Sleight of Mouth: Giochi Linguistici Per Comunicare Bene

Ciao,

qualche giorno fa mi è arrivato un messaggio privato chediceva “Caro Genna…che cosa cacchio sono gli Sleight of Mouth? e possono rendere la mia comunicazione più efficace ?”.

Caro Antonio…la risposta è si… lascia che ti mostri rapidamente che cosa sono questi “giochi linguistici ” modellati da Robert Dilts uno degli esponenti mondiali della PNL.

Dilts ha partecipato alla creazione e allo sviluppo della PNL ed è stato a contatto con Gregory Bateson, MiltonErickson e chiaramente, Bandler e Grinder.

Attualmente (aggiornamento al 2012) Robert è uno dei promotoridi quella che viene definita “PNL di Nuova Generazione” insieme a Grinder.

I SOM (Sleight of Mouth) sono 14 modelli linguistici utili per rispondere in modo efficace alle obiezioni, modificare le convinzioni e ristrutturare il campo cognitivo del tuo interlocutore. Possibile? Continua a leggere 😉

Per essere ancora più precisi…servono “a sfidare”(la traduzione italiana di challenge) le Cause edeffetto dei tuoi interlocutori…e le equivalenze complesse (uno dei modi cui si formano in modo “linguistico” le tue convinzioni)…

Ricordo…correva l’anno 2002 ed un mio carissimo amico (Manuel) mi porta le dispense del suo corso Master Practitioner in PNL…ed ecco questi strani modelli linguistici che non avevo mai trovato in nessun testo di PNL…

Le dispense erano in Inglese..e a quel periodo non ero così bravo nelle traduzioni. Ricordo di aver passato circauna settimana prima di capire a che cosa servissero e soprattutto come funzionaserro.

Poi l’anno dopo frequentai il Master Pratictioner e tuttofu più chiaro…e insieme al mio amico e collega Manuelci siamo messi sotto per apprenderli in modo efficace…e alla fine…

e alla fine, dopo molti anni, penso che quello che tu puoi fare con gli Sleight of Mouth siano le stesse identiche cose che si può fare con una approfondita conoscenza del metamodello e del milton model :-O

Si, esatto!…i giochi linguistici che Dilts ha modellatoosservando Bandler e molti altri grandi comunicatoridella storia sono solo dei “semplici modelli” che, anchese non li conosci, anche tu utilizzi quotidianamentee in modo inconsapevole…

La più bella descrizione di questi modelli linguisticiè stata fatta da Michael Hall…che li ha rinominati come Mind Line…costruendovi dietro una ottima teoria linguistica…

Adesso ti introduco solo qualche modello, anche perché sono 14 più diverse aggiunte di diversi autori e possono diventare ancora di più…per una migliore comprensibilità ti parlo di quelli più semplici e spesso più efficaci:

1. Intenzine Positiva:

Questo schema, oltre ad essere conosciuto con altri nomi in altri contesti fa parte dei postulati di base di tutta la PNL…e cioè “che dietro ogni comportamento esiste una intenzione positiva” e tutto quello che devi fare e andare a cercarla 😉

Obiezione/Convinzione: “le persone sono cattive”

SOM: “Capisco che tu vuoi difenderti dalle personecattive ma come puoi farlo meglio?”…

Come avrai sicuramente notato, l’obiezione è facilmente”attaccabile” con il metamodello… Infatti, al termine della risposta puoi finire con una domanda che sfida, allarga ochiude la conversazione (nell’esempio la sfido)…

2. Ridefinizione:

serve per spostare il focus della cornice di riferimento modificando una o più parti della frase e rendendole positive/potenzianti.

Obiezione/convinzione: “Sono una persona depressa perché mi isolo facilmente e resto solo”

SOM: “tutti passiamo momenti di tristezza e abbiamo voglia di meditare nella nostra intimità”

Come vedi ho modificato i termini Depressione= contristezza (mantenendo la nominalizzazione) e il concettodi solitudine con meditazione intima.

3. Altro risultato:

Viene utilizzato per spostare il focus dell’interlocutore su un altro livello e/o argomento. Ma senza dover perforza saltare da palo in frasca, ma semplicementesconfermando l’affermazione appena ascoltata ecercando di dirigerla in un’altra direzione.

Obiezione: “Non apprezzi mai come mi vesto”SOM: “Non è che non apprezzo come ti vesti, è chedo maggiore importanza ad altri aspetti di te stessa. Non pensi sia meglio che io ti ami così per come sei?”.

Come hai notato è una forma linguistica che sentispesso dire “non è tanto X quanto Y”… Questo tipodi linguaggio ti permette di prendere in mano laconversazione per portarla dove tu desideri.

4. Criteri:Ognuno di noi possiede delle gerarchie di criteri,nonostante la loro importanza nella maggior parte dei casi le persone non sono coscienti di averle.

Per questo analizzare i criteri ed i valori altrui può diventare un’ “arma linguistica micidiale”.

Obiezione: “Sei maleducato perchè sei arrivato in ritardo all’appuntamento”SOM: “quindi stai dicendo che il fatto di essere andato piano, perchè volevo salvaguardare lamia e l’altrui incolumità fa di me un maleducato?”.

Come puoi vedere si rigira l’obiezione attraversola comparazione di due criteri/valori…quello della puntualità come educazione e quello della nostra salvaguardia personale.

Come puoi notare ilvalore di “contrasto” lo abbiamo inserito noi e non deve necessariamente fare parte delle regole esplicite del nostro interlocutore.

5. Conseguenza: affermare quali conseguenze (negative o positive) possono accadere se si continua a mantenere una determinata convinzione.

Obi/Conv: “La gente mi odia”

SoM: “mi chiedo che cosa accadrà se continuerai a pensare che tutte le persone ti odiano…”

Anche qui abbiamo sfidato la convinzione portandola a ragionare sulle conseguenze…”che cosa accadrà se continuerai a fare X e Y”.

Il lettore più esperto si sarà reso conto che ognuno di questi modelli non è altro che la traduzione linguistica dialcuni principi basilari del cambiamento.

In pratica si tratta di “scavare” andando verso il basso chunking down, smontando la convinzione.. verso l’alto chunking up…sovra generalizzando…oppure andare indietro e avanti lateralmente (es. conseguenze)…

Chicca: tutti gli esercizi di PNL sono “attuabili attraversoil l’utilizzo del linguaggio”. Cioè il linguaggio funge da “guida” per gli altri sistemi rappresentazionali. Questo ti permette di farli in modo “coperto”.

Ad esempio, trasformando un esercizio “visivo in linguistico”…ecco come:

“hai presente quando ti senti alla grande? e vedi nellatua mente qualla immagine…chiara e grande e puoi iniziare a sentirti bene…adesso…mentre ci pensi…può capitare che… più inizi a sentirti in quel modo speciale e più ti sei curioso di come la tua immaginazione può farti essere sempre così…ecc…ecc” 😉

Hai visto? non puoi modificare le sottomodalità con il”solo uso attento della tua linguistica”…interessante no? 😉

Ok…mi fermo perchè sto tergiversando…l’intenzione diquesto post è rispondere alla domanda “che cosa sono gli Sleight Of Mouth” e non farti una lezione pratica di “linguaggio ipnotico” 😉

Se l’argomento ti piace e vuoi che continui approfondendo l’argomento posso, con piacere espanderlo nei prossimi post…Fammi sapere la tua lasciandomi un commento qui sotto e se non lo hai ancora fatto iscriviti ai miei Feed Rss

A presto
Genna

Ps. se non ci hai capito una mazza ti invito a leggere questo alcuni vecchi post…li trovi facilmente scorrendoil post a ritroso e cliccando sulle parole linkate (sono quelle blu/viola sottolineate ;-))

Iscriviti! Riceverai le nuove puntate del podcast. Subito in regalo 237 audio per la tua crescita personale!

Articoli Correlati:
Richard Bandler: “Come liberarsi dai cattivi pensieri”…
PNL: “errore – lo stato risorsa come addizione aritmetica”
PNL: “il modeling…copiare è meglio?”
PNL: “Cerchio dell’eccellenza in 7 passi”
15 Commenti
  • Grazie collega 🙂

  • Complimenti per la tua preparazione Gennaro, sei veramente molto in gamba

    un tuo collega

  • Perche non:)

  • good start

  • Gennaro Romagnoli
    Rispondi

    Bhe…visto che sei puntiglioso …insisto sulla “sfida”…

    http://translate.google.it/translate_t?hl=it#en|it|challenge

    😉

  • Ciao Genna,

    tanto per fare il puntiglioso (dopo tutto è il mio mestiere) ti faccio notare che a casa mia “challenge” lo si traduce con “mettere in discussione”, che in Italiano funziona mooooolto meglio 😉

    Dai, che sei uno!!!

    Mattia

  • Cara Giovanna,
    la risposta è si…con la differenza che la NPA è più mirata ad un percorso di crescita personale…

    ti do una piccola anteprima…sto preparando un telebignami bellissimo dedicato proprio alla comunicazione 😉

    Grazie per il tuo contributo e la tua testimonianza…

    Genna

  • Caro Prof.
    Sono Giovanna di Accademia dei Miglioramenti.

    Io sono all’8° mese e stiamo studiando la comunicazione emotiva.

    Questi SOM della PNL sono paragonabili alle “gabbie linguistiche” e alle “chiavi linguistiche” della NPA?

    Come sempre siete dei grandi e non so più come ringraziarvi per gli infiniti spunti che ci date quotidianamente.

    Giovanna

  • Ciao Enza,

    allora, intanto grazie come sempre per il contributo e le belle parole…

    allora..olre ai libri che indico nel post (basta cliccare sui link)…sicuramente, se non lo hai ancora fatto, leggi “i livelli di pensiero”…e “creare modelli con la PNL”…

    Ti avverto che lo stile di Dilts è molto accademico e centra poco con il classico “stile bandler” 😉 ma sono comunque dei bei libri…

    Grazie
    Genna

  • Ciao Gennaro, premetto che ti seguo costantemente ma non sempre ho il tempo di poterti lasciare un commento, che devo dirti? Sei un Grande, leggere i tuoi post è sempre un grande piacere oltre che un arricchimento che non trova molti eguali in rete. I tuoi post sono troppo interessanti e belli. Grazie. Nutro una fortisssima passione per il mondo della psiche umana, della PNL, della crescita personale e tutto quanto c’è di correlato, e leggo parecchio su questo (ma anche su altri argomenti che mi appassionano), ma il tuo blog è un’opportunità veramente importante.
    Ti volevo chiedere se mi puoi indicare dei libri validi per approfondire la materia (oltre quello di Dilts), quelli che ritieni pietre miliari nel campo.
    Grazie mille, veramente,
    Ciao.
    Enza

  • Ciao Rosaria,

    richiesta accetata 😉
    e grazie per il tuo
    contributo…

    Genna

  • Ciao Gennaro,
    complimenti come sempre per i tuoi “post” anche se non sempre ho mofdo di lasciarti un segno di apprezzamento!
    Oggi ne approfitto anche per segnalarti che ti ho inviato una Richiesta di Amicizia su FB…
    Ciao!

  • Ciao Alda…
    se spulci sul blog ne troverai molti altri…e domani ci sarà un post dedicato (in parte) a questo 😉

    Ciao Manuel,

    il libro lo trovi cliccando sui link del post…ed è “il potere delle parole e della PNL”…

    espanderò 😉

    Grazie
    Genna

  • L’argomento mi interessa eccome !…caro Gennaro 🙂

    Espandi, espandi… !

    Qual è il libro di Dilts a cui ti riferisci ?

    un abbraccio

    Manuel

  • interessante il “linguaggio ipnotico”
    non puoi mettere altre? 🙂
    grazie alda

Lascia il tuo commento

Il tuo Commento*

Nome*
Sito Web

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK