Ciao Vittorio,
    si dell'esperimento sono state fatte moltissime versioni e tutte provano la stessa cosa.
    Genna

  • vittorio di resta
    Rispondi

    sarebbe interessante capire cosa cambia se cambiano le proporzioni. Se invece di 7 su 8, ce ne fossero 6 su 8… e poi a scendere, diciamo fino ad un massimo di 4 su 4.
    L'esperimento seguitò in questo senso?

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK